Akragas, forza quattro. Cosenza-Catanzaro derby in parità. Domani Foggia e Benevento

di

Pubblicato il 14 febbraio 2016 in Punto C

Ventiduesimo turno del Girone C della Lega Pro incompleto visti gli impegni nel tardo pomeriggio di lunedì di Foggia e Benevento che ospitano rispettivamente Matera e Melfi. Finisce con un pareggio non eccelso l’atteso derby calabrese tra Cosenza e Catanzaro. Delude ancora la Casertana, bloccata in casa dalla Juve Stabia. Pari in rimonta per Monopoli e Messina. Fischi al Massimino per il Catania che non va oltre lo 0-0 contro il Lecce. Quarta vittoria di fila per Pino Rigoli sulla panchina dell’Akragas.

RISULTATI E MARCATORI

LUPA CASTELLI 0 FIDELIS ANDRIA 3: 9′ Bangoura, 37′ Tartaglia, 41′ Piccinni – Basta un tempo alla squadra di D’Angelo per avere la meglio di una Lupa Castelli rinunciataria. Apre Bangoura bravo a ribattere in rete una respinta di Caio Secco dopo una botta di Grandolfo. Raddoppia Tartaglia con una deviazione aerea su azione d’angolo. Tris di Piccinni prima del fischio di metà tempo con un’azione personale. Secondo tempo di gestione senza ulteriori emozioni.

12227964_903696916334169_1030210918_o

CATANIA 0 LECCE 0 – Primo tempo spettacolare quello del Massimino dove va in scena la sagra delle occasioni sprecate. Apre Moscardelli che dopo pochi minuti calcia fuori un rigore concesso per un fallo di mano di Garufo. Calil risponde con tre nitide palle gol, sulla sua strada trova un super Perucchini. Ancora Moscardelli per il Lecce ma la traversa spegne sogni di gloria. Nella ripresa succede pochissimo e gli animi vengono scaldati solo dalla forte contestazione del pubblico etneo nei confronti di società, squadra e allenatore.

AKRAGAS 2 ISCHIA 0: 28′ Di Piazza, 45′ rig. Madonia – Quarta vittoria consecutiva per Pino Rigoli sulla panchina siciliana. A cadere in un Esseneto in condizioni precarie e l’Ischia di Nello Di Costanzo. Partita che inizia con un’ora di ritardo rispetto all’orario previsto delle 14 per la battente pioggia su Agrigento. Una volta in campo il primo tempo vede la squadra di Rigoli capitalizzare al massimo le occasioni avute. Rapace Di Piazza ad intercettare un tiraccio di Zibert e battere Iuliano. Prima dell’intervallo Spezzani stende Zibert, calcio di rigore che Madonia trasforma con precisione. Ripresa di riscossa per i campani ma Vono è bravo a spegnere le avanzate ischitane. Quarta di fila e classifica più serena.

images

COSENZA 1 CATANZARO 1: 43′ Patti (CZ), 58′ La Mantia – Un pareggio che rimanda al quarantaduesimo anno la possibile vittoria del Cosenza nel sentito derby di Calabria contro il Catanzaro. Apre Patti servito da Maita su palla inattiva. Prima è il Cosenza a sfiorare il vantaggio col palo di Cavallaro. Non immeritato il vantaggio per la squadra di Erra visti i tentativi di Mancuso e Maita sventati da Perina. Nella ripresa entra La Mantia e, come contro il Messina la settimana scorsa, ci mette la testa. Zuccata che vale il pari ma non cancella la delusione.

MANGIACASALE-315x227

CASERTANA 1 JUVE STABIA 1: 53′ Bonifazi, 70′ Diop (JS) – Non sa più vincere l’ex capolista Casertana rimontata internamente da una Juve Stabia più cinica che bella. Primo tempo senza emozioni, con Giannone che spreca il vantaggio per i padroni di casa. Vantaggio che arriva ad inizio ripresa con Bonifazi che in girata batte Russo preferito a Polito da Zavettieri. La Juve Stabia non ci sta ed il pari arriva col solito Diop bravo a scavalcare Gragnaniello con una palombella. Fischi per Romaniello ed i suoi, i sogni di promozione si fanno più cupi.

MARTINA FRANCA 2 MONOPOLI 2: 5′ Berardino, 64′ Croce (MO), 66′ Baclet, 94′ Lescano (MO) – Primo tempo scosso soltanto dal vantaggio della squadra di Cari con Berardino bravo a battere Pisseri. Nella ripresa le emozioni si moltiplicano. In due minuti la sfida oscilla: prima Croce è lesto a trovare un buco nell’area avversaria per il pari. Poi Baclet scappa sul filo del fuorigioco e raddoppia per il nuovo vantaggio del Martina. Già ammonito si becca il secondo giallo per quella che il direttore di gara reputa un’esultanza esagerata. Il Martina sembra tenere ma nel recupero arriva la beffa. Lescano trova un tiro imparabile per Gabrieli e strappa un pari pesante sul campo di una diretta concorrente alla salvezza.

MESSINA 2 PAGANESE 2: 20′ Carcione (P), 50′ Barisic, 55′ Deli (P), 77′ aut. Acampora – (http://cornermessina.it/doppia-rimonta-messina-impatta-paganese-3763)

BENEVENTO-MELFI (lunedì ore 18)

FOGGIA-MATERA (lunedì ore 18)

CLASSIFICA

* Foggia 40

Casertana 40

* Benevento 39 (-1)

Lecce 39

Cosenza 38

* Matera 32 (-2)

Messina 30

Paganese 29 (-1)

Fidelis Andria 28

Catanzaro 25

Akragas 25 (-3)

Catania 24 (-10)

Juve Stabia 24

Monopoli 24

Ischia 20 (-4)

* Melfi 19

Martina Franca 13 (-1)

Lupa Castelli Romani 8 (-1)

images

PROSSIMO TURNO (20-21 febbraio)

Matera-Messina (sabato ore 14)

Lecce-Foggia (sabato ore 17.30)

Paganese-Lupa Castelli Romani (sabato ore 17.30)

Casertana-Cosenza (sabato ore 20.30)

Juve Stabia-Martina Franca (sabato ore 20.30)

Fidelis Andria-Akragas (domenica ore 14)

Catanzaro-Catania (domenica ore 15)

Melfi-Ischia (domenica ore 15)

Monopoli-Benevento (domenica ore 17.30)

CLASSIFICA MARCATORI

Iemmello (Foggia) 11

Caccavallo (Paganese) 11

Calil (Catania) 10

De Angelis (Casertana) 10

Sarno (Foggia) 9

Croce (Monopoli) 7

Gambino (Monopoli) 7

Baclet (Martina Franca) 7

Razzitti (Catanzaro) 7

Nicastro (Juve Stabia) 7

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi