Cosenza e Matera campi centrali. Foggia, pericolo Melfi

di

Pubblicato il 5 febbraio 2016 in Punto C

Ventunesimo turno del Girone C della Lega Pro che inizia sabato alle 14 con la sfida tra Ischia e Catania. A chiudere la giornata ci sarà la sfida tra Matera e la capolista Casertana, questa insieme alla gara del Marulla tra Cosenza e Messina è la sfida più importante del weekend. Il Foggia insegue da vicino e va a Melfi, mentre Lecce e Benevento cercheranno di sfruttare il turno interno contro Martina Franca e Fidelis Andria.

IMG_1377 (1)

ISCHIA-CATANIA (sabato ore 14): mercato finalmente chiuso per tutte le diciotto formazioni del Girone C e nuovi subito in campo. Rivoluzione totale ad Ischia dove Nello Di Costanzo ha visto partire tutto il reparto offensivo e buona parte del centrocampo. Anche Pancaro potrà contare su alcuni volti nuovi, il mercato etneo si è concentrato però sopratutto sugli esuberi con tanti partenti in casa rossazzurra.

ISCHIA (4-4-2): Iuliano; Bruno, Filosa, Moracci, Sirigu; Florio, Blasi, Spezzani, Armeno; Gomes, Di Vicino All. Di Costanzo

CATANIA (4-3-3): Liverani; Garufo, Pelagatti, Bergamelli, Nunzella; Agazzi, Musacci, Di Cecco; Falcone, Plasmati, Calil All. Pancaro

MELFI-FOGGIA (sabato ore 15): ancora scottato dal pareggio beffardo contro il Benevento il Foggia va a Melfi in una sfida che puzza di trappola. Lucani senza il bomber Masini fermato per due turni. Nel Foggia ranghi completi con il dubbio Iemmello per mister De Zerbi. Una non convocazione e una panchina che hanno visto Sarno falso centravanti di grande rendimento. Prima convocazione per il neo arrivato Pietro Arcidiacono proveniente dalla Juve Stabia.

MELFI (4-2-3-1): Santurro; Demontis, Colella, Cason, Giron; Marmonne, Finazzi; Canotto, Herrera, Longo; Soumare All. Ugolotti

FOGGIA (4-3-3): Narciso; Angelo, Loiacono, Gigliotti, Di Chiara; Agnelli, Vacca, Gerbo; Chiricò, Iemmello, Sarno All. De Zerbi

download

CATANZARO-AKRAGAS (sabato ore 17.30): calabresi in un periodo non eccezionale che tornano al Ceravolo contro un Akragas rinvigorito dalla cura Rigoli capace di portare sei punti in due giornate, oltre alla prima vittoria all’Esseneto della stagione. Nel Catanzaro fuori Mimmo Giampà che dovrà scontare 6 mesi di squalifica dopo le sentenze di primo grado del processo “Dirty Soccer”.

CATANZARO (4-3-3): Grandi; Calvarese, Ricci, Orchi, Squillace; Olivera, Maita, Agnello; Agodirin, Razzitti, Mancuso All. Erra

AKRAGAS (4-3-3): Vono; Grea, Muscat, Cazè, Capuano; Dyulgerov, Vicente, Zibert; Madonia, Di Piazza, Salandria All. Rigoli

LECCE-MARTINA FRANCA (sabato ore 17.30): Martina in aperta polemica dopo l’arbitraggio contro l’Ischia. Pagano Schetter e Diakite oltre al DG Petrosino fermato fino a dicembre prossimo. Polemiche anche per il Lecce dopo la farsa di Caserta, con i campani che hanno fatto ricorso contro l’omologazione del risultato. Squalificato Lepore.

LECCE (4-4-2): Perucchini; Freddi, Cosenza, Abruzzese, Legittimo; Vecsei, Papini, Salvi, Surraco; Doumbia, Moscardelli All. Braglia

MARTINA FRANCA (4-2-3-1): Viotti; D’Alterio, Marchetti, Migliaccio, Antonazzo; Dianda, Rajcic; Basso, Berardino, Ciotola; Baclet All. Cari

BENEVENTO-FIDELIS ANDRIA (sabato ore 20.30): fuori lo squalificato Ciciretti tra i padroni di casa, con Auteri pronto a stupire nelle scelte come ogni settimana, convocato il nuovo arrivato Raimondi. Nell’Andria mister D’Angelo sembra andare verso un cambio di modulo.

BENEVENTO (3-4-3): Gori; Pezzi, Lucioni, Mattera; Melara, De Falco, Del Pinto, Mazzarani; Mazzeo, Cissè, Marotta All. Auteri

FIDELIS ANDRIA (4-3-3): Poluzzi; Tartaglia, Stendardo, Ferraro, Cortellini; Onescu, Bisoli, Piccinni; Bollino, Grandolfo, Cianci All. D’Angelo

IMG_4210

MONOPOLI-LUPA CASTELLI ROMANI (sabato ore 20.30): pugliesi senza il difensore Bei fermato dal giudice sportivo e reduci dalla sconfitta di Messina. Tangorra riflette su un cambio modulo col passaggio alla difesa a quattro. Laziali rivoluzionati dal mercato in cui hanno perso Petta finito a Melfi e Scardina passato al Messina. In arrivo Rossetti dal Catania e Gurma dalla Paganese per il reparto offensivo, oltre a Sporkslede dal Chievo per il centrocampo.

MONOPOLI (3-5-2): Pisseri; Esposito, Tarantino, Ferrara; Luciani, Viola, Djuric, Romano, Pinto; Croce, Gambino All. Tangorra

LUPA CASTELLI ROMANI (4-3-3): Caio Secco; Rosato, Aquaro,Proietti, Carta; Scicchitano, Prutsch, Icardi; Morbidelli, Gurma, Mastropietro All. Di Franco

PAGANESE-JUVE STABIA (domenica ore 14): Grassadonia perde Cicerelli per squalifica ma vola sull’entusiasmo per la vittoria esterna di Andria. Non ci sono molte novità dal mercato se non l’arrivo di De Vita dal Trapani. Nella Juve Stabia fuori Liotti squalificato ma sopratutto pesa l’addio di Arcidiacono finito a Foggia.

PAGANESE (4-3-3): Marruocco; Esposito, Sirignano, Dozy, Bocchetti; Guerri, Carcione, Deli; Caccavallo, Cunzi, Vella All. Grassadonia

JUVE STABIA (4-4-2): Polito; Rosania, Polak, Carillo, Contessa; Lisi, Obodo, Favasuli, Nicastro; Diop, Gomez All. Zavettieri

COSENZA-MESSINA (domenica ore 15): maggiori informazioni nell’approfondimento tattico in uscita sul nostro sito. Nel Cosenza il mercato ha portato all’addio di Raimondi e Guerriera. Nel Messina quattro arrivi e due addii. Il primo in panchina con Arturo Di Napoli squalificato per quattro anni nel primo grado del processo “Dirty Soccer”, al suo posto Raffaele Di Napoli. L’altro è quello di Alessandro Parisi, che riflette su un possibile passaggio a dirigente.

MATERA-CASERTANA (domenica ore 17.30): chiude la giornata la sfida che vedrà spettatori interessati diversi club di alta classifica. L’ambizione del Matera contro la voglia di non mollare la vetta della Casertana. Padalino contro Romaniello in una sfida dove potrebbe vincere la paura di perdere. Molto influiranno i risultati di Foggia, Lecce e Benevento.

MATERA (4-3-3): Bifulco; Di Lorenzo, Piccinni, Ingrosso, Tomi; De Rose, Iannini, Armellino; Carretta, Infantino, Gommone All. Padalino

CASERTANA (3-5-2): Gragnaniello; Rainone, Idda, Murolo; Mangiacasale, Matute, Capodaglio, Mancosu, Tito; Jefferson, De Angelis All. Romaniello

* foto evidenza ©PeppeSaya

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi