Messina, Tosto: “Difesa insufficiente. Berardi non rientra nei nostri piani”

di

Pubblicato il 14 agosto 2016 in Primo Piano

“In rosa abbiamo quattro portieri, la nostra idea è quella di puntare su un under di buona esperienza. Il profilo di Brunelli è quello ideale; su di lui, Russo e Dini abbiamo fiducia totale. Berardi, invece, rimane sul mercato. La sua posizione è chiara: non rientra nei nostri piani. Il suo infortunio ha rallentato tutta la sua situazione, ma siamo convinti che possa risolversi al più presto. Se poi non dovesse partire, allora, troveremo il modo di coinvolgerlo”. Netto e chiaro il direttore sportivo sulla questione Alessandro Berardi, l’estremo difensore laziale è indubbiamente il migliore elemento nel roster dei portieri a disposizione di mister Bertotto. Un contratto pluriennale pesante e un clima poco sereno spingono il Messina a chiudere l’esperienza di Berardi in riva allo Stretto, il mercato però rimane immobile nei confronti dell’ex Grosseto.

Giorgione

REPARTO DA COSTRUIRE – Se per quanto riguarda i portieri il Messina gode di una non gradita abbondanza, la difesa pecca sia numericamente che per varietà. “La difesa è insufficiente, manca sicuramente un centrale di piede sinistro capace di impostare il gioco. Col mister abbiamo discusso tanto, siamo consapevoli di dover trovare due terzini di buona gamba. Sappiamo dove e come intervenire”. Discorso diverso per il resto della rosa, il ds oltre al nodo Giorgione deve completare il reparto offensivo dove un vice Pozzebon pare necessario. “La squadra è completa al 90%, stiamo lavorando per fare il meglio del Messina e lo facciamo muovendoci con le idee molto chiare. La situazione che riguarda Giorgione è chiara, il giocatore potrebbe andare via nei prossimi giorni e per la sua eventuale sostituzione rifletteremo attentamente”.

RIFIUTI E PROPOSTE – “Madonia? Non dobbiamo dare spiegazioni su un giocatore in particolare, perché dovremmo farlo anche per gli altri duecento che si sono proposti al Messina”. Non vuole spingersi oltre sul nome più caldo delle ultime ore, un Tosto che con un pizzico di orgoglio rivendica i tanti contatti che adesso vedono Messina come un punto di arrivo dopo mesi di diffidenza. “La prima settimana abbiamo avuto tante difficoltà, siamo andati in ritiro con tanti ragazzini. Piano piano abbiamo integrato i ragazzi su cui puntavamo dall’inizio del nostro lavoro. Io e mister Bertotto ci mettiamo la faccia, vogliamo essere i garanti della fiducia. In ambito nazionale ho notato una certa difficoltà nell’accettare Messina, nei mesi scorsi si è creata una nomea non degna di una piazza del genere. Adesso noi e il nostro staff abbiamo riportato la fiducia sul piano del mercato, chi ha sottovalutato Messina nei mesi scorsi ha fatto un grosso errore. Sulla fiducia dei tifosi, aggiungo che vogliamo conquistarla sul campo e con il lavoro”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi