C’è Messina-Catania, tutto il resto è noia

di

Pubblicato il 14 novembre 2015 in Punto C

Ci sono già due risultati finali nell’undicesimo turno del Girone C della Lega Pro. Il Catanzaro continua la sua rimonta verso la salvezza, funziona la cura Erra che porta a casa la seconda vittoria consecutiva espugnando il campo della Lupa Castelli Romani. Decide un gol del capitano dei calabresi Mimmo Giampà, in rete anche la settimana scorsa nella vittoria di rimonta sul Lecce. Altra sfida del primo pomeriggio quella tra Fidelis Andria e Melfi, partita senza reti che si chiude con un pareggio che muove la classifica di entrambe le squadre. In serata torna in campo il Foggia di De Zerbi che allo “Zaccheria” ospita il Monopoli nell’ennesimo derby pugliese della stagione. Foggiani in cerca della vittoria dopo lo stop di Ischia. Proprio la squadra di Bitetto scende in campo in contemporanea sul terreno della Paganese di Grassadonia.

12236801_904385659598628_469979444_o

DERBY E NIENTE PIU’ – Domenica l’attenzione si sposta sul “San Filippo” dove alle 14.30 si gioca il derby tra Messina e Catania. Atmosfera frizzante nella città dello Stretto, l’obiettivo della società di riportare allo stadio 20 mila spettatori sembra poter essere raggiunto, e non mancano le punzecchiature verbali. Il direttore etneo Ferrigno punta il Messina come favorita, Di Napoli risponde e si sveste dai panni della squadra obbligata a vincere. Il Catania senza penalizzazione sarebbe in piena lotta playoff, classifica che sorride al Messina che rimane la prima inseguitrice della Casertana capolista. Ci si aspetta lo spettacolo, ma spesso i derby così sentiti producono ben poco.

IL RESTO – La capolista Casertana cerca punti pesanti sul campo dell’Akragas di Legrottaglie che in casa non ha mai trovato fortuna nelle grandi sfide. Interessantissimo scontro al “Via del Mare” tra Lecce e Cosenza, con la squadra di Roselli che vuol mantenere il ruolo di sorpresa silenziosa del torneo. Per la bassa classifica si gioca Martina Franca-Matera, coi pugliesi in caduta libera che cercano la svolta nell’esordio in panchina di Checco Moriero. Lunedì chiude la giornata l’importante match tra Benevento e Juve Stabia, la squadra di Auteri vuole tornare in lotta per il vertice e sulla sua strada trova una compagine che con il nuovo tecnico Zavettieri cerca di risalire nelle zone più tranquille della graduatoria.

* foto evidenza ©PeppeSaya

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi