Sicilia al comando, Messina e Akragas in testa. Foggia, adesso si fa sul serio

di

Pubblicato il 18 ottobre 2015 in Punto C

Manca ancora la sfida del “Pinto” tra Casertana e Catania, ma il settimo turno del Girone C di Lega Pro regala una coppia, momentaneamente, in cima alla classifica. Due vittorie esterne, entrambe per 0-1, Messina e Akragas si prendono la testa del gruppo. Si ferma il Benevento a Matera, la banda di Auteri non va oltre lo 0-0 contro la sua ex squadra. Torna alla vittoria il Lecce, buona la prima per Braglia che stende l’Ischia per 1-0 al “Via del Mare”. Dopo un inizio balbettante, ingrana la quarta il Foggia di Roberto De Zerbi, spazzata via la Lupa Castelli Romani.

paganese-akragas

SICILIA AL POTERE – Un rigore di Dario Barraco nel primo tempo basta al Messina per passare sul campo della Fidelis Andria. La squadra di Di Napoli gioca in superiorità numerica per più di un’ora, regge alla voglia dei pugliesi di trovare il pari e si prende la testa della classifica. Messina primo ma in compagnia, c’è un’altra siciliana davanti a tutti. Neo promosso ma con grandi aspettative, c’è l’Akragas di Nicola Legrottaglie. Trasferta insidiosa a Pagani, anche in questo caso serve solo un gol per tornare a casa col bottino pieno. Decide una rete di Salandria. Lunedì sera il posticipo tra Casertana e Catania dirà se i campani torneranno in testa oppure la coppia siciliana manterrà il primato. Catania che al netto dei 9 punti penalizzazione sarebbe la “vera” capolista del torneo.

squadra1

Foto tratta da Foggiasport24.com

TESTACODA – Foggia e Benevento inseguono con umori diversi. Secondo 4-0 consecutivo per i pugliesi che, a Rieti, asfaltano una Lupa Castelli Romani lontana dall’essere presentabile in un campionato pro. Doppio Iemmello, Agnelli e Sainz-Maza i marcatori della squadra di De Zerbi. Non passa Auteri a Matera. Sfida da ex senza reti per lui, il suo Benevento non supera Padalino che trova il suo primo punto, lucani ultimi in classifica. Posizione, questa, dalla quale si tira fuori il Catanzaro. Prima vittoria stagionale per D’Urso che al “Ceravolo” stende il Martina di Incocciati grazie ad un gol di Ingretolli.

images

ESORDI POSITIVI – Bene Piero Braglia alla prima sulla panchina del Lecce. Al “Via del Mare” arrivava l’Ischia di Bitetto, basta un gol di Papini sul finire del primo tempo per tornare alla vittoria. Altro “esordiente” era Nunzio Zavettieri. La sua Juve Stabia impatta al “Menti” contro il Cosenza, vantaggio calabrese con Criaco e risposta immediata di Contessa. Finisce 2-1 la sfida tra Monopoli e Melfi, vantaggio pugliese con Esposito e pareggio di Longo, alla fine decide Croce che regala i 3 punti alla squadra di Tangorra.

 

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi