Un mercoledì da salvezza: scontri diretti e spareggi

di

Pubblicato il 4 aprile 2017 in Punto C

Trentatreesimo e ultimo turno infrasettimanale del Girone C della Lega Pro: impegno sull’ostico campo del Catanzaro per la capolista Foggia che aspetta buone notizie dalla sfida di cartello tra Lecce e Juve Stabia. Ancora la zona playout la grande protagonista con ben tre scontri diretti: il Messina ospita l’Akragas dei tanti ex, trasferta a Taranto per la Reggina mentre a Melfi i padroni di casa si giocano un vero e proprio spareggio con la Vibonese per evitare la retrocessione diretta. Il Catania ospita la Virtus Francavilla nella speranza di interrompere la serie di sconfitte consecutive.

CATANZARO-FOGGIA

Stadio Nicola Ceravolo, mercoledì ore 14.30

Arbitro Pillitteri di Palermo

CATANZARO (4-4-2) 22 De Lucia; 2 Pasqualoni, 15 Prestia, 21 Sirri, 6 Patti; 4 Icardi, 25 Van Ransbeeck, 20 Maita, 7 Cunzi; 14 Sarao, 10 Giovinco. All. Erra

FOGGIA (4-3-3) 1 Guarna; 25 Gerbo, 6 Loiacono, 21 Coletti, 23 Rubin; 4 Agnelli, 5 Vacca, 18 Deli; 10 Sarno, 19 Mazzeo, 7 Chiricò. All. Stroppa

NIENTE CALCOLI – Padroni di casa che non possono accontentarsi di un pari, discorso identico per la capolista Foggia che solo in serata conoscerà il risultato del Lecce. Al Ceravolo si gioca un delicato testa-coda che non ammette calcoli ed errori. Squalificato Martinelli nei rossoneri, al suo posto favorito Gerbo con Loiacono pronto a tornare in mezzo.

MELFI-VIBONESE

Stadio Arturo Valerio, mercoledì ore 14.30

Arbitro Ranaldi di Tivoli

MELFI (3-5-2) 1 Gragnaniello; 5 Laezza, 6 De Giosa, 23 Romeo; 27 Mangiacasale, 25 Marano, 29 Vicente, 17 Esposito, 2 Bruno; 20 De Angelis, 18 De Vena. All. Diana

VIBONESE (3-5-2) 1 Russo; 23 Manzo, 6 Moi, 5 Sicignano; 8 Legras, 15 Viola, 4 Giuffrida, 14 Yabré, 3 Minarini; 9 Saraniti, 10 Sowe. All. Campilongo

SALVEZZA – Scontro tra le ultime due della classe, si gioca un vero e proprio spareggio per evitare la retrocessione diretta: Melfi reduce dalla polemica sconfitta di Reggio e che cercano la vittoria che abbatterebbe una Vibonese tramortita dal pari subito in pieno recupero dal Monopoli. Per Campilongo fuori Franchino, torna Moi; nel Melfi ballottaggio tra De Angelis e Foggia per una maglia al fianco di De Vena.

MONOPOLI-COSENZA

Stadio Vito Simone Veneziani, mercoledì ore 14.30

Arbitro Curti di Milano

MONOPOLI (4-3-3) 22 Furlan; 2 Carissoni, 14 Bei, 5 Ferrara, 3 Mercadante; 13 Sounas, 28 Nicolini, 21 Balestrero; 10 Gatto, 23 Montini, 33 Nadarevic. All. Bucaro

COSENZA (4-3-3) 1 Perina; 2 Corsi, 6 Blondett, 5 Tedeschi, 23 D’Anna; 27 Calamai, 8 Caccetta, 25 Mungo; 11 Statella, 16 Baclet, 10 Cavallaro. All. De Angelis

RITORNO – L’unica squadra senza vittorie nel girone di ritorno, per il Monopoli la sfida contro il Cosenza rappresenta l’opportunità di tornare al successo e allontanare la zona playout visti i tanti scontri diretti. Squalificati Esposito e Pinto, in difesa chance possibile per Bei mentre in avanti Genchi si gioca una maglia con Nadarevic. Nel Cosenza torna Tedeschi, ballottaggio Ranieri-Calamai in mediana.

PAGANESE-FONDI

Stadio Marcello Torre, mercoledì ore 14.30

Arbitro Carella di Bari

PAGANESE (4-3-3) 30 Liverani; 13 Alcibiade, 16 De Santis, 4 Carillo, 3 Della Corte; 24 Tagliavacche, 5 Pestrin, 14 Herrera; 10 Firenze, 8 Reginaldo, 11 Cicerelli. All. Grassadonia

FONDI (4-3-3) 22 Baiocco; 18 Galasso, 6 Signorini, 29 Marino, 3 Squillace; 8 Varone, 23 De Martino, 20 D’Angelo; 7 Tiscione, 9 Gambino, 24 Calderini. All. Pochesci

PLAYOFF – Sfida che vale un posto nella griglia playoff quella del Torre dove la Paganese aspetta un Fondi dalla condizione altalenante. Grassadonia va verso al conferma dei titolari con qualche dubbio a centrocampo, tra i laziali problemi per Coletta e dubbi in avanti.

SIRACUSA-CASERTANA

Stadio Nicola De Simone, mercoledì ore 14.30

Arbitro Nicoletti di Catanzaro

SIRACUSA (4-2-3-1) 1 Santurro; 20 Brumat, 5 Diakité, 26 Cossentino, 4 Malerba; 14 Spinelli, 23 Palermo; 16 De Silvestro, 10 Catania, 19 Valente; 21 Persano. All. Sottil

CASERTANA (4-3-1-2) 1 Ginestra; 2 Finizio, 18 D’Alterio, 21 Rainone, 11 Ramos; 4 Giorno, 7 De Marco, 20 Carriero; 27 Cisotti; 28 Orlando, 26 Ciotola. All. Tedesco

APERTA – Non ci sono obblighi di classifica nella sfida del De Simone dove il Siracusa cerca il ritorno alla vittoria che manca da due turni. Sottil senza gli squalificati Turati, Pirrello e Scardina pensa al ritorno alla difesa a quattro. Nella Casertana fuori Rajcic, in avanti ipotesi turnover.

TARANTO-REGGINA

Stadio Erasmo Iacovone, mercoledì ore 14.30

Arbitro Dionisi di L’Aquila

TARANTO (4-3-3) 46 Contini; 2 De Giorgi, 17 Balzano, 3 Pambianchi, 23 Som; 28 Maiorano, 33 Pirrone, 26 Lo Sicco; 29 Viola, 9 Magnaghi, 7 Potenza. All. Ciullo

REGGINA (3-5-2) 1 Sala; 30 De Vito, 5 Gianola, 15 Kosnic; 18 Cane, 8 Knudsen, 14 Botta, 6 De Francesco, 17 Porcino; 9 Coralli, 20 Bianchimano. All. Zeman

LA SFIDA – Uno degli scontri più importanti del turno: scontro salvezza crocevia allo Iacovone con i padroni di casa che non possono più sbagliare o fare calcoli. Reggina che cercherà di tenere a distanza i pugliesi, per mister Zeman possibile conferma della difesa a tre. Nel Taranto tornano a disposizione Nigro e Pambianchi, squalificato Emmausso.

CATANIA-VIRTUS FRANCAVILLA

Stadio Angelo Massimino, mercoledì ore 18.30

Arbitro Cipriani di Empoli

CATANIA (4-3-3) 12 Pisseri; 28 Parisi, 6 Drausio, 3 Bergamelli, 20 Djordjevic; 27 Biagianti, 4 Bucolo, 5 Scoppa;  32 Mazzarani, 9 Pozzebon, 10 Russotto. All. Pulvirenti

V. FRANCAVILLA (3-5-2) 1 Albertazzi; 13 Pino, 5 Idda, 3 Vetrugno; 16 Albertini, 19 Prezioso, 10 Galdean, 23 Alessandro, 4 Pastore; 9 Nzola, 27 Abate. All. Calabro

INTERRUZIONE – Cinque sconfitte di fila per il Catania che al Massimino ospita un Francavilla in netto calo rispetto alle settimane scorse. Pulvirenti boccia Fornito e rilancia Scoppa, in attacco conferme per l’asfittico tridente. Nel Francavilla sono tanti i problemi in difesa, tornano Prezioso e Galdean in mediana dopo il turno di squalifica.

MATERA-FIDELIS ANDRIA

Stadio Franco Salerno-XXI Settembre, mercoledì ore 18.30

Arbitro Luciano di Lamezia Terme

MATERA (3-4-3) 22 Tozzo; 28 Ingrosso, 5 De Franco, 3 Mattera; 23 Di Lorenzo, 8 Iannini, 21 Armellino, 27 Casoli; 10 Strambelli, 29 Negro, 20 Carretta. All. Auteri

FIDELIS ANDRIA (3-5-2) 22 Cilli; 4 Aya, 6 Rada, 21 Curcio; 2 Tartaglia, 26 Onescu, 18 Vasco, 20 Berardino, 24 Tito; 11 Croce, 19 Cianci. All. Favarin

RIPRESA – Cerca una nuova continuità la squadra di Auteri dopo il pari di Fondi che segue la cinquina rifilata al Messina. Discorso opposto per l’Andria reduce da quattro sconfitte consecutive. Tra i lucani regna l’abbondanza con tanti dubbi per il tecnico Auteri. Andria senza Annoni squalificato, tornano Berardino e Rada da valutare invece Tartaglia.

MESSINA-AKRAGAS

Stadio Franco Scoglio, mercoledì ore 20.30

Arbitro Prontera di Bologna

Approfondimento nell’articolo di presentazione della sfida in uscita sul nostro sito. Messina che ritrova Rea ma perde Mancini per squalifica, per l’Akragas è la sfida dei tanti ex.

LECCE-JUVE STABIA

Stadio Via del Mare, mercoledì ore 20.45

Arbitro Amoroso di Paola

LECCE (4-3-3) 25 Perucchini; 23 Ciancio, 5 Cosenza, 16 Drudi, 3 Agostinone; 8 Ferreira, 21 Fiordilino, 13 Tsonev; 10 Lepore, 9 Marconi, 7 Torromino. All. Padalino

JUVE STABIA (4-3-3) 22 Russo; 2 Cancellotti, 6 Santacroce, 18 Morero, 13 Camigliano; 8 Matute, 21 Esposito, 19 Izzillo; 10 Marotta, 29 Ripa, 23 Lisi. All. Carboni

VINCERE – Non può far altrimenti la squadra di Padalino: nel match che chiude il turno infrasettimanale i salentini scenderanno in campo conoscendo il risultato del Foggia ma con l’obbligo di vincere a tutti i costi. Torna Cosenza in difesa, qualche dubbio in mediana mentre in attacco possibile un mini turnover. Nella Juve Stabia fuori Capodaglio squalificato, al suo posto c’è Esposito con Izzillo favorito su Mastalli.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi