Dominio beffardo: la Palmese blocca il Messina

di

Pubblicato il 26 novembre 2017 in Primo Piano

Serie positiva che si allunga per i giallorossi di mister Modica. Sul campo della Palmese arriva un pari che non può soddisfare a pieno vista la gran mole di gioco prodotta. Un errore di Pezzella favorisce il vantaggio inatteso dei calabresi, dopo è un assolo giallorosso con Rosafio trascinatore e Ragosta ancora una volta in rete. Si divora le mani il Messina che al novantesimo sfiora il vantaggio ancora con un imprendibile Rosafio. Undici punti in cinque gare, lenta risalita in graduatoria per una squadra che adesso sembra capace di imporre il proprio gioco contro qualsiasi avversario.

LEGGEREZZA – Due novità rispetto alla vittoria di domenica scorsa contro l’Ebolitana: mister Modica premia la buona settimana di Cozzolino e Ragosta dirottando in panchina Polito e capitan Cocuzza. Non ci sono ulteriori novità tra i giallorossi, confermato Mascari al centro di un attacco che vede in Marco Rosafio l’arma più pericolosa. Calabresi che scelgono un 4-3-3 con Gagliardi nel ruolo di spauracchio offensivo, il traballante Pellicori si affida al suo numero 10 per interrompere la striscia di nove gare senza vittorie. Parte male il Messina che va immediatamente sotto nel punteggio: errore di Pezzella in fase di impostazione, Orlando recupera e serve Molinaro che tutto solo davanti a Meo non può sbagliare. Reazione giallorossa affidata ancora una volta all’intraprendenza di Lia: il terzino sfonda a destra e trova Mascari nel cuore dell’area, ci vuole un attento Franza per evitare il pari degli uomini di Modica. Il Messina colleziona corner ma non crea pericoli, calabresi che si difendono con ordine rinunciando totalmente alle ripartenze offensive. Anche il pari starebbe stretto ai giallorossi per la mole di gioco creata, la rete è nell’aria e puntuale arriva: Rosafio inventa dalla destra, cross a cercare Ragosta che non manca l’appuntamento col pallone e impatta. Messina che adesso vorrebbe sfruttare l’inerzia per passare in vantaggio, lo sbilanciamento favorisce il contropiede calabrese con Orlando che viene fermato soltanto da un’uscita travolgente di Meo, grandi proteste ma solo giallo per il giovane portiere. Pareggio agguantato grazie ad una buona reazione, peccato mortale quello di Pezzella che ha regalato l’unica grande occasione agli avversari.

STALLO – Ripresa dai ritmi rallentati, i calabresi difendono il pari cercando di contenere al meglio un Messina sempre volenteroso. Complicato lo sviluppo del gioco offensivo giallorosso, le maglie serrate dei ragazzi di Pellicori rendono difficoltosa la manovra del Messina che si affida all’estro di Rosafio nel tentativo di scardinare la difesa avversaria. Taccuini vuoti, nessuna delle due squadre sembra trovare tempi e spazi per rendersi pericolosa, il Messina rimane più volenterosa ma il solo Rosafio non può bastare. Mister Modica gioca la carta Cocuzza al posto di Ragosta, lo spartito però continua a produrre la stessa musica monotona. Non sembra volersi accontentare il Messina, le difficoltà offensive sono però evidenti e dovute ad un atteggiamento ultra difensivo dei calabresi. Giallorossi poco fortunati: al novantesimo Rosafio crea ancora, taglio da destra e sinistro a giro che si stampa sul palo. Occasione che chiude il match, recrimina il Messina che domina per tutta la gara ma viene punito dall’errore in apertura di Pezzella.

PALMESE   1

MESSINA    1

MARCATORI Molinaro (P) al 8′, Ragosta (M) al 35′ p.t.

PALMESE (4-3-3) Franza; Meringoli, Murilo, Colombatti, Gambi; Dodaro (dal 40′ s.t. Citrigno), Di Dionisio, Galeano; Orlando, Molinaro (dal 34′ s.t. Giorgiò), Gagliardi (dal 40′ s.t. Diomande). (Sanavia, Anile, De Lucia, Puntoriere, Misale, Scarcella). All. Pellicori

MESSINA (4-3-3) Meo; Lia, Manetta, Colombini, Cozzolino (dal 16′ s.t. Polito); Maiorano, Pezzella (dal 42′ s.t. Mariani), Lavrendi; Rosafio, Mascari, Ragosta (dal 34′ s.t. Cocuzza). (Prisco, Tricamo, Bossa, Mosca, Balsamà, Dezai). All. Modica

ARBITRO Panozzo di Castelfranco Veneto

NOTE Ammoniti Meo, Manetta, Colombini, Mariani, Murilo, Maiorano. Corner 1-12. Recupero 2′ e 5′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi