Lecce-Catania, sabato da super sfida. Domenica c’è il derby calabrese

di

Pubblicato il 2 ottobre 2015 in Punto C

Quinta giornata del Girone C della Lega Pro. Turno che si disputerà quasi interamente nella giornata di sabato 3 ottobre, con la sola eccezione del derby calabrese tra Catanzaro e Cosenza in programma domenica 4 ottobre alle 14,30 al “Ceravolo”. Giornata di sfide tra nobili decadute e incroci tra ex. Alle 17,30 del sabato i due match clou della giornata. Al “Via del Mare” il Lecce ospita il Catania di Pippo Pancaro nella sfida tra favorite alla promozione diretta. Al “Torre” di Pagani, invece, Gianluca Grassadonia incontra il suo passato nella sfida al Messina di Arturo Di Napoli.

images

SABATO CALDO – Apre il sabato (14,30) la capolista Casertana, derby campano a Castellammare contro la Juve Stabia, si incontrano due squadre dal cammino opposto. La squadra di Romaniello vuole l’impresa che la lancerebbe verso una fuga non pianificata in estate. Stesso orario per Ischia-Akragas, i siciliani di Legrottaglie sono reduci dalla prima vittoria stagionale e cercano sull’isola la continuità che vorrebbe dire salvezza. Ischia, sconfitta a Catania, ma non ridimensionato nel suo ruolo di sorpresa di inizio stagione. Altra sfida salvezza quella del “Degli Ulivi” dove la Fidelis Andria ospita la Lupa Castelli Romani. Alle 17,30 in campo le sfide più interessanti: a Lecce arriva il Catania con zero punti e tre vittorie. Il -9 è stato annullato e contro la squadra di Asta gli etnei cercano il quarto successo di fila. Non può permettersi altri stop, però, la formazione salentina e la sfida promette spettacolo. Grassadonia e il Messina si sono lasciati dopo una umiliante sconfitta interna contro il Melfi, al “Torre” si ritrovano un allenatore sulla cresta dell’onda e della classifica e una squadra rinata, sia in società che nell’entusiasmo. In serata chiudono il sabato le gare tra Monopoli e Martina, in un derby pugliese che profuma di lotta salvezza. Melfi-Benevento, con i sanniti in cerca di punti e convinzione; e la sfida tra Dionigi e De Zerbi in Matera-Foggia. Il primo rimane l’allenatore più traballante del girone, il Foggia dopo essersi sbloccato settimana scorsa contro il Melfi, cerca adesso di recuperare la strada perduta.

fghnjmk

DOMENICA DI FUOCO – Se il sabato è caldo ed intenso, la domenica del Girone C prevede una sola sfida. Quanto basta, però, per accendere le fiamme della rivalità. Alle 14,30 al “Nicola Ceravolo” di Catanzaro arriva il Cosenza di Giorgio Roselli, in un derby calabrese che non vuole deludere le attese. Catanzaro schiantato ad Agrigento la scorsa domenica, stesso destino siciliano per il Cosenza umiliato al “San Filippo” dal Messina. Partita calda per antonomasia con l’aggravante della classifica che, se non piange, non ride certamente.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi