Messina-Akragas, febbre del sabato sera. Foggia-Cosenza, sfida agli antipodi

di

Pubblicato il 12 dicembre 2015 in Punto C

Quindicesimo turno del Girone C della Lega Pro. Match clou quello dello “Zaccheria” che chiude la giornata di domenica, Foggia e Cosenza si giocano una fetta importante del loro cammino promozione. Capolista Casertana impegnata nella complicata trasferta di Andria contro una Fidelis in buona forma. All’insolito orario delle 21 si accendono le luci del “San Filippo” per la sfida tutta siciliana tra Messina e Akragas. Per la zona retrocessione c’è Melfi-Catania.

IMG_8454

ISCHIA-MATERA (sabato ore 14.30): nel Matera assente lo squalificato De Rose a centrocampo. La squadra di Padalino cerca sull’isola campana la vittoria esterna che cambierebbe i programmi dopo un inizio disastroso. Ischia reduce dal discusso 5-5 di Castellammare, in casa la squadra di Bitetto è una garanzia. Luca Orlando, acciaccato, fuori due settimane.

ISCHIA (3-4-2-1): Iuliano; Bruno, Moracci, Patti; Florio, Izzillo, Meduri, Armeno; Calamai, Mancino; Kanoute ALL. Bitetto

MATERA (3-5-2): Bifulco; Di Lorenzo, Zaffagnini, Piccinni; Rolando, Carretta, Armellino, Iannini, Tomi; Letizia, Gammone ALL. Padalino

IMG_1340

MELFI-CATANIA (sabato ore 14.30): il blasone direbbe altro, ma la storia non gioca. Il Catania a Melfi si gioca per la salvezza, la forte penalizzazione sta azzoppando gli etnei e Pancaro fatica a far rendere un gruppo importante. Melfi reduce dalla beffa di Cosenza, mister Ugolotti cerca in casa i punti pesanti.

MELFI (4-5-1): Santurro; Colella, Scognamiglio, Cason, Amelio; Canotto, Tortolano, Giacomarro, Herrera, Longo; Lescano ALL. Ugolotti

CATANIA (4-3-3): Bastianoni; Garufo, Bergamelli, Pelagatti, Nunzella; Agazzi, Musacci, Scarsella; Calderini, Calil, Rossetti ALL. Pancaro

FIDELIS ANDRIA-CASERTANA (sabato ore 15): il buon punto conquistato a Catanzaro deve essere seguito da una vittoria interna. Almeno così la pensa mister D’Angelo che non teme la capolista Casertana. Campani vincenti e dominanti contro il Monopoli, che senza il bomber De Angelis vogliono continuare la loro cavalcata in cima alla graduatoria. In settimana operato per la riduzione della frattura delle ossa del cranio il centrocampista Agyei.

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Poluzzi; Fissore, Aya, Stendardo; Tartaglia, Onescu, Bisoli, Piccinni, Cortellini; Grandolfo, Strambelli ALL. D’Angelo

CASERTANA (3-5-2): Gragnaniello; Rainone, Idda, Murolo; Mangiacasale, Rajcic, Capodaglio, Mancosu, Tito; Diakite, Alfageme ALL. Romaniello

Juve-Stabia-Casertana-1-2-Lega-Pro-2015-2016-26-750x400

LUPA CASTELLI-JUVE STABIA (sabato ore 15): le lacrime del capitano Favasuli hanno fatto seguito al 5-5 contro l’Ischia mal digerito dai tifosi stabiesi. A Rieti la rivincita per la squadra di Zavettieri serve a far pace con l’ambiente. Lupa Castelli in caduta libera, un’altra sconfitta sarebbe condanna definitiva.

LUPA CASTELLI (4-2-3-1): Caio Secco; Rosato, Petta, Aquaro, De Gol; Strasser, Ferrari; Morbidelli, Volpe, Siclari; Scardina ALL. Cioci

JUVE STABIA (4-4-2): Polito; Romeo, Polak, Migliorini, Liotti; Arcidiacono, Obodo, Favasuli, Contessa; Gomez, Nicastro ALL. Zavettieri

MONOPOLI-CATANZARO (sabato ore 20.30): due formazioni in cerca di punti dopo un turno amaro. Pugliesi sconfitti a Caserta senza mai essere in partita e con una classifica ambigua che non fa dormire sonni tranquilli. Tangorra conta gli infortunati, con Croce che rimane in dubbio fino all’ultimo. Il Catanzaro ha arrestato la sua corsa vincente, il pari senza reti con la Fidelis ha deluso e la vittoria esterna servirebbe per non allontanarsi dalle zone alte.

MONOPOLI (3-5-2):Pisseri; Castaldo, Esposito, Ferrara; Ricucci, Djuric, Tarantino, Romano, Pinto; Gambino, Croce ALL. Tangorra

CATANZARO (4-5-1): Grandi; Bernardi, Moi, Ricci, Squillace; Caruso, Agnello, Giampà, Foresta, Mancuso; Razzitti ALL. Erra

MESSINA-AKRAGAS (sabato ore 21): vi rimandiamo al pezzo di tattica presente sul nostro sito

benevento (ottopagine)

BENEVENTO-MARTINA FRANCA (domenica ore 15): Auteri non ammette altri rallentamenti. La grande vittoria di Catania deve essere seguita da una prestazione simile. In Campania arriva un Martina Franca in ripresa dopo il ritorno in panchina di Incocciati. Nel Benevento assente lo squalificato Mattera.

BENEVENTO (3-4-3): Gori; Pezzi, Lucioni, Padella; Melara, De Falco, Cruciani, Mazzarani; Ciciretti, Marotta, Mazzeo ALL. Auteri

MARTINA FRANCA (4-3-1-2): Viotti; Allegra, Marchetti, Migliaccio, Curcio; Viola, Cristofari, Zappacosta; Schetter; Cristea, Baclet ALL. Incocciati

PAGANESE-LECCE (domenica ore 15): Grassadonia deve costruire la salvezza dei suoi in casa, e senza lo squalificato Caccavallo il compito pare ancora più arduo. L’avversario è un Lecce in ascesa ed esaltato dalla cinica vittoria contro il Messina. Anche Braglia perde De Feudis per squalifica e conferma la formazione che ha battuto i siciliani.

PAGANESE (4-2-3-1): Marruocco; Finizio, Rosania, Sorbo, Palomeque; Carcione, Guerri; Cicerelli, Berardino, Cunzi; Gurma ALL. Grassadonia

LECCE (3-4-1-2): Perucchini; Freddi, Camisa, Abruzzese; Lepore, Papini, Salvi, Legittimo; Surraco; Moscardelli, Curiale ALL. Braglia

IMG_2560

FOGGIA-COSENZA (domenica ore 17): Pugliesi esaltata dagli ultimi risultati e che hanno la grande occasione di respingere una delle candidate alla lotta promozione. Negli scontri diretti il Foggia è stato, fin qui, devastante e cerca di ripetersi. Roselli non perdona, vince in casa ed in trasferta sa come non perdere. A Foggia si gioca la partita della maturità. De Zerbi perde mezzo centrocampo per squalifica con Agnelli e Gerbo fermati dal giudice sportivo.

FOGGIA (4-3-3): Narciso; Angelo, Loiacono, Gigliotti, Di Chiara; Riverola, Coletti, Sainz-Maza; Sarno, Iemmello, Floriano ALL. De Zerbi

COSENZA (4-4-2): Perina; Ciancio, Tedeschi, Blondett, Pinna; Criaco, Corsi, Arrigoni, Statella; Arrighini, Vutov ALL. Roselli

 

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi