Lega Pro, Girone C: le decisioni del Giudice Sportivo – 27^ turno

Pubblicato il 28 febbraio 2017 in Brevi

Le decisioni del Giudice Sportivo Pasquale Marino dopo la ventisettesima giornata del campionato di Lega Pro.

AMMENDE

€ 4.000 Taranto, perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi di notevole potenza, senza conseguenze; i medesimi lanciavano sul terreno di gioco un bottiglietta semipiena d’acqua, senza colpire (recidiva).

€ 3.000 Casertana, per condotta gravemente antisportiva in quanto con la propria squadra in vantaggio venivano ritirati dal terreno di gioco i raccattapalle ed il relativo servizio non veniva ripristinato neanche dopo ripetute richieste del direttore di gara.

€ 2.000 Fidelis Andria, perché propri sostenitori in campo avverso lanciavano sul terreno di gioco un blocco di cemento del peso di circa 300 grammi, senza conseguenze.

€ 1.500 Monopoli, perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze.

SQUALIFICATI

Due giornate: Mirko Drudi (Lecce), Mirko Carretta (Matera).

Una giornata: Drausio (Catania), Alex Sirri (Catanzaro), Domenico Mungo (Cosenza), Angelo Tartaglia (Fidelis Andria), Mario Pacilli (Lecce), Francesco Derose (Matera),  Gladestony da Silva (Messina), Luigi Silvestri (Vibonese).

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi