Lega Pro, Girone C: le decisioni del Giudice Sportivo

Pubblicato il 18 ottobre 2016 in Brevi

Le decisioni del Giudice Sportivo Pasquale Marino dopo la nona giornata del campionato di Lega Pro.

AMMENDE

€ 2.500 Melfi, perché propri sostenitori, al termine della gara, accompagnavano il rientro della terna arbitrale negli spogliatoi facendoli segno di reiterati insulti ed al lancio di una bottiglietta d’acqua semipiena che cadeva nelle adiacenze del direttore di gara; i medesimi lanciavano una bottiglietta piena d’acqua in direzione di calciatori della squadra avversaria, senza conseguenze.

€ 2.000 Lecce, perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere prima dell’inizio della gara nel recinto di gioco un petardo di notevole potenza.

€ 1.500 Matera, per indebita presenza sul terreno di gioco, prima dell’inizio della gara e negli spogliatoi nell’intervallo, di persona non identificata ma riconducibile alla società.

€ 1.000 Catania, perché propri sostenitori in campo avverso introducevano, accendevano e lanciavano sul terreno di gioco due fumogeni, senza conseguenze.

€ 1.000 Francavilla, perché propri sostenitori in campo avverso due volte durante la gara intonavano cori offensivi verso le forze dell’ordine.

€ 1.000 Monopoli, perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo, senza conseguenze.

SQUALIFICATI

Due giornate: Luigi Pezzella (Casertana), Vincenzo Marruocco (Paganese), Jevrem Kosnic (Reggina).

Una giornata: Luigi Carillo (Akragas), Alan Empereur (Foggia), Diego Albadoro, Andrea Signorini (Fondi), Mario Francesco Prezioso (V. Francavilla), Demiro Pozzebon (Messina), Raffaele Alcibiade (Paganese).

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi