Messina capolista. Un morso di Salvemini sbrana la Lupa

di

Pubblicato il 24 ottobre 2015 in Primo Piano

Messina capolista solitaria. Dopo i favorevoli risultati del pomeriggio la ciliegina arriva nella serata del San Filippo. Settemila tifosi in festa per acclamare una squadra abile nel superare con ardore e coraggio tutte le trappole disseminate sul proprio cammino. Nessuna barricata per la Lupa Castelli, giunta a Messina con il proposito di strappare almeno un punto ma pronta a disputare una gara di vero calcio. Particolare non scontato in questo campionato di Lega Pro.

LA COSTRUZIONE DI UN PRIMATO – Primo tempo di studio tra perplessità ed improvvise fiammate: per i laziali ci provano senza fortuna Volpe e Scardina, mentre la squadra di Arturo Di Napoli può recriminare per un rigore negato a Barraco. Baccolo e Cocuzza falliscono in tandem nel battere a rete dopo l’uscita avventata nel cuore dell’area di Gobbo. L’estremo ospite è abile poco dopo a riscattarsi sulle conclusioni dai trenta metri di Martinelli e Parisi, quest’ultimo titolare a sorpresa al posto di Burzigotti. Dopo quattro minuti della ripresa è Salvemini a trovare lo spunto vincente che permette al Messina di passare in vantaggio: l’ex andriese irrompe in area per battere imparabilmente Gobbo dopo un palo colpito da Cocuzza. Un gol difeso con ordine grazie alla consueta solidità difensiva: pochi rischi con Martinelli e Parisi in serata di grazia. Primato solitario, dunque, alla vigilia del doppio turno esterno con Foggia e Melfi.

MESSINA                                      1

LUPA CASTELLI ROMANI     0

MARCATORE: Salvemini al 4′ s.t.

MESSINA (4-3-3) Berardi; Palumbo, Martinelli, Parisi, De Vito; Zanini (31′ s.t. Giorgione), Bramati (36′ s.t. Fornito), Baccolo; Salvemini, Cocuzza (19′ s.t. Gustavo), Barraco. (Addario, Russo, Biondo, Barilaro, Frabotta, Fusca, Burzigotti, Longo) All. Arturo Di Napoli

LUPA CASTELLI ROMANI (4-2-3-1) Gobbo; Rosato, Aquaro (36′ s.t. Roberti), Petta, De Gol; Icardi (22′ s.t. Ricamato), Strasser; Morbidelli (15′ s.t. Mastropietro), Volpe, Mancini; Scardina. (Tassi, Mazzei, Carta, Proietti, Ferrari, Crescenzo) All. Giorgio Galluzzo

ARBITRO Nicoletti di Catanzaro

NOTE Spettatori 7000 circa. Ammoniti Icardi, De Gol, Bramati. Corner 6-3 Recupero 1′ e 3′.

MIGLIORE Parisi

 

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi