Lecce, arriva il tramortito Catania. Incroci in zona salvezza

di

Pubblicato il 11 marzo 2017 in Punto C

Ventinovesimo turno del Girone C della Lega Pro: capolista Foggia che chiuderà la giornata nel derby di Monopoli nella serata di lunedì. Sfida interna per il Lecce che ospita un Catania tramortito dalle dimissioni di Petrone. Impegni casalinghi per Matera e Juve Stabia, trasferta a Vibo per la Virtus Francavilla. Sfide delicate quelle che riguardano la zona salvezza: scontri diretti a Melfi e Taranto.

CASERTANA-MESSINA

Stadio Alberto Pinto, domenica ore 14.30

Arbitro Tursi di Valdarno

Approfondimento nell’articolo di presentazione del match in uscita sul nostro sito. Messina che cerca punti pesanti in trasferta, mister Lucarelli ha un dubbio in mediana. Nella Casertana fuori lo squalificato Rainone.

COSENZA-FIDELIS ANDRIA

Stadio San Vito-Marulla, domenica ore 14.30

Arbitro Raciti di Acireale

COSENZA (4-3-3) 1 Perina; 2 Corsi, 6 Blondett, 5 Tedeschi, 23 D’Anna; 21 Ranieri, 4 Capece, 27 Calamai; 11 Statella, 14 Mendicino, 9 Letizia. All. De Angelis

FIDELIS ANDRIA (3-5-2) 12 Pop; 4 Aya, 6 Rada, 21 Curcio; 2 Tartaglia, 26 Onescu, 18 Vasco, 10 Mancino, 24 Tito; 19 Cianci, 11 Croce. All. Favarin

SENZA PRESSIONE – Non ci sono obblighi di classifica pesanti per calabresi e pugliesi: sfida tra due squadre che cercano punti per consolidare la zona playoff ma senza l’ansia del risultato a tutti i costi. Nel Cosenza mister De Angelis perde D’Orazio per squalifica, tornano Pinna e D’Anna. In attacco ballottaggio tra Cavallaro e Letizia. Nell’Andria fuori Allegrini, Colella e Piccinni si va verso la conferma della formazione vincente contro l’Akragas la settimana scorsa.

JUVE STABIA-PAGANESE

Stadio Romeo Menti, domenica ore 14.30

Arbitro Pagliardini di Arezzo

JUVE STABIA (4-3-3) 22 Russo; 2 Cancellotti, 5 Atanasov, 6 Santacroce, 23 Lisi; 19 Izzillo, 4 Capodaglio, 24 Mastalli; 10 Marotta, 35 Paponi, 33 Cutolo. All. Fontana

PAGANESE (4-3-3) 30 Liverani; 13 Alcibiade, 16 De Santis, 4 Carillo, 3 Della Corte; 28 Mauri, 5 Pestrin, 10 Firenze; 11 Cicerelli, 8 Reginaldo, 9 Bollino. All. Grassadonia

RILANCIO – Un crollo di risultati e prestazioni quasi inspiegabile: il 2017 della Juve Stabia ha visto la squadra di Fontana dover rivedere i propri obiettivi. L’ultima sconfitta di Foggia come limite ultimo al sogno promozione, c’è da conquistare il miglior piazzamento possibile per i playoff. Fuori Morero squalificato, torna la difesa a quattro. Paganese reduce dal pareggio contro il Cosenza, si cerca in trasferta il risultato buono per allontanare la zona playout.

LECCE-CATANIA

Stadio Via del Mare, domenica ore 14.30

Arbitro Paolini di Ascoli Piceno

LECCE (4-3-3) 25 Perucchini; 23 Ciancio, 5 Cosenza, 14 Giosa, 3 Agostinone; 13 Tsonev, 6 Arrigoni, 8 Ferreira; 10 Lepore, 18 Caturano, 11 Pacilli. All. Padalino

CATANIA (4-3-3) 12 Pisseri; 6 Drausio, 3 Bergamelli, 16 Marchese, 20 Djordjevic; 27 Biagianti, 4 Bucolo, 21 Fornito; 23 Di Grazia, 9 Pozzebon, 10 Russotto. All. Pulvirenti

CAOS – Settimana travagliata per entrambe le formazioni: salentini reduci da una sconfitta amara sul campo del Francavilla, lo scontro diretto in arrivo sul campo del Foggia obbliga la squadra di Padalino a non perdere ulteriore terreno. Catania scosso dalle dimissioni di Petrone e la promozione di Pulvirenti dalla formazione Berretti. Da cancellare polemiche e la pessima sconfitta contro il Melfi.

MELFI-CATANZARO

Stadio Arturo Valerio, domenica ore 14.30

Arbitro Pashuku di Albano Laziale

MELFI (4-3-3) 1 Gragnaniello; 2 Bruno, 23 Romeo, 5 Laezza, 3 Russu; 25 Marano, 29 Vicente, 14 Battaglia; 18 De Vena, 9 Foggia, 24 Gammone. All. Diana

CATANZARO (4-4-2) 22 De Lucia; 2 Pasqualoni, 15 Prestia, 21 Sirri, 23 Esposito; 4 Icardi, 5 Carcione, 20 Maita, 3 Zanini; 9 Gomez, 10 Giovinco. All. Erra

VIETATO SBAGLIARE – Scontro diretto delicatissimo al Valerio dove i padroni di casa cercano continuità dopo l’impresa del Massimino. Mister Diana va verso la conferma degli undici visti in Sicilia. Nel Catanzaro fuori lo squalificato Sabato, mister Erra potrebbe scegliere un 4-4-2 equilibrato per non cadere in quello che potrebbe essere un importantissimo passo verso la salvezza.

SIRACUSA-FONDI

Stadio Nicola De Simone, domenica ore 14.30

Arbitro De Remigis di Teramo

SIRACUSA (3-4-2-1) 1 Santurro; 5 Diakite, 6 Turati, 24 Pirrello; 23 Palermo, 14 Spinelli, 27 Azzi, 4 Malerba; 10 Catania, 19 Valente; 11 Scardina. All. Sottil

FONDI (4-3-3) 22 Baiocco; 18 Galasso, 19 Tommaselli, 29 Marino, 3 Squillace; 8 Varone, 20 D’Angelo, 15 Sernicola; 7 Tiscione, 11 Albadoro, 10 Giannone. All. Pochesci

VOLARE – Vuol continuare la sua clamorosa scalata la squadra di Andrea Sottil: la legge del De Simone è stata inflitta a vittime illustri, il Fondi proverà ad interrompere un trend clamoroso. Siracusa che deve rinunciare allo squalificato De Silvestro, mano più pesante sul Fondi che perde Signorini, De Martino e Calderini.

TARANTO-AKRAGAS

Stadio Erasmo Iacovone, domenica ore 14.30

Arbitro Capraro di Cassino

TARANTO (4-3-3) 1 Maurantonio; 2 De Giorgi, 18 Altobello, 6 Stendardo, 3 Pambianchi; 4 Nigro, 33 Pirrone, 28 Maiorano; 29 Viola, 9 Magnaghi, 7 Potenza. All. Ciullo

AKRAGAS (3-5-2) 1 Addario; 6 Mileto, 16 Thiago Cazé, 14 Riggio; 20 Coppola, 17 Longo, 4 Bramati, 15 Palmiero, 3 Russo; 9 Klaric, 10 Cocuzza. All. Di Napoli

ULTIMA SPIAGGIA – Non può più sbagliare la squadra di Lello Di Napoli se vuol ancora sperare nella salvezza evitando i playout. Non solo sguardo avanti, però, per i siciliani dato che alle spalle spingono Melfi e Vibonese. Striscia positiva per il Taranto che cerca la vittoria che metterebbe ulteriore spazio sulla zona rossa.

MATERA-REGGINA

Stadio Franco Salerno-XXI Settembre, domenica ore 18.30

Arbitro Mei di Pesaro

MATERA (3-4-3) 22 Tozzo; 28 Ingrosso, 5 De Franco, 3 Mattera; 23 Di Lorenzo, 8 Iannini, 4 De Rose, 27 Casoli; 10 Strambelli, 9 Infantino, 29 Negro. All. Auteri

REGGINA (3-5-2) 1 Sala; 5 Gianola, 15 Kosnic, 30 De Vito; 23 Romanò, 21 Bangu, 14 Botta, 6 De Francesco, 17 Porcino; 9 Coralli, 20 Bianchimano. All. Zeman

CRISI – Il pareggio di Ancona e la conquista della finale di Coppa Italia di Lega Pro: per mister Auteri la speranza è quella di interrompere la serie di cinque sconfitte consecutive che hanno distrutto i sogni di promozione diretta. Ancora squalificati Armellino e Carretta, stop anche per Salandria. Nella Reggina confermato il modulo che ha portato 4 punti nelle ultime due uscite.

VIBONESE-VIRTUS FRANCAVILLA

Stadio Luigi Razza, domenica ore 18.30

Arbitro Fiorini di Frosinone

VIBONESE (4-3-3) 1 Russo; 2 Franchino, 23 Manzo, 30 Moi, 16 Silvestri; 15 Viola, 4 Giuffrida, 14 Yabré; 7 Scapellato, 10 Sowe, 25 Piroška. All. Campilongo

V. FRANCAVILLA (3-5-2) 1 Albertazzi; 5 Idda, 14 Faisca, 21 Abruzzese; 16 Albertini, 8 Biason, 10 Galdean, 25 Finazzi, 4 Pastore; 9 Nzola, 27 Abate. All. Calabro

TESTACODA – Cammini opposti per due formazioni provenienti dalla Serie D: calabresi ultimi in classifica e in piena lotta con il Melfi per evitare la retrocessione diretta. Mister Campilongo deve fare a meno degli squalificati Saraniti e Favasuli, molti i dubbi di formazione. Francavilla ad un solo punto dal duo Matera e Juve Stabia che occupano il terzo posto in classifica. La squadra pugliese è ormai una certezza del torneo: mister Calabro perde Alessandro per squalifica, in dubbio Prezioso.

MONOPOLI-FOGGIA

Stadio Vito Simone Veneziani, lunedì ore 20.45

Arbitro Perotti di Legnano

MONOPOLI (4-3-3) 22 Furlan; 2 Carissoni, 4 Esposito, 5 Ferrara, 3 Mercadante; 13 Sounas, 28 Nicolini, 16 Franco; 10 Gatto, 23 Montini, 19 Pinto. All. Bucaro

FOGGIA (4-3-3) 1 Guarna; 6 Loiacono, 14 Martinelli, 21 Coletti, 23 Rubin; 4 Agnelli, 15 Agazzi, 18 Deli; 10 Sarno, 9 Di Piazza, 19 Mazzeo. All. Stroppa

POSTICIPO – Chiude il turno il derby pugliese del Veneziani dove la capolista Foggia scenderà in campo conoscendo il risultato dei rivali del Lecce. Lo scontro diretto del 19 marzo si avvicina e lasciare punti per strada non è più possibile. Stroppa perde Vacca per squalifica, al suo posto c’è Agnelli. Nel Monopoli mister Bucaro prova a recuperare Nadarevic, favorito rimane Gatto.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi