Poesia da Silva, il Messina agguanta l’Akragas

di

Pubblicato il 5 aprile 2017 in Primo Piano

È ancora il brasiliano da Silva ad illuminare il Franco Scoglio in uno scontro diretto condotto con la tensione di una sfida a scacchi. Al terzo acuto stagionale, l’ex catanese raddrizza una gara che il Messina ha rischiato di compromettere dopo un primo tempo noioso ed un gol subito a freddo in apertura di ripresa. Match-point per la salvezza rinviato dopo l’incrocio con l’Akragas dell’ex Di Napoli, a Fondi la nuova possibile occasione.

TUTTO FERMO – Lucarelli cede alla tentazione di giocare a specchio confermando tutte le previsioni della vigilia. Con Anastasi out per un problema alla mano, Madonia è l’unica novità rilevante dell’undici titolare con il rientro di Musacci in cabina di regia. Poco o nulla nella prima frazione di un derby bloccato tatticamente, spento persino nello spirito di iniziativa dei singoli: un fendente da fuori di Milinkovic respinto in tuffo da Pane come prima segnale di vita, un tiro deviato di Musacci da distanza siderale per concludere il mesto assortimento di uno spettacolo poco gratificante.

BOTTA E RISPOSTA – Rientro troppo morbido dagli spogliatoi, Messina in svantaggio alla prima avanzata ospite: assist rapido di Palmiero dalla sinistra, Klaric appoggia imparabilmente in rete dall’area piccola. Colpiti a freddo, i giallorossi abbozzano un tentativo di reazione con Madonia (gol annullato per fuorigioco) e Milinkovic, preludio ad un cambio di modulo (il 4-2-3-1) divenuto con il passare dei minuti sempre più necessario. È la mossa che conduce al meritato pareggio di Gladestony da Silva, con il brasiliano che scarica in rete un preciso sinistro dal limite su imbeccata sul subentrato Ciccone. Non accadrà più nulla, tra stucchevoli perdite di tempo ad inframezzare lo sterile assedio giallorosso.

MESSINA      1

AKRAGAS     1

MARCATORI Klaric (A) al 1′, Da Silva (M) al 28′ s.t.

MESSINA (3-5-2) Berardi; Maccarrone, Rea (dal 19′ s.t. Bruno), De Vito; Grifoni, da Silva, Musacci, Foresta, Sanseverino (dal 23′ s.t. Ciccone); Madonia (dal 32′ s.t. Plasmati), Milinkovic. (Russo, Benfatta, Ricozzi, Ferri, Palumbo, Ventola, Akrapovic, Capua, Saitta). All. Lucarelli.

AKRAGAS (3-5-2) Pane; Thiago Cazé, Riggio, Russo; Longo, Coppola, Pezzella, Palmiero, Sepe; Klaric (dal 29′ s.t. Mileto), Cocuzza (dal 18′ s.t. Salvemini). (Addario, Tardo, Leveque, Rotulo, Caternicchia, Privitera, Petrucci, Mazza, Sicurella). All. Di Napoli.

ARBITRO Prontera di Bologna.

NOTE Spettatori 3000 circa. Ammoniti Thiago Cazé, Klaric, Palmiero, Maccarrone. Espulso al 35′ s.t. il ds del Messina Marcello Pitino. Corner 7-1. Recupero 1′ e 4′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi