Foggia travolgente, Matera di misura. Cuore Akragas

di

Pubblicato il 29 gennaio 2017 in Punto C

Ventitreesimo turno del Girone C della Lega Pro: cinquina del Foggia sulla Virtus Francavilla con un Fabio Mazzeo in stato di grazia. Il Matera passa col minimo sforzo contro la Vibonese, crollo sotto l’orgoglio del Messina la Juve Stabia di mister Gaetano Fontana. La vittoria dei giallorossi allontana la zona playout dove resta impelagato il Melfi che cade in casa contro il Cosenza. Pari tutto cuore per l’Akragas che rimonta il Fondi al quinto di recupero grazie alla rete del diciassettenne Sicurella. Tanti pareggi nella parte centrale della classifica; il turno si chiuderà con la sfida di domenica tra Catania e Reggina ed il posticipo del lunedì tra Catanzaro e Lecce con i salentini che dovranno rispondere a Foggia e Matera.

AKRAGAS – FONDI 2-2

Russo (A) al 10′ p.t.

Calderini (F) su calcio di rigore al 26′ s.t

Calderini (F) al 28′ s.t.

Sicurella (A) al 50′ s.t.

Akragas-Fondi

Un gran gol del diciassettenne Sicurella regala un pareggio insperato alla squadra di Lello Di Napoli e scaccia, almeno per novanta i minuti, i fantasmi societari. Partono forte i siciliani che passano presto con la zuccata di Russo, il Fondi ci prova ma sbaglia mira. Nella ripresa il forcing frutta la doppietta di Calderini (il primo su rigore), in pieno recupero il pari che salva l’Akragas.

MELFI – COSENZA 0-2

Baclet al 35′ s.t. e al 46′ s.t.

Melfi-Cosenza

Tutto nel finale: così il Cosenza ha la meglio di un Melfi bravo a reggere per ottanta minuti. Una doppietta di Alain Baclet stende i lucani e lancia i calabresi appena sotto le prime quattro. Statella crossa e il francese insacca sbloccando, così, una gara che aveva visto il Melfi difendersi con ordine. Nel recupero pasticcio tra Laezza e Gragnaniello, ancora Baclet insacca.

MESSINA – JUVE STABIA 1-0

Nardini al 28′ p.t.

Le contestazioni societarie, settimane di allenamenti on the road, un mercato in fermento: questi gli ingredienti che dovevano condannare il Messina. Lucarelli, invece, compatta i suoi ragazzi e trova una vittoria pesantissima ed eroica. Decide und gran destro di Riccardo Nardini prima della mezz’ora del primo tempo. (Impresa Messina: Nardini piega la Juve Stabia).

MONOPOLI – SIRACUSA 1-1

Esposito (M) al 11′ p.t.

Azzi (S) al 38′ p.t.

Monopoli-Siracusa

Tutto nel primo tempo al Veneziani: apre Esposito sugli sviluppi di una palla inattiva, la risposta è di Dentello Azzi bravo a sfruttare un bel cross di Valente. Nella ripresa i padroni di casa spingono senza successo, nel finale annullato per fuorigioco un gol a Gatto.

PAGANESE – FIDELIS ANDRIA 1-1

Tartaglia (F) al 11′ s.t.

Reginaldo (P) su calcio di rigore al 40′ s.t.

Paganese-Fidelis

Pareggio che non scontenta nessuno quello del Torre dove il calcio di rigore di Reginaldo salva i padroni di casa dalla sconfitta. Primo tempo senza emozioni, nella ripresa è l’ex Tartaglia ad aprire la danze su azione da palla inattiva. Il fallo di mano di Piccinni regala a Reginaldo il tiro dal dischetto del pari finale.

TARANTO – CASERTANA 0-0

Taranto-Casertana

Poche emozioni allo Iacovone e pareggio giusto: nel primo tempo recrimina la Casertana per la rete annullata a Ciotola e la traversa colpita da Colli. Nella ripresa Magnaghi pareggia il conto dei legni, la sfida non si sblocca e il pareggio accontenta tutti.

MATERA – VIBONESE 1-0

Ingrosso al 2′ s.t.

Matera-Vibonese

Una zuccata di Gianmarco Ingrosso regala i tre punti alla squadra di Gaetano Auteri e mantiene i lucani in testa alla classifica. Non il classico spettacolare Matera, nel primo tempo è addirittura la Vibonese ad avere l’occasione migliore con Scapellato. Nella ripresa Negro pesca Ingrosso da corner, il vantaggio viene difeso senza troppi problemi con i calabresi che non riescono a pungere più di tanto.

FOGGIA – VIRTUS FRANCAVILLA 5-1

Mazzeo (F) su calcio di rigore al 3′ p.t.

Mazzeo (F) al 32′ p.t.

Loiacono (F) al 44′ p.t.

Idda (V) al 33′ s.t.

Di Piazza (F) al 46′ s.t e al 48′ s.t.

Foggia-Francavilla

Un super Foggia si abbatte su una Virtus Francavilla inerme contro la forza dei rossoneri. Subito in discesa la sfida per gli uomini di Stroppa: Idda stende Rubin e Mazzeo è freddo dal dischetto. Lo stesso Mazzeo raddoppia dopo la mezz’ora con un bel colpo di testa su assist di Rubin. Tocca a Loiacono firmare il tris su azione d’angolo. Ripresa che si accende nel finale: prima Idda accorcia ben servito da Triarico; in pieno recupero si scatena Di Piazza che in tre minuti firma la doppietta che vale la cinquina finale.

CATANIA – REGGINA 3-1

Marchese (C) al 4′ p.t.

Tavares (C) al 31′ p.t.

De Francesco (R) al 38′ s.t.

Russotto (C) al 44′ s.t.

(Catania, il nuovo che avanza. Marchese e Tavares stendono la Reggina)

CATANZARO – LECCE lunedì ore 20.45

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi