Messina-Foggia, Di Napoli: “Elogi solo per il gruppo”

di

Pubblicato il 13 marzo 2016 in Primo Piano, Sala Stampa

Alla vigilia aveva chiesto coraggio, determinazione e applicazione tattica. Ripagato su tutto il fronte, il tecnico del Messina Raffaele Di Napoli può mostrarsi raggiante per una prestazione autorevole contro una delle candidate alla promozione diretta, quel Foggia che all’andata spense sul nascere i sogni playoff dei giallorossi: “Vittoria del gruppo. Una settimana fa, a Rieti, avevamo tutto da perdere contro una squadra comunque viva come la Lupa Castelli: quei tre punti ci hanno donato entusiasmo e serenità per preparare al meglio la sfida di oggi. Non voglio elogi personali, i meriti per questa vittoria sono tutti dei miei ragazzi: sono orgoglioso di essere il loro allenatore. Lo scetticismo che mi circonda? La società crede in me, penso solo ad ottenere il massimo per il bene del Messina”. Inevitabile un passaggio sui singoli: “Ho l’abitudine di guardare 3-4 partite dell’avversario durante la settimana per studiare le eventuali contromisure da adottare: ho detto a Tavares di ispirarsi allo spirito di sacrificio che mise in campo Eto’o nell’Inter di Mourinho. Voglio spendere qualche parola anche per Berardi, autore oggi di una gara strepitosa che segna la conclusione di un periodo particolarmente difficile a livello personale. I nostri obiettivi? Domani abbiamo allenamento alle 10.30: il lavoro è l’unica cosa che conta”.

FORNITO – Match-winner di giornata il centrocampista Giuseppe Fornito, al secondo gol in giallorosso dopo la prodezza realizzata contro l’Akragas: “Impossibile descrivere l’emozione che ho provato dopo aver visto il pallone in fondo alla rete. Dedico il mio gol al ds Christian Argurio, alla mia ragazza e alla mia famiglia. Dobbiamo continuare a ragionare di partita in partita per raggiungere traguardi sempre più ambiziosi: da domani ci concentreremo esclusivamente sulla gara con il Melfi, al Catania penseremo in un secondo momento”.

Giorgione, Messina-FidelisGIORGIONE – Un corsa a perdifiato nel recupero per servire l’assist risolutivo a Fornito. Instancabile e prezioso in ogni frangente, il capitano Carmine Giorgione analizza a tutto campo il momento del Messina: “Vittoria di cuore contro una grande squadra come il Foggia. Gustavo e Tavares hanno agito praticamente da terzini, dimostrazione di un gruppo che ha sempre fame. Siamo tutti dei professionisti, ogni giorno lavoriamo per migliorarci: sappiamo di essere un’ottima squadra che in futuro potrà puntare a qualcosa di più ambizioso della semplice salvezza. Dedichiamo la nostra vittoria a Rebecca, la sfortunata ragazza scomparsa in settimana”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi