Gustavo e Tavares implacabili, il Messina abbatte il Martina

di

Pubblicato il 9 gennaio 2016 in Primo Piano

Inizia nel migliore dei modi il 2016 del Messina, implacabile nel superare un timido Martina Franca in una gara a senso unico sin dalle primissime battute. Gustavo protagonista assoluto con una doppietta che restituisce al tecnico Di Napoli un nuovo acquisto per la seconda parte di stagione: al netto degli infortuni, il brasiliano è un giocatore in grado di decidere da solo le partite, completo sotto il profilo tecnico, da oggi in crescita anche nel morale. Il gol conclusivo di Tavares, poi, potrebbe far mutare gli scenari di un calciomercato ancora solo in bozza. Il Messina chiude il girone di andata a 25 punti, traguardo probabilmente inatteso ad inizio settembre: al fischio finale del signor Chindemi da registrare un -4 dalla zona playoff, il campionato è ancora tutto da scrivere.

TRIPUDIO VERDEORO – Barilaro unica sorpresa nell’undici titolare schierato dal tecnico Arturo Di Napoli: scelte obbligate in tutti i reparti, Leonetti la spunta su Salvemini al centro dell’attacco. Genny Russo alla prima da titolare con la maglia del Messina. Giallorossi convinti sin dalle prime battute con un paio di interessanti proiezioni in avanti di Gustavo e Zanini. Proprio il brasiliano, dopo poco meno di dieci minuti, spacca in due la gara con una punizione a giro imparabile per l’estremo ospite Viotti. Una sola squadra in campo con un Gustavo da copertina: serpentine, dribbling ubriacanti ed un proficuo dialogo con i compagni di reparto. Da uno scambio sulla trequarti con Padulano ha origine il secondo gol del numero dieci, preciso nell’indovinare dalla lunga distanza una conclusione che va a spegnersi alle spalle di Viotti. Pochi rischi: solo sconfitte per il Martina Franca lontano dal “Tursi”, la mancata reazione dei pugliesi è figlia di precedenti poco incoraggianti.

SENSO UNICO – Secondo tempo in tono minore, poche emozioni per una sfida mai in discussione. Gustavo rallenta i ritmi, il subentrato Tavares subisce un netto fallo da rigore su cui Chindemi sorvola con esagerata sicurezza. Martinelli e Giorgione a spezzare le trame di gioco avversarie, il Messina controlla e trova il tris proprio grazie al portoghese con un bolide dal limite dell’area su suggerimento di Padulano: Martina Franca al tappeto. Il Messina torna a gustare il sapore dei tre punti: la palla passa ora alla Giustizia Sportiva, che deciderà all’inizio della prossima settimana sul futuro del tecnico Di Napoli.

MESSINA                        3

MARTINA FRANCA     0

MARCATORI Gustavo all’8′ e al 27′ p.t.; Tavares al 31′ s.t.

MESSINA (4-3-3) Addario; Barilaro, Burzigotti, Martinelli, Russo; Giorgione, Baccolo (12′ s.t. Bramati), Zanini; Gustavo (45′ s.t. Bossa), Leonetti (16′ s.t. Tavares), Padulano (Novara, Frabotta, Fiumara, Biondo, Salvemini, Barraco) All. Arturo Di Napoli

MARTINA FRANCA (4-3-1-2) Viotti; Allegra, Sirignano, Marchetti, Curcio; Cristofari, De Lucia (29′ s.t. Gaetani), Basso (37′ s.t. Cardore); Di Lauri; Baclet, Cristea (12′ s.t. Taurino) (Gabrieli, Migliaccio, Foggetti, Cassano, Simone) All. Giuseppe Incocciati

ARBITRO Chindemi di Viterbo

NOTE Spettatori 2500 circa. Ammoniti Barilaro, Russo, Allegra. Corner 5-6. Recupero 2′ e 4′

* foto di Peppe Saya

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi