Proto-Messina, Stracuzzi blocca tutto: calciatori in marcia verso il cantiere

Pubblicato il 16 febbraio 2017 in Primo Piano

L’ingresso di Franco Proto è ormai a un passo. Manca solo l’ultimo scoglio da superare. Quale? La firma sulla lettera d’intenti da parte dei soci di maggioranza, Natale Stracuzzi e Piero Oliveri. Dalle informazioni in nostro possesso, l’ormai ex presidente avrebbe chiesto un posto nel Cda, soluzione non prevista nel documento proposto dai consulenti dell’imprenditore di Troina, che in cambio dell’esborso necessario per la gestione del club fino al 30 giugno chiede la massima autonomia. Nessun ostacolo alla trattativa, invece, da parte dei soci di minoranza Pietro Gugliotta e Nino Micali.

PROTESTA ECLATANTE – Il blocco ha generato il malcontento dei calciatori, che avrebbero da pochi minuti lasciato il Celeste, dove si sarebbe dovuta tenere la quotidiana sessione di allenamento. Il gruppo sta raggiungendo a piedi il cantiere navale Dea, di proprietà di Stracuzzi. Una protesta eclatante per chiedere al Capitano di abbandonare la nave definitivamente.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi