Lega Pro, Girone C: le decisioni del Giudice Sportivo – 18^ turno

Pubblicato il 13 dicembre 2016 in Brevi

Le decisioni del Giudice Sportivo Pasquale Marino dopo la diciottesima giornata del campionato di Lega Pro.

AMMENDE

€ 6.000 Foggia, perché propri sostenitori in campo avverso, due volte durante la gara, intonavano cori di discriminazione razziale in occasione delle giocate di un calciatore di colore della squadra avversaria; i medesimi introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze.

€ 3.500 Siracusa, perché propri sostenitori durante la gara lanciavano sul terreno di gioco un accendino, senza colpire, ma costringendo l’arbitro ad una breve sospensione della gara per la richiesta di avvertimento tramite speaker; perché prima dell’inizio della gara alcuni sostenitori indebitamente presenti sul terreno di gioco rivolgevano ai calciatori della squadra avversaria, entrati per la ricognizione pre-gara, reiterati insulti accompagnati da tentativi di contatto fisico.

€ 2.000 Lecce, perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere sul terreno di gioco un petardo di notevole potenza, senza conseguenze (recidiva).

€ 1.500 Reggina, perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo, di notevole potenza, senza conseguenze.

SQUALIFICATI

Una giornata: Drausio (Catania), Francesco Bruno, Francis Obeng (Melfi), Pasquale Esposito, Giovanni Pinto (Monopoli), Raffaele Alcibiade (Paganese), Luzayadio Bangu (Reggina), Rocco Sabato (Vibonese).

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi