Berretti Messina, l’acuto di Selvaggio illumina il Celeste

Pubblicato il 5 novembre 2016 in Primavera

Era importante vincere e il Messina non ha sbagliato. Nella sfida tra i due fanalini di coda, sono i giallorossi ad avere la meglio, grazie all’acuto di Selvaggio nel finale, dopo una gara in perfetto equilibrio per oltre 80 minuti. Del messinese D’Anna e di Velletri le reti che chiudono in parità il primo tempo. Prima gioia stagionale per i ragazzi di Giordano, reduci da ben quattro sconfitte e un solo pareggio in questo inizio di torneo.

selvaggio

Foto Claudio Andò

IL LAMPO – Tanta voglia di far bene per i biancoscudati, vogliosi di riscattare la falsa partenza in campionato. Inizio col botto per i ragazzi di Giordano che, dopo appena pochi secondi dal calcio d’avvio, sbloccano il punteggio grazie ad un tocco sotto misura di D’Anna, bravo a farsi trovare nel posto giusto al momento giusto. Messina poco cinico nella prima parte,  con due buone opportunità sciupate dall’autore del vantaggio e dall’attaccante Maniscalchi, quest’ultimo troppo concentrato a provare il dribbling sugli avversari che coinvolto nel gioco di squadra. I peloritani abbassano i ritmi, la gara che si gioca principalmente a centrocampo dove Bossa e Prestifilippo fanno prevalere le loro qualità e la loro supremazia.

Foto Claudio Andò

Foto Claudio Andò

I siciliani commettono l’errore di non chiudere la gara già nella prima frazione e alla mezz’ora vengono puniti da una discesa sulla fascia destra, in cui Benfatta si fa trovare impreparato e atterra l’avversario all’interno della sua area di rigore: dagli undici metri va il calabrese Velletri, bravo a spiazzare Sanavia e a riequilibrare l’incontro. Noia e attesa fanno da protagoniste per i restanti venti minuti circa e si può andare negli spogliatoi con il risultato di 1-1.

ACUTO FINALE – Gara molto fisica nella ripresa, ricca di contrasti in mezzo al campo, ma il risultato non cambia, anche a causa delle occasioni che tardano ad arrivare. Vano il tentativo di Scarbaci che conclude a lato, svirgolando il pallone e sprecando da buona posizione. D’Anna prova a scuotere i suoi e tenta il raddoppio personale a metà gara, senza però ottenere il risultato sperato. Il match prosegue su ritmi blandi, con la gara che cala d’intensità e si stabilizza sul punteggio di parità; le due compagini pensano più che altro a non rischiare e non scoprirsi, lasciando spazio alla noia. I giallorossi premono sull’acceleratore nel finale e mettono alle corde gli avversari, che ormai non hanno più benzina nelle gambe. Sugli sviluppi di un corner e di una palla vagante in area, Selvaggio trova l’impatto con la sfera e porta in vantaggio il Messina.

Foto di Claudio Andò

Foto di Claudio Andò

Finale esaltante, con i biancoscudati vicini al tris in almeno altre due circostanze, con Maniscalchi che si permette anche il lusso di sbagliare un penalty, parato da Barbieri. Successo fondamentale per la compagine dello stretto, che in virtù del 2-1 sulla Vibonese, abbandona il penultimo posto e approda a quota 4 punti. Nota a margine della gara: la situazione che riguarda l’impianto di illuminazione del Celeste ha del paradossale. La Berretti è infatti stata costretta a giocare in un campo semibuio per buona parte del secondo tempo.

MESSINA    2

VIBONESE  1

MARCATORI D’Anna (M) al 1′, Velletri (V) al 28′ p.t.;  Selvaggio (M) al 42′ s.t.

MESSINA (4-4-2) Sanavia; Crucitti, Selvaggio, Alivernini, Benfatta; Scarbaci (dal 33′ s.t. Pugliese), Prestifilippo (dal 23′ s.t. Cavarra), Bossa (Licata 9′ s.t.), D’Anna; Maniscalchi, Famà. All. Giordano.

VIBONESE (4-3-1-2) Barbieri; Bevevino, Serrao, Bellocco, Gaetano; Buda, Velletri, Zacari, Colloca; Di Renzo, Tamiro. All. Bruni.

ARBITRO Sorbello di Acireale

NOTE Ammoniti Scarbaci, Gaetano, Zacari, Buda, D’Anna e Cavarra. Corner 2-4. Recupero 1′ e 5′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi