Lucarelli: “Troppa pressione, giocatori inibiti”

di

Pubblicato il 15 aprile 2017 in Primo Piano, Sala Stampa

“Sono una persona umile, nella vita non mi hanno mai regalato nulla. La presunzione non mi appartiene, ho il massimo rispetto per tutti e per tutto. In troppi hanno sottovalutato questo impegno, restituendo al mio gruppo solo ansia da prestazione”. Un lungo monologo per sfogare tutta la rabbia accumulata nei 90’: Lucarelli è un fiume in piena, bersagli privilegiati la stampa e un ambiente poco collaborativo. “Quando si era in piena sofferenza, prima del cambio di proprietà, tutti remavano dalla stessa parte. Oggi, invece, si sputa sul pareggio di Fondi, si disprezza la vittoria di Andria, si banalizzano i nostri sforzi. Leggo di mie eventuali bocciature: faccio solo delle necessarie rotazioni; la composizione dell’organico, anche volendo, non mi permette di lasciare nessuno per strada. I recuperi di Milinkovic e Maccarrone dimostrano quanto abbia curato questo aspetto dal mio arrivo a Messina. Questo ambiente può inibire alcuni giocatori”.

LA GARA – Un commento duro anche sulla sfida con i lucani: “Abbiamo tirato 14 volte verso la porta. Forse nessuno sa che il Melfi è la squadra che ha percorso più chilometri in campo nell’arco dell’intera stagione: guardo tutti i video delle gare fino alle tre di notte, non lascio mai nulla al caso. Oggi semplicemente non siamo scesi in campo, sono episodi che possono anche accadere in una stagione. Ci salveremo all’ultimo secondo dell’ultima giornata. Eventualmente ci fare trovare pronti per i playout”.

MUSACCI – Amara esultanza per il primo gol in giallorosso, Musacci guarda già ai prossimi impegni: “Oggi ci siamo complicati inutilmente la vita, non siamo riusciti a far nulla di quanto avevamo preparato in settimana. Ormai è andata, pensiamo al futuro: la lotta non ci spaventa”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi