Lega Pro, Girone C: le decisioni del Giudice Sportivo – 29^ turno

Pubblicato il 14 marzo 2017 in Brevi

Le decisioni del Giudice Sportivo Cosimo Taiuti dopo la ventinovesima giornata del campionato di Lega Pro.

AMMENDE

€ 2.500 Lecce, perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore tre petardi, senza conseguenze; gli stessi, durante la gara, intonavano un coro offensivo verso l’istituzione calcistica.

€ 1.000 Foggia, perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano, nel proprio settore, diversi fumogeni alcuni dei quali venivano lanciati nel recinto di gioco, senza conseguenze.

€ 1.000 Juve Stabia, perché al termine della gara un gruppo di sostenitori, in segno di protesta verso i propri calciatori, lanciavano alcune bottigliette in plastica semipiene sul terreno di gioco, senza conseguenze.

€ 500 Catania, perché propri sostenitori, in campo avverso, danneggiavano i servizi igienici del settore dello stadio a loro riservato (obbligo risarcimento danni se richiesto).

€ 500 Francavilla, per aver causato ritardo sull’orario d’inizio della gara nonostante il sollecito dell’arbitro.

€ 500 Taranto, perché propri sostenitori, al termine della gara, lanciavano sul terre no di gioco una bottiglietta piena d’acqua, senza conseguenze.

SQUALIFICATI

Due giornate: Ramzi Aya (F. Andria), Samuele Romeo (Melfi).

Una giornata: Filippo Lorenzini (Casertana), Andrea Mazzarani (Catania), Kenneth Van Ransbeeck (Catanzaro), Pietro Cianci (F. Andria), Alessandro Albertini (Francavilla), Gianluca Musacci (Messina), Luigi Silvestri, Luigi Viola (Vibonese).

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi