Messina, Rando: “Autostima in crescita, serve continuità”

di

Pubblicato il 27 Settembre 2019 in Primo Piano

Il palo di Gagliardi, il Castrovillari che sembra in controllo, Pasquale Rando si gira, chiama Saverino e guarda il campo: “Vi faccio vedere io”. Tre punti sul campo, altri tre dal Giudice Sportivo perché chi sbaglia deve pagare. Il Messina sale a quota 6 e prova a scrivere un altro campionato.

DIVERTIMENTO – “Se la testa non gira le gambe non vanno da nessuna parte. Con i ragazzi ho lavorato sopratutto su questo”. Così Pasquale Rando nel giorno che precede la partenza per Ragusa, domenica si torna a sfidare quel Marina di Ragusa che iniziò la crisi terminata con l’esonero di Michele Cazzarò: “È stato fondamentale togliere lo 0 in classifica, in pochi giorni è cambiato tutto, i punti conquistati contro l’Acireale fanno sicuramente morale. Adesso la squadra sta meglio, lavoriamo di più con il pallone perché voglio che i ragazzi si divertano e scarichino la tensione. I risultati aumentano l’autostima e si lavora meglio”.

CONTINUITÀ – Un Pasquale Rando che non nasconde il cantiere aperto che, al momento, è il suo Messina; ancora lontano dall’essere guarito ma con una consapevolezza diversa e una crescita mentale importante: “Adesso questa squadra ha bisogno di continuità, sicuramente dobbiamo migliorare molto dal punto di vista del gioco e di quello che voglio vedere ma i primi passi ci sono. Domenica giochiamo contro una squadra che conosciamo, sono giovani e motivati; fanno un calcio veloce ma sappiamo benissimo cosa aspettarci”.

GIOVANI – La scossa firmata Saverino e la buona prova di Orlando diventano manifesti di una piccola rinascita, ma per Pasquale Rando questi ragazzi non sono sorprese: “Questi sono giovani che conosco bene, Orlando non mi sorprende come d’altronde sapevo cosa aspettarmi da Saverino. Sono contento di come stanno lavorando tutti, domenica scorsa abbiamo visto anche Capilli fare bene. Per loro il lavoro è maggiore perché tra il settore giovanile e una prima squadra c’è una grande differenza, si stanno applicando bene. I ragazzi sono importanti in queste categorie e lavorano bene coi grandi”.

SAMPIETRO – Uno dei “grandi”, dai suoi piedi doveva passare il gioco ma un problema muscolare lo ha fermato. Adesso Gianluca Sampietro torna in gruppo e la partitella giocata a buoni ritmi ne attesta la guarigione. “Finalmente sto bene – dichiara il centrocampista giallorosso -, sto lavorando con la squadra e le sensazioni sono positive. Sono a disposizione dell’allenatore e questa è già una cosa importante. Mister Rando sta lavorando sulla testa, adesso ci serve continuità di risultati. Il calcio è, anche, episodico e domenica qualcosa è successo. Il clima è più sereno, noi adesso non dobbiamo sbagliare atteggiamento e sudare la maglia”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi