Messina, Sanseverino: “Lucarelli come Gattuso, leader emotivo”

di

Pubblicato il 2 febbraio 2017 in Primo Piano

Sorrisi e grandi aspettative, la voglia di rivalsa come spinta per dare il massimo in questi ultimi mesi di campionato. Giulio Sanseverino, Valerio Anastasi e Gladestony da Silva sono i tre nuovi acquisti del Messina: presentazione in punta di piedi, poche parole e zero promesse. “Chiarisco che in questo calciomercato il Messina era rappresentato da me, con le figure dei segretari Raffa e Minutoli a dare una mano – puntualizza Pasquale Leonardo -. Abbiamo diminuito il monte ingaggi e ridotto la rosa, siamo contenti di aver soddisfatto le richieste del tecnico. Sono successe tante cose, molte parole e non dobbiamo dimenticare che gli entourage dei calciatori fanno la loro parte”. Direttore sportivo nei fatti Pasquale Leonardo, è lui ad introdurre i neo arrivati e spiegare le scelte fatte in sede di trattative. Con lui un Cristiano Lucarelli più rilassato rispetto alle settimane scorse, felice per aver condotto un mercato che tappe alcune falle della rosa a sua disposizione.

CAMBIARE – “Quando sono arrivato a Catania c’era tanto scetticismo, le mie prestazioni non sono state così negative come in tanti pensavano. Non ho trovato continuità, anche a causa di un infortunio nel momento in cui avevo trovato spazio tra i titolari”. Si presenta così Valerio Anastasi, centravanti fisico che con Lucarelli ha già lavorato a Pistoia, a Messina non cerca riscatto ma continuità. “Non devo dimostrare nulla al Catania, non voglio fare polemiche e non mi ritengo insoddisfatto di quanto fatto. Adesso sono a Messina, decisivo il volere di Lucarelli, darò il massimo”.

OPPORTUNITÀ – Stesso percorso fatto da Anastasi per il centrocampista brasiliano Gladestony da Silva. Lascia Catania dopo poche presenze, il trasferimento a Messina una grande opportunità. “All’inizio ho avuto spazio, poi il mister ha cominciato a fare scelte diverse. Con me è stato subito chiaro, pago un po’ di inesperienza in questo campionato. Messina non si poteva rifiutare, proverò a fare meglio rispetto a Catania”.

MOTIVAZIONE – Due campionati vinti, diciassette presenze nell’attuale Serie B con la maglia del Pisa. Per Giulio Sanseverino le porte della Lega Pro si sarebbe potute aprire solo per Messina, è lo stesso Lucarelli a svelare la promessa fatta dal centrocampista palermitano. “Sapevamo che c’era la possibilità di prendere Sanseverino in prestito, lo abbiamo contattato e lui ci ha giurato che se avesse lasciato Pisa per la Lega Pro sarebbe stato solo per Messina”. Così Cristiano Lucarelli sul calciatore, lo stesso parla in toni entusiastici del tecnico livornese. “Questa è una piazza importante, il mister è stato decisivo. Somiglia molto a Gattuso, sono entrambi grandi leader emotivi e sanno come motivare un gruppo. Scendere di categoria non è un passo indietro, è bastato poco per convincermi. Conosco bene la Lega Pro, tra le squadre non ci sono differenze ampie e serve dare il massimo per prevalere”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi