Messina inesistente, furia Benevento al San Filippo

di

Pubblicato il 16 gennaio 2016 in Primo Piano

Giunto al bivio per poter incanalare il proprio campionato sui binari di un’ambiziosa rincorsa alle posizioni di vertice, il Messina incappa nel più rovinoso degli incidenti di percorso: sconfitta interna (la prima stagionale) con un Benevento cinico quanto basta per ipotecare la vittoria nel solo primo tempo. L’errore di Berardi unito ad un inusuale rilassamento complessivo a spianare la strada ai sanniti sin dai primi minuti di gioco: letale l’ex Ciciretti prima dello spettacolare scambio in area tra Marotta e Cissè che chiude di fatto i giochi prima della mezz’ora. Nella ripresa identico copione nonostante gli accorgimenti apportati dal tecnico, il Benevento allunga in scioltezza con un Ciciretti da copertina. Esame di maturità fallito, la salvezza resta, probabilmente, l’unico obiettivo possibile.

IL CROLLO – Barraco unica sorpresa nell’undici titolare proposto dal tecnico Di Napoli: il rientro di Berardi e la conferma di Zanini rientrano nel campo della normalità, il resto della formazione un giusto premio per la bella prova di sette giorni prima con il Martina Franca. Campo pesante, pioggia e vento a condizionare per lunghi tratti il gioco delle due squadre: l’errore di Berardi su una conclusione non irresistibile di Ciciretti dalla distanza vale il vantaggio sannita, la triangolazione in area di Marotta e Cissè un raddoppio più che meritato. Messina annichilito ed incapace di un seppur minima reazione. I giallorossi campani procedono con il pilota automatico: ad inizio ripresa De Falco (sinistro all’angolino dai trenta metri), ancora Ciciretti (conclusione a giro dal limite dell’area) e Marotta al volo di tacco abbattono un Messina inesistente. Si potrà obiettare sulla preparazione non ottimale della gara in una settimana pesantemente condizionata dalla vicenda legata al processo del tecnico Di Napoli, forse unico alibi plausibile per una squadra troppo brutta per essere vera. Per Gaetano Auteri secondo 5-0 consecutivo al San Filippo dopo quello ottenuto nella passata stagione quando si trovava alla guida del Matera.

MESSINA            0

BENEVENTO      5

MARCATORI Ciciretti al 6′, Cissè al 20′ p.t.; De Falco al 2′, Ciciretti al 12′, Marotta al 22′ s.t.

MESSINA (4-3-3) Berardi; Barilaro, Burzigotti, Martinelli, Russo (1′ s.t. Fornito); Giorgione, Baccolo, Zanini; Gustavo, Tavares (17′ s.t. Salvemini), Barraco (1′ s.t. Leonetti) (Addario, Frabotta, Parisi, Bramati, Biondo) All. Arturo Di Napoli.

BENEVENTO (3-4-3) Gori (26′ p.t. Piscitelli); Pezzi, Lucioni, Mattera (14′ s.t. Padella); Melara, Del Pinto, De Falco, Lopez; Ciciretti, Cissè (24′ s.t. Troiani), Marotta (Mazzeo, Di Molfetta, Mucciante, Mazzarani) All. Gaetano Auteri.

ARBITRO Massimi di Termoli.

NOTE Spettatori 1500 circa. Ammoniti Del Pinto, Pezzi, Zanini. Corner 4-6. Recupero 1′ e 2′.

* foto di Peppe Saya

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi