Catania, contro l’Akragas un derby per la salvezza. Benevento, a Pagani si cerca fuga

di

Pubblicato il 18 marzo 2016 in Punto C

Ventisettesimo turno del Girone C della Lega Pro che vede nel derby siciliano tra Akragas e Catania il piatto forte della giornata. Gli etnei devono tornare alla vittoria per tirarsi fuori dalla zona playout. In testa il Benevento fa visita alla Paganese di Gianluca Grassadonia, fresco di rinnovo. Impegni non impossibili per chi insegue, il Lecce nel posticipo del lunedì sera ospita il Catanzaro, mentre il Foggia riceve l’Ischia. Trasferta a Rieti per il Cosenza.

LUPA CASTELLI ROMANI-COSENZA (sabato ore 14): impegno non proibitivo per il Cosenza di Giorgio Roselli che a Rieti affronta una Lupa Castelli ormai rassegnata. Non ci sono grossi dubbi di formazione con conferme da ambo le parti.

LUPA CASTELLI ROMANI (3-5-2): Caio Secco; Rosato, Aquaro, Di Bella; De Gol, Maiorano, Prutsch, Kosovan, Carta; Morbidelli, Mastropietro All. Palazzi

COSENZA (4-4-2): Perina; Ciancio, Blondett, Tedeschi, Pinna; Criaco, Arrigoni, Fiordilino, Statella; Arrighini, La Mantia All. Roselli

MESSINA-MELFI (sabato ore 14): padroni di casa senza capitan Giorgione squalificato, rientrano Bramati e Cocuzza tra i convocati. Nel Melfi nessuna assenza e formazione verso la conferma. Maggiori informazioni nel pezzo di tattica in uscita sul nostro sito.

benevento (ottopagine)

PAGANESE-BENEVENTO (sabato ore 15): rinnovo del contratto per mister Grassadonia a suggello di una stagione ottima per la Paganese. Capolista reduce dalla vittoria incredibile sulla Casertana e che sulle ali dell’entusiasmo cerca i punti esterni per consolidare il primato.

PAGANESE (3-5-2): Marruocco; Esposito, Sirignano, Bocchetti; Dozy, Guerri, Carcione, Deli, Della Corte; Cunzi, Caccavallo All. Grassadonia

BENEVENTO (3-4-3): Gori; Pezzi, Lucioni, Mattera; Melara, Del Pinto, De Falco, Lopez; Ciciretti, Cissé, Marotta All. Auteri

FOGGIA-ISCHIA (sabato ore 17.30): pugliesi reduci dalla sconfitta nel finale di Messina, in crisi di risultati e alla ricerca della vittoria che darebbe nuova linfa alla corsa playoff. Ischia che in settimana ha interrotto il rapporto col tecnico Di Costanzo affidando la panchina ad Antonio Porta, assenti gli squalificati Bruno e Moracci.

FOGGIA (4-3-3): Micale; Angelo, Coletti, Gigliotti, Di Chiara; Agnelli, Vacca, Gerbo; Arcidiacono, Iemmello, Sarno All. De Zerbi

ISCHIA (4-4-2): Iuliano; Florio, Filosa, Palma, Porcino; Pepe, Spezzani, Blasi, Armeno; Kanoute, Di Vicino All. Porta

Juve Stabia-Casertana

JUVE STABIA-MATERA (sabato ore 20.30): padroni di casa che cercano una vittoria che allontanerebbe la zona playout, contro il Matera mister Zavettieri perde Izzillo squalificato ma dovrebbe confermare il modulo visto a Catania. Nel Matera torna Infantino dopo la squalifica, una vittoria terrebbe vive le ambizioni playoff.

JUVE STABIA (4-4-2): Polito; Cancellotti, Polak, Carillo, Contessa; Lisi, Obodo, Maiorano, Nicastro; Del Sante, Diop All. Zavettieri

MATERA (4-3-3): Bifulco; Di Lorenzo, Ingrosso, Piccinni, Tomi; Iannini, De Rose, Armellino; Rolando, Infantino, Carretta All. Padalino

AKRAGAS-CATANIA (domenica ore 14.30): Moriero cerca la prima vittoria sulla panchina etnea in un derby che l’Akragas vorrebbe vincere per chiudere il discorso salvezza. Nel Catania assenti per squalifica Ferrario e Russotto.

AKRAGAS (4-3-3): Maurantonio; Grea, Muscat, Marino, Capuano; Salandria, Vicente, Zibert; Di Grazia, Di Piazza, Madonia All. Rigoli

CATANIA (4-2-3-1): Liverani; Garufo, Bergamelli, Bastrini, Nunzella; Agazzi, Di Cecco; Falcone, Bombagi, Calderini; Calil All. Moriero

Grandolfo Fidelis Andria

FIDELIS ANDRIA-MONOPOLI (domenica ore 15): derby pugliese tra due squadre dal cammino opposto. L’Andria vuol consolidare la propria classifica coronando un periodo che le ha visto battere avversari come Foggia e Messina. Il Monopoli si guarda alle spalle, la zona playout è vicinissima, perdere terreno non è accettabile.

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Poluzzi; Tartaglia, Stendardo, Aya; Paterni, Onescu, Bisoli, Piccinni, Cortellini; Grandolfo, Strambelli All. D’Angelo

MONOPOLI (3-5-2): Pisseri; Esposito, Bacchetti, Mercadante; Luciani, Romano, Djuric, Meduri, Pinto; Croce, Gambino All. Tangorra

MARTINA FRANCA-CASERTANA (domenica ore 17.30): campani che devono superare lo choc dopo il 6-0 subito a Benevento. La posizione di Romaniello è sempre più a rischio, una non vittoria potrebbe costare la panchina al tecnico. Pugliesi in serie positiva dall’avvento di Franceschini, si cercano punti per una posizione migliore nella griglia playout.

MARTINA FRANCA (4-4-2): Viotti; D’Alterio, Marchetti, D’Orsi, Curcio; Antonazzo, Dianda, Rajcic, Schetter; Berardino, Baclet All. Franceschini

CASERTANA (3-5-2): Gragnaniello; Bonifazi, Idda, Murolo; Mangiacasale, Agyei, Matute, Mancosu, Pezzella; Negro, Alfageme All. Romaniello

Curiale Lecce

LECCE-CATANZARO (lunedì ore 20): calabresi in crisi che trovano davanti il peggiore degli avversari per ritrovare la vittoria. Il Lecce reduce dal pareggio strappato al Melfi nel finale non può perdere altro terreno nei confronti della capolista Benevento.

LECCE (3-4-1-2): Perucchini; Alcibiade, Cosenza, Abruzzese; Lepore, Salvi, Papini, Legittimo; Surraco; Curiale, Caturano All. Braglia

CATANZARO (4-4-2): Grandi; Calvarese, Ricci, Orchi, Squillace; Bernardi, Agnello, Maita, Mancuso; Firenze, Razzitti All. Erra

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi