Lecce-Matera è il match clou. Benevento e Casertana, impegni testacoda

di

Pubblicato il 1 aprile 2016 in Punto C

Ventinovesimo turno del Girone C della Lega Pro, solito spezzatino con la giornata che si chiuderà lunedì sera con la sfida tra Foggia e Catania. Impegno al sabato per la capolista Benevento che al Vigorito ospita l’Ischia, mentre gioca sul campo della Lupa Castelli Romani la ritrovata Casertana. Si gioca domenica pomeriggio il match clou del turno, al Via del Mare di Lecce arriva l’ambizioso Matera. I lucani hanno messo in difficoltà tutte le grandi del campionato, in Salento cercano una nuova impresa.

Madonia Akragas

AKRAGAS-MARTINA FRANCA (sabato ore 14): dopo la batosta di Caserta torna all’Esseneto il tranquillo Akragas di Pino Rigoli. La classifica rimane serena e il turno favorevole contro il Martina potrebbe chiudere il discorso salvezza. Non la penserà così mister Franceschini che in Sicilia cerca i punti pesanti per un piazzamento migliore nella griglia playout.

AKRAGAS (4-3-3): Maurantonio; Salandria, Muscat, Capuano, Grea; Dyulgerov, Vicente, Zibert; Di Grazia, Di Piazza, Madonia All. Rigoli

MARTINA FRANCA (4-4-1-1): Viotti; Allegra, Marchetti, D’Orsi, Curcio; Antonazzo, Dianda, Rajcic, Schetter; Berardino; Baclet All. Franceschini

Juve Stabia

FIDELIS ANDRIA-JUVE STABIA (sabato ore 15): classifica tranquilla per i pugliesi che al Degli Ulivi ospitano una Juve Stabia invischiata nella lotta per evitare i playout. Andria a caccia degli ultimi punti per la salvezza matematica, il turno interno vuol essere trasformato in una grande festa. Campani che non riescono a far decollare una stagione fatta di troppi bassi e pochissimi alti.

FIDELIS ANDRIA (3-4-1-2): Poluzzi; Tartaglia, Stendardo, Aya; Paterni, Bisoli, Piccinni, Cortellini; Strambelli; Bollino, Grandolfo All. D’Angelo

JUVE STABIA (4-4-2): Russo; Romeo, Polak, Carillo, Contessa; Cancellotti, Maiorano, Obodo, Lisi; Nicastro, Del Sante All. Zavettieri

Casertana

LUPA CASTELLI ROMANI-CASERTANA (sabato ore 15): l’esonero di Romaniello con la promozione del vice Tedesco, il 4-0 rifilato all’Akragas e una sfida facile come quella di Rieti. Adesso la Casertana torna a sperare per un posto nei playoff con un occhio interessato ai campi delle prime due in classifica. Tornano Bonifazi e Tito dopo la squalifica, si va verso la conferma del 4-3-3.

LUPA CASTELLI ROMANI (4-4-2): Tassi; Rosato, Aquaro, Anderson, Di Bella; De Gol, Prutsch, Falasca, Morbidelli; Roberti, Mastropietro All. Palazzi

CASERTANA (4-3-3): Gragnaniello; Idda, Rainone, Potenza, Tito; Mangiacasale, Capodaglio, Agyei; Giannone, Alfageme, De Angelis All. Tedesco

Cosenza

MONOPOLI-COSENZA (sabato ore 15): delicatissima sfida al Veneziani tra i padroni di casa del Monopoli ed il Cosenza. Obiettivi opposti ma motivazioni simili, i pugliesi cercano di allontanarsi dalla zona playout mentre i calabresi vogliono riagganciare la zona playoff dopo la clamorosa sconfitta interna contro il Lecce con un pirotecnico 3-4.

MONOPOLI (3-5-2): Pisseri; Esposito, Bacchetti, Mercadante; Luciani, Romano, Battaglia, Djuric, Pinto; Croce, Gambino All. Tangorra

COSENZA (4-4-2): Perina; Blondett, Di Nunzio, Pinna, Ciancio; Criaco, Arrigoni, Fiordilino, Statella; Arrighini, La Mantia All. Roselli

Marotta, Benevento

BENEVENTO-ISCHIA (sabato ore 17.30): è servito a poco l’esonero di Di Costanzo per l’Ischia che non riesce a trovare la strada giusta per risalire. Età dell’oro invece per la capolista Benevento divenuta ormai una corazzata. Nell’Ischia rientra il portiere Iuliano dopo il turno di squalifica, mente Auteri perde il regista Del Pinto fermato dal Giudice Sportivo.

BENEVENTO (3-4-3): Gori; Pezzi, Lucioni, Mattera; Melara, De Falco, Angiulli, Lopez; Ciciretti, Cissè, Marotta All. Auteri

ISCHIA (4-5-1): Iuliano; Florio, Filosa, Moracci, Bruno; Kanoute, Di Vicino, Spezzani, Acampora, Armeno; Gomes All. Porta

MESSINA-CATANZARO (domenica ore 15): siciliani sereni e con le motivazioni da ritrovare, calabresi in piena lotta per evitare i playout ed in crisi di gioco e risultati. Non fa testo la vittoria  contro la Lupa Castelli Romani. Maggiori informazioni nel pezzo di tattica in uscita sul nostro sito nella giornata di sabato.

LECCE-MATERA (domenica ore 17.30): grande sfida quella del Via del Mare dove i padroni di casa non possono perdere punti visto anche il turno morbido del Benevento. Mister Braglia perde Abruzzese e Cosenza per squalifica. Nel Matera tornano Di Lorenzo e Rolando, per Padalino c’è solo l’imbarazzo della scelta.

LECCE (3-4-1-2): Perucchini; Freddi, Camisa, Alcibiade; Lepore, Papini, Salvi, Legittimo; Surraco; Moscardelli, Doumbia All. Braglia

MATERA (4-3-3): Bifulco; Di Lorenzo, Ingrosso, Piccinni, Tomi; Armellino, De Rose, Iannini; Rolando, Infantino, Carretta All. Padalino

PAGANESE-MELFI (domenica ore 17.30): dovranno pesare le motivazioni per il Melfi di mister Ugolotti sul campo di una Paganese grande sorpresa della stagione. La squadra di Grassadonia vuol festeggiare la salvezza virtuale con un successo interno, Melfi sicuro dei playout ma il piazzamento conta.

PAGANESE (4-3-3): Marruocco; Esposito, Sirignano, Della Corte, Bocchetti; Guerri, Carcione, Deli; Caccavallo, Cicerelli, Cunzi All. Grassadonia

MELFI (4-2-3-1): Santurro; Annoni, Cason, Colella, Giron; Maimone, Giacomarro; Canotto, Soumare, Longo; Masini All. Ugolotti

Foggia

FOGGIA-CATANIA (lunedì ore 20.30): pugliesi reduci dalla grande vittoria nella sfida di andata della finale della Coppa Italia Lega Pro contro il Cittadella. Mister De Zerbi ha sorpreso con un cambio modulo inedito, il 3-4-3 visto nella sfida con i veneti potrebbe essere riproposto anche se la squalifica di Angelo potrebbe pesare nelle scelte. Catania reduce dalla vittoria nel derby col Messina, mister Moriero perde Calil per squalifica e spera nella fortuna che lo ha baciato nella gara contro i giallorossi.

FOGGIA (4-3-3): Narciso; Loiacono, Coletti, Gigliotti, Di Chiara; Agnelli, Vacca, Gerbo; Sarno, Iemmello, Floriano All. De Zerbi

CATANIA (4-3-3): Liverani; Garufo, Bergamelli, Bastrini, Nunzella; Musacci, Agazzi, Di Cecco; Falcone, Lupoli, Russotto All. Moriero

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi