Foggia travolgente a Catanzaro, la Casertana tiene. In coda respira l’Akragas

di

Pubblicato il 24 gennaio 2016 in Punto C

Diciannovesimo turno del Girone C della Lega Pro. Vincono le prime quattro in classifica. Corsara la capolista Casertana che espugna Melfi con un colpo di testa di De Angelis. Strapotere del Foggia a Catanzaro con Roberto De Zerbi che trionfa tra le polemiche nate dopo l’esclusione per scelta tecnica del bomber Iemmello. Ci pensa un super Vincenzo Sarno, doppietta per lui e Casertana nel mirino. Vincono anche Lecce e Benevento. Salentini nettamente superiori della Juve Stabia, mentre i sanniti soffrono con la Lupa Castelli che viene piegata solo nel finale. In coda funziona la cura Rigoli per l’Akragas che trova la vittoria esterna a Monopoli. Domani chiudono Matera e Fidelis Andria. Occhio al prossimo turno: si incrociano le prime quattro in classifica. Allo Zaccheria in scena Foggia-Benevento, al Pinto la Casertana ospita il Lecce.

RISULTATI E MARCATORI

MELFI 0 CASERTANA 1: 33′ De Angelis – Un colpo di testa a finalizzare una splendida azione corale della squadra di Romaniello. Così De Angelis regala i tre punti alla capolista e segna il suo nono gol stagionale. Ancora decisivo Mangiacasale, scheggia impazzita sulla fascia destra. Melfi che si mangia le mani per le ottime occasioni avute con Masini nel primo tempo e Cason nella ripresa.

download

MONOPOLI 0 AKRAGAS 1: 54′ Di Piazza – Non basta uno strepitoso Pisseri al Monopoli per uscire indenne dalla sfida contro l’Akragas di Pino Rigoli all’esordio sulla panchina siciliana. Ci prova in tutti i modi Di Piazza ma Pisseri è fantastico in almeno tre interventi. Nella ripresa Madonia pennella ancora per Di Piazza che un potente calcio al volo batte l’estremo pugliese e regala la vittoria ai suoi.

COSENZA 1 CATANIA 1: 61′ rig. Vutov, 84′ Plasmati (Ct) – Bella partita al Marulla dove nessuna delle due squadre si risparmia e cerca la vittoria fino alla fine. Meglio il Cosenza in fase di costruzione ma è il Catania a sfiorare il gol con Falcone. Risponde il Cosenza con Arrighini ma Liverani c’è. Nella ripresa ancora Liverani su Pinna mentre il collega Perina spegne le velleità di Calil. Un errore difensivo del Catania e la frittata è fatta. Pelagatti è costretto al fallo da rigore su Vutov e si becca il rosso. Lo stesso Vutov non sbaglia. Catania che non ci sta e trova il pari con Plasmati che risolve una mischia. Rosso anche per il Cosenza, fuori Tedeschi per doppia ammonizione.

DSC_0852

ISCHIA 0 MESSINA 0 – Un bel Messina nel primo tempo stoppato da Rino Iuliano in giornata di grazia. Ottimi i suoi interventi su Fornito e Gustavo. Bravo anche Addario a chiudere su una conclusione ravvicinata di Sirigu. Nella ripresa calano i ritmi e le squadre si accontentano.

CATANZARO 0 FOGGIA 3: 30′ 85′ Sarno, 47′ rig. Agnelli – Vince Roberto De Zerbi. Ieri la sorpresa della non convocazione del capocannoniere Pietro Iemmello per scelta tecnica. Oggi la roboante vittoria sul campo del Catanzaro. La sblocca Sarno che finalizza un’azione di contropiede di Floriano. Dopo il gol si accende una rissa perché lo stesso Floriano ad inizio azione aveva commesso fallo. Bernardi colpisce Gigliotti con una testata e il Catanzaro rimane in dieci. Prima dell’intervallo parità numerica con Floriano che viene cacciato per una manata su Calvarese. Ad inizio ripresa Giampà stende Sarno in area ed è calcio di rigore. Agnelli non sbaglia e raddoppio pugliese. Nel finale ancora un contropiede e Sarno fa 0-3.

PAGANESE 3 MARTINA FRANCA 1: 17′ Ciotola (M), 40′ rig. 49′ rig. Caccavallo, 42′ Palmiero – Bellissimo primo tempo che regala tre reti e tanto spettacolo. Apre Ciotola che batte Marruocco sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La Paganese si accende nel finale di tempo e trova pari e vantaggio. Prima Caccavallo trasforma un rigore netto per fallo di Marchetti che non viene espulso pur commettendo fallo in chiara occasione da gol. Palmiero sfrutta un rimpallo e la Paganese chiude in vantaggio. La ripresa inizia da dove si era interrotta, altro rigore provocato questa volta da D’Alterio e Caccavallo fa tris. Al novantesimo espulso Allegra tra le fila del Martina.

BENEVENTO 1 LUPA CASTELLI ROMANI 0: 86′ Mazzeo – Primo tempo brillante con il Benevento che costruisce e la Lupa Castelli che spreca in contropiede. Gori deve salvare prima su Icardi e poi su Morbidelli. Benevento che punge con un Cissè poco concreto. Secondo tempo con il portiere laziale Gobbo che diventa super protagonista chiudendo sulle conclusioni di Ciciretti e Cissè. Nel finale ancora Ciciretti impegna Gobbo, sulla respinta Angiulli appoggia a Mazzeo che mette in rete. Nel recupero Gori compie un mezzo miracolo e il Benevento trova una vittoria strappata con forza e volontà.

surraco-esulta-dopo-il-gol-lecce-messina-20-051215-leccesette-624x404

LECCE 2 JUVE STABIA 0: 20′ Surraco, 52′ Cosenza – Primo tempo di marca salentina con Surraco che sblocca il match su assist di Doumbia. Juve Stabia che costruisce pochissimo con la squadra di Braglia che controlla senza patemi. Nelle ripresa si sveglia la Juve Stabia con Gomez ma con poco successo. Il Lecce insiste e raddoppia. Moscardelli incanta con una splendida rovesciata ma Polito risponde presente. Corner e inzuccata di Cosenza. Il doppio vantaggio è gestito con tranquillità ed il Lecce conduce la gara al novantesimo senza rischiare più nulla.

MATERA 0 FIDELIS ANDRIA 0 – Si fermano a cinque le vittorie della squadra di Pasquale Padalino. Brava la Fidelis Andria ad imporre il pari ai lucani. Ci provano Infantino e Carretta che trovano un attento Poluzzi sulla loro strada. Nella ripresa l’Andria si chiude rischiano soltanto nel recupero quando Ingrosso trova ancora un ottimo Poluzzi sulla sua strada.

CLASSIFICA

Casertana 38

Foggia 36

Benevento 35 (-1)

Lecce 34

* Cosenza 31

Matera 29 (-2)

Messina 26

Fidelis Andria 25

Catanzaro 23

Juve Stabia 22

Paganese 22 (-1)

Monopoli 20

Catania 20 (-10)

Akragas 19

Melfi 18

Ischia 16 (-4)

* Martina Franca 11 (-1)

Lupa Castelli Romani 7 (-1)

* una partita in meno

nicola-romaniello-casertana-e1439054472836-1440x564_c

PROSSIMO TURNO (30-31 gennaio)

Recupero Martina Franca-Cosenza (mercoledì 27)

Messina-Monopoli (sabato ore 14)

Foggia-Benevento (sabato ore 14.30)

Fidelis Andria-Paganese (sabato ore 15)

Lupa Castelli Romani-Melfi (sabato ore 15)

Casertana-Lecce (sabato ore 20.30)

Akragas-Cosenza (domenica ore 14.30)

Catania-Matera (domenica ore 15)

Martina Franca-Ischia (domenica ore 15)

Juve Stabia-Catanzaro (domenica ore 17.30)

CLASSIFICA MARCATORI 

Iemmello (Foggia) 11

Calil (Catania) 9

De Angelis (Casertana) 9

Caccavallo (Paganese) 9

Sarno (Foggia) 8

Razzitti (Catanzaro) 7

Ciciretti 6 (Benevento)

Negro 6 (Casertana)

Baclet (Martina Franca) 6

Gambino (Monopoli) 6

Croce (Monopoli) 6

Herrera (Melfi) 6

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi