Troppo Foggia per questo Lecce, sarà finale playoff contro il Pisa

di

Pubblicato il 5 giugno 2016 in Punto C

Un Foggia perfetto, a tratti addirittura spettacolare non lascia scampo al Lecce e si prende la finale playoff contro il Pisa di Rino Gattuso. Rossoneri padroni del campo sin dalle prime battute, mister De Zerbi conferma gli undici che avevano espugnato il Via del Mare la settimana scorsa con Gerbo ancora terzino destro e Chiricò a completare il tridente offensivo. Nel Lecce mister Braglia cambia ancora, si passa ad un offensivo 4-4-2 con Surraco e Doumbia a supporto di Moscardelli e Caturano. Il doppio centravanti funziona poco, anche perché a tenere a galla i salentini è sempre il solito Moscardelli poco aiutato dai compagni di reparto. Il Foggia infiamma i diciassettemila dello Zaccheria quando Di Chiara sfonda a sinistra, duetta con Chiricò e salta col tacco Lepore e Cosenza, calcia in porta ma trova un super Perucchini. Il Foggia fa la partita ed il Lecce fatica anche a specularci sopra, quando Sarno si accentra e calcia lo Zaccheria trattiene il fiato. Palla a giro fuori di un soffio.

ONDATA ROSSONERA – La ripresa si apre subito col botto, Riverola si traveste da fenomeno e salta un paio di avversari prima di scagliare un destro potente e preciso che si infila al sette e batte Perucchini. Il Foggia è avanti e vede la finale, a fargliela raggiungere senza dubbi ci pensa Sarno: sulla sinistra Chiricò piazza un paio di finte ripetute che ubriacano Lepore, palla sul secondo palo dove c’è Sarno che col piatto sinistro batte ancora Perucchini. Lo Zaccheria è una bolgia, De Zerbi toglie Chiricò per De Giosa per coprirsi ma il Lecce passa subito. Azione confusa in area foggiana, nessuno calcia finché Doumbia non trova una traversa clamorosa a botta sicura. Sulla respinta Caturano mette dentro. Il Lecce adesso ci crede ma non riesce più a rendersi pericoloso, il Foggia si difende e quando riparte soffre la stanchezza. Cinque minuti di recupero che dicono che il Foggia è in finale playoff dove affronterà il Pisa con gara di andata al Romeo Anconetani. Meritatissimo il passaggio del turno del Foggia, vittorioso in entrambi i match.

FOGGIA 2

LECCE 1

MARCATORI Riverola al 4′ s.t., Sarno al 18′ s.t., Caturano al 27′ s.t.

FOGGIA (4-3-3) Narciso; Gerbo, Loiacono, Coletti, Di Chiara (dal 39′ s.t. Angelo); Agnelli, Vacca (dal 44′ s.t. Sainz-Maza), Riverola; Sarno, Iemmello, Chiricò (dal 30′ s.t. De Giosa). (Micale, De Gennaro, Quinto, Arcidiacono, Lodesani, Lauriola, Floriano, Lanzetta, Sansone) All. De Zerbi

LECCE (4-4-2) Perucchini; Lepore, Cosenza, Abruzzese, Legittimo; Doumbia (dal 39′ s.t. Sowe), Papini, Salvi (dal 33′ Carrozza), Surraco (dal 26′ s.t. De Feudis); Moscardelli, Caturano. (Bleve, Beduschi, Camisa, Alcibiade, Curiale, Liviero, Vecsei, Lo Sicco). All. Braglia

ARBITRO Marinelli di Tivoli

NOTE Spettatori 17000. Espulso al 19′ s.t. Braglia (allenatore Lecce). Ammoniti Papini (L), Chiricò, Moscardelli (L), Agnelli. Corner 4-5. Recupero 0′ e 5′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi