Cosenza-Messina, Lucarelli: “Ribadisco: questa maglia non è per tutti”

Pubblicato il 10 dicembre 2016 in Primo Piano, Sala Stampa

Mastica amaro, mister Lucarelli. Stavolta la sconfitta brucia e preoccupa al contempo. Nel post partita ai microfoni di Radio Amore il tecnico giallorosso butta la croce su una squadra che tiene quasi perfettamente il campo e poi si scioglie sul più bello: “Penalizzati, purtroppo, dall’ennesimo episodio. Abbiamo fatto la partita ma da questa sconfitta arrivano segnali obiettivamente preoccupanti. Commettere un’ingenuità e pagarla a caro prezzo fa male, così si fa davvero dura. Non ho nulla da rimproverare all’arbitro – chiarisce Lucarelli – che ha diretto perfettamente la gara. Il rigore poteva starci e stavolta la sfortuna c’entra poco o nulla, è assurdo non riuscire a segnare e poi beccare un rigore contro alla fine. Dobbiamo stare allineati e uniti perché adesso la situazione si fa davvero delicata. Diciamocelo chiaramente: servono i cogl…”.

IN ATTESA DEL MERCATO – Il tecnico giallorosso aggiunge: “Questi sono bravi ragazzi, che danno l’anima, però adesso è necessario alzare il livello. Il modo in cui gestiamo i momenti topici della gara mi preoccupa davvero. Lo ribadisco: questa maglia non è per tutti. Nardini? Gli ho dato fiducia perché avrebbe potuto apportare quel pizzico di esperienza in più, ma chiaramente non aveva i 90 minuti nella gambe. Il ritorno a Cosenza? Non mi aspettavo questa accoglienza dopo tanti anni. Ringrazio tutti ma sono troppo scotatto da questa sconfitta. Ci siamo consegnati su un piatto d’argento”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi