Messina, esordio amaro: il Portici soffre ma vince

Messina, esordio amaro: il Portici soffre ma vince

Pubblicato il 3 settembre 2017 in Primo Piano

Qualche errore di troppo e tanta, tanta sfortuna. E’ questo il riassunto di un pomeriggio non particolarmente felice per il Messina che stecca la prima gara della stagione e torna in Sicilia con tanto rammarico. Nonostante la buona prestazione, condita da ottime trame di gioco e da grande intensità, sono i campani del Portici, neopromossi in D, ad avere la meglio ed a conquistare i primi tre punti in palio. Resta comunque un Messina che ha ben figurato trasmettendo al tecnico Venuto spunti importanti in vista dei prossimi impegni, in attesa degli ultimi innesti dal mercato.

EFFETTO SORPRESA – Riparte dalla Serie D il cammino del Messina di mister Venuto, che per la prima trasferta stagionale in Campania si affida al 3-4-3, consegnando le chiavi del centrocampo a Pezzella e Bossa, sostenuti lateralmente dalle incursioni di Lia e Cozzolino. Parte dunque dalla panchina Lavrendi, sacrificato inizialmente dal tecnico biancoscudato a causa del regolamento che prevede la presenza in campo di 4 under. Reparto offensivo affidato a Rizzo e Carini, i quali agiscono ai lati del veterano Cocuzza. Accompagnati da una buona cornice di pubblico, gli ospiti mostrano subito grande vivacità e prendono in mano il pallino del gioco, costringendo gli avversari ad aspettare per poi ripartire. Nonostante il ritardo di preparazione, il Messina fa la partita e con il passare dei minuti alza il proprio baricentro, rendendosi insidioso con Cozzolino prima e con Rizzo poi. Match equilibrato, senza particolari sussulti degni di nota. Alla prima ooccasione utile, però, il Portici non perdona e trova il vantaggio con Maggio: scambio veloce con Cherillo e diagonale non irresistibile del centravanti campano che trova impreparato l’estremo difensore biancoscudato. Il Messina non ci sta e prova a reagire; una reazione, però, sterile, che non porta a nulla fino al tempo di recupero, quando Lia spaventa i padroni di casa e costringe Sorrentino alla respinta.

LA BEFFA –  Il Messina entra in campo nella ripresa con un altro piglio e mette fin dall’avvio gli avversari alle corde, che rischiano di ritrovarsi sul pari già dopo pochi secondi, complice il palo esterno colpito da Cozzolino. La differenza tecnica e qualitativa sul terreno di gioco tra le due squadre comincia a farsi notare e il Portici si ritrova chiuso nella propria metà campo a difendere il vantaggio soffrendo le avanzate dei ragazzi di Venuto. Il tecnico giallorosso prova a cambiare inserendo prima Bonadio poi Lavrendi e Mascari: il contributo dei neo entrati si fa immediatamente notare. Ancora una volta, però, come nella prima frazione, la beffa: nel suo miglior momento, il Messina capitola e subisce il 2-0 ad opera di Grieco che trova nuovamente impreparato Gagliardini. La gara sembra chiusa, ma gli ospiti non mollano un centimetro e continuano a spingere incessantemente, sfiorando il gol della bandiera in più riprese con Bonadio, Cocuzza e Colombini. Gli sforzi dei siciliani vengono finalmente premiati intorno alla mezz’ora che trova la via della rete grazie ad un perfetto inserimento di Mascari, ben servito da Lavrendi, che non lascia scampo al portiere campano. Incontro riaperto. Cresce l’intensità, con il Messina che produce il massimo sforzo nell’ultimo quarto, andando ad un passo dal meritatissimo pareggio con Cocuzza e Colombini nelle battute finali. I bianco-azzurri si salvano e riescono a portare a casa la prima vittoria stagionale, costringendo un ottimo Messina a tornare in riva allo Stretto a mani vuote.

Sconfitta all'esordio per il Messina: cos'ha pesato di più?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

PORTICI         2

MESSINA       1

MARCATORI  Maggio(P) al 29′ p.t.; Grieco (P) al 15′ s.t.; Mascari (M) al 33’s.t.

PORTICI (3-4-3) Sorrentino; Montuori, Albanese, Nocerino; De Magistris (dal 47′ s.t. Russo), Fontanarosa (dal 43′ s.t. Sogliuzzo), Panico (dal 21′ s.t. Onda), Menna; Cherillo (dal 48′ s.t. Boussada), Maggio, Varriale (dal 3′ s.t. Grieco). (Montella, Visone, Ragosta, Borrelli). All. Esposito.

MESSINA (3-4-3) Gagliardini; Cassaro (dal 15′ s.t. Lavrendi), Colombini, Manetta; Cozzolino, Pezzella, Bossa (dal 15′ s.t. Bucca), Lia (dal 20′ s.t. Dezai); Rizzo (dal 7′ s.t. Bonadio), Cocuzza, Carini (dal 27′ s.t. Mascari). (Meo, Scopelliti, Migliorini, Mosca). All. Venuto.

ARBITRO Paolucci di Lanciano

NOTE  Ammoniti Panico, Pezzella, Lavrendi, Albanese. Corner 2-6. Recupero 1′ e 6′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi