Messina, obiettivo Saraniti

Pubblicato il 14 gennaio 2017 in Primo Piano

Dopo il gelo delle scorse settimane, il mercato giallorosso sembra poter entrare in una lentissima fase di scongelamento. La conferenza stampa dei soci non ha schiarito il cielo plumbeo sopra le teste dei giallorossi. Mentre rimane viva l’attesa per una decisione riguardo l’offerta della cordata rappresentata da Angelo Massone, gli uomini mercato cominciano a muovere i primi passi. Storia nota quella della lista dei partenti presentata da mister Lucarelli alla dirigenza; discorso identico per quella riguardante i calciatori in entrata. Che il tecnico livornese possa essere accontentato in toto appare molto complicato: difficile, infatti, riuscire a piazzare tutti i nomi presenti. Maccarrone e Capua rimangono i calciatori più richiesti, col difensore che piace sempre ad Ancona e Teramo. Per il centrocampista ex Aversa Normanna si registra un sondaggio della Vibonese. Al momento l’obiettivo del dg Ceniccola e del responsabile dell’area tecnica Pasquale Leonardo sembra quello di imbastire trattative basate sugli scambi.

15503033_1176130122424179_1449836575_o

CONTROPARTITE – Demiro Pozzebon piace tantissimo al Matera di Gaetano Auteri: i lucani sembrano aver vinto la concorrenza delle altre formazioni sul centravanti laziale, per convincere il Messina la società di Columella potrebbe mettere sul piatto l’attaccante brasiliano Louzada e, sopratutto, il centrocampista centrale Francesco De Rose. Strada parallela quella che riguarda un altro pezzo pregiato dei giallorossi: Andrea De Vito. Il suo procuratore, Maurizio Casilli, è stato chiaro nei giorni scorsi, l’offerta economica della Juve Stabia tenta il difensore calabrese ma una permanenza a Messina non è impossibile. Adeguare e allungare il contratto è la soluzione più logica, anche se con i campani la trattativa è tutt’altro che interrotta. In uscita dalla Juve Stabia tanti nomi pesanti: impossibile percorrere la strada che porta al centrocampista Zibert ed agli attaccanti Del Sante e Sandomenico. Più probabile che siano i classe ’94 Daniele Liotti (terzino sinistro) e Marco Rosafio (attaccante esterno) le contropartite adeguate a convincere il Messina a lasciare andare Andrea De Vito. A spingere per la permanenza del difensore ex Milan è proprio Cristiano Lucarelli, il tecnico livornese non sta nascondendo i propri sentimenti riguardo al mercato, tanto che qualche attrito col dg Ceniccola è stato registrato. Nodo della discordia la vicenda Tavano: l’ex attaccante dell’Empoli sembrava ad un passo dal Messina, trattativa poi raffreddata. A rimanere calda, invece, è la pista Matteo Zanini: il ritorno del jolly dell’Akragas rimane in cima ai desideri dei giallorossi. Sempre valida l’offerta che prevede lo sbarco nella Valle dei Templi del difensore Mileto e del centrocampista Bramati. In stallo, invece, la situazione di Salvatore Cocuzza, col procuratore che nelle ultime ore non ha escluso una possibile permanenza dell’attaccante ad Agrigento.

OBIETTIVO BOMBER – Non scalda i cuori dei dirigenti giallorossi Francesco Tavano, a farlo è invece un altro attaccante di Lega Pro: Andrea Saraniti. Capitano e leader della Vibonese, circostanze queste che potrebbero far pensare ad una certa difficoltà nell’imbastire la trattativa. A pesare, però, potrebbe essere la volontà del calciatore che con Messina è legato da questioni di cuore: la moglie infatti è originaria della città dello Stretto. Nessun contatto tra le società al momento, solo una richiesta di informazioni tra i giallorossi e il procuratore del capitano dei calabresi. Di sicuro c’è il gradimento del calciatore verso Messina, non ancora chiara la posizione della Vibonese che solo qualche giorno fa aveva dichiarato incedibile Saraniti. Per il centravanti palermitano si tratterebbe di un ritorno con la casacca biancoscudata dopo l’esperienza del 2011 nel campionato di Serie D (3 presenze e nessuna rete). Più fortunata, invece, l’avventura con un’altra squadra messinese, il Città di Messina: 33 presenze e 14 reti nella stagione 2012/13 sempre nella massima competizione dilettantistica. Nel campionato in corso sono 20 le uscite con la maglia della Vibonese condite da 5 reti, alle quale vanno aggiunte 2 realizzazioni nella Coppa Italia di Lega Pro.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi