Il solito spettacolare Messina, demolito il Paceco

di

Pubblicato il 29 aprile 2018 in Primo Piano

Ultima al San Filippo per il Messina di Giacomo Modica. Spettacolo classico e scorpacciata di reti contro il piccolo Paceco. Primo tempo lento animato dal missile di Migliorini, nella ripresa un super Rosafio sale in cattedra ed esalta i compagni. Torna al gol anche Cocuzza dopo la punizione della scorsa settimana. Finiscono gli impegni interni dei giallorossi, il vero interesse si è ormai spostato da tempo sulla scrittura del futuro.

INCROCIO – Da fuori rosa a titolare, questo lo strano destino di capitan Cocuzza che si riprende il posto nel tridente con Mascari e Rosafio. Tornano Cassaro e Bruno in difesa davanti a Rinaldi che sostituisce lo squalificato Meo, per il resto solo conferme. Nel Paceco mister Di Gaetano affida a Terranova il peso dell’attacco. Poche emozioni ad inizio gara con il Messina che sfiora il vantaggio solo grazie ad un cross di Lia deviato, meglio la reazione trapanese che con Terranova impegnano Rinaldi. Partita che cresce lenta, servirebbe il classico episodio, ecco che arriva puntuale: schema da azione d’angolo, Rosafio batte rasoterra verso il limite, velo di Lavrendi e botta micidiale di Migliorini che firma il vantaggio giallorosso. Seconda rete interna consecutiva per il metronomo di Giacomo Modica. La reazione del Paceco è ancora affidata a Terranova, attento e reattivo Rinaldi che ne spegne le velleità. Prima frazione meno spettacolare rispetto alle abitudini ma Messina avanti con merito.

ROSAFIO SHOW – Inizio ripresa travolgente del Messina. Si scuote Rosafio e la partita viene chiusa: azione personale dell’ex Lecce sulla destra, pallone nel cuore dell’area per Mascari che deve solo appoggiare in rete la palla del raddoppio. Pochi attimi ed ecco il replay: sempre Rosafio imprendibile, questa volta l’assist è per Cocuzza che firma il tris. Adesso i giallorossi dominano, Ragosta subentra a Cocuzza e si mette subito in mostra: tacco del Cobra per Inzoudine, palla tagliata verso Cozzolino che viene fermato solo dalla traversa. L’azione continua, Rosafio trova Ragosta ma il suo colpo di testa manca di precisione. Il Paceco non c’è più e Rosafio diventa mostruoso: ancora azione personale, Bulades è saltato secco e il tocco sotto sorprende anche Noto che viene salvato dall’intervento sulla riga di Di Peri. Punge il Paceco sempre con Terranova ma Rinaldi c’è, sul ribaltamento Mascari ci prova in acrobazia ma Noto devia in corner. Standing ovation per Migliorini e Mascari che lasciano spazio a Balsamà e Carini, quest’ultimo impegna subito Noto. Messina in controllo e vicino al poker anche con Bruno e ancora Cozzolino. Poker nell’aria che viene servito dal dischetto: Rosafio arremba, Noto lo stende e per il signor Grasso è rigore. Dal dischetto ci va Lavrendi che firma la sua prima rete stagionale. Pochi minuti e la prima gioia arriva anche per Bruno, il suo destro beffardo scavalca Noto e sigla la cinquina. Il resto è accademia, il Messina si congeda dai suoi tifosi con l’ennesimo pomeriggio di spettacolo.

MESSINA   5

PACECO     0

MARCATORI Migliorini al 35′ p.t.; Mascari al 4′, Cocuzza al 6′, Lavrendi su rigore al 36′, Bruno al 42′ s.t.

MESSINA (4-3-3) Rinaldi; Lia, Cassaro, Bruno, Inzoudine (dal 31′ s.t. Manetta); Cozzolino (dal 31′ s.t. Barbera), Migliorini (dal 25′ s.t. Balsamà), Lavrendi; Rosafio, Mascari (dal 25′ s.t. Carini), Cocuzza (dal 7′ s.t. Ragosta). (Prisco, Misale, Bucca, Iudicelli). All. Facciolo (Modica squalificato)

PACECO (5-3-2) Noto; Lo Bue, Yoboua, Di Peri, Raia, Bulades; Bognanni (dal 25′ s.t. Virgilio), Colace (dal 25′ s.t. Iuculano), Giannusa (dal 29′ s.t. Blandina); Di Piedi (dal 18′ s.t. Cappilli), Terranova (dal 37′ s.t. Marino). (Pizzolato). All. Di Gaetano

ARBITRO Grasso di Ariano Irpino

NOTE Spettatori 250. Ammoniti Raia, Colace, Noto, Bulades. Corner 7-4. Recupero 0′ e 0′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi