Stop Benevento, campionato apertissimo. Catania in piena zona retrocessione

di

Pubblicato il 28 febbraio 2016 in Punto C

Ventiquattresimo turno del Girone C della Lega Pro che regala nuove emozioni in testa. Rimane capolista il Benevento, bloccato in casa da un bellissimo Matera. Pareggio sannita su un rigore discutibile trasformato da Marotta, dopo il vantaggio firmato Infantino. Travolgente il Lecce che surclassa l’Ischia a domicilio, mentre rispettano le attese Foggia e Cosenza contro Lupa Castelli e Juve Stabia. In coda sesta vittoria consecutive per l’Akragas, mentre il Monopoli trova il colpaccio sul campo del Melfi. Torna in corsa la Casertana dopo la vittoria al Massimino di Catania. Etnei che stanno riflettendo sulla posizione del tecnico Pancaro, per la sostituzione si pensa a Gautieri.

RISULTATI E MARCATORI

ISCHIA 0 LECCE 3: 33′ 47′ Moscardelli, 68′ Papini – Troppo forte il Lecce di Piero Braglia per l’Ischia guidata da Nello Di Costanzo. Una differenza evidente sopratutto dall’impegno minimo profuso dai salentini per espugnare il Mazzella. Nel primo tempo apre Moscardelli che approfitta di uno svarione difensivo di Savi. Nella ripresa Lecce in controllo, Moscardelli raddoppia con una botta dalla distanza e Papini mette il sigillo su azione d’angolo. Ischia in crisi nera, Lecce più vicino alla vetta dopo il pari del Benevento.

CATANIA 0 CASERTANA 1: 32′ De Angelis – Sempre più a rischio Pippo Pancaro. La sconfitta interna contro la Casertana potrebbe costare la panchina all’ex giocatore di Lazio e Milan. Decide un bel colpo di testa di De Angelis nel primo tempo. Contestazione aperta dei tifosi etnei che, già all’intervallo, hanno intonato cori di protesta e fatto esplodere diversi petardi. Catania pericoloso solo con Calil nel primo tempo, incapace di reagire anche quando la Casertana rimane in dieci per l’espulsione di Bonifazi all’ora di gioco. Casertana di nuovo in corsa promozione, Catania a rischio Serie D.

BENEVENTO 1 MATERA 1: 43′ Infantino (M), 54′ rig. Marotta – Passo falso beffardo per la capolista Benevento fermata in casa da un buon Matera. Sono i sanniti a fare la partita, con Bifulco bravo a sventare su Marotta e Campagnacci. Prima dell’intervallo vantaggio lucano con Infantino bravo a scappare sul filo del fuorigioco ben servito da Albadoro. Nella ripresa il pari arriva subito: Piccinni stende in area Marotta, calcio di rigore. Lo stesso Marotta trasforma e mette tutto in parità. Ci provano ancora i padroni di casa ma senza successo. Pari beffa, campionato riaperto.

MARTINA FRANCA 3 CATANZARO 0: 12′ Schetter, 50′ rig. Baclet, 71′ Baclet – Grande prestazione del Martina, alla prima di Franceschini in panchina, che travolge un Catanzaro irriconoscibile. Apre Schetter con una bomba mancina che si insacca sotto l’incrocio. Martina in controllo e fortunato, Razzitti coglie una traversa da pochi passi e la reazione del Catanzaro finisce qui. Ripresa in controllo per i pugliesi che raddoppiano subito. Olivera stende Dianda ed è rigore. Baclet non sbaglia, lo stesso attaccante francese triplica il vantaggio con un bel colpo di testa.

Cosenza

COSENZA 2 JUVE STABIA 1: 16′ Arrighini, 30′ La Mantia, 47′ Diop (JS) – Il forte vento di scirocco che soffia al sud condiziona la gara del Marulla. Doppio vantaggio cosentino grazie ad una folata di troppo. Apre Arrighini che si invola indisturbato verso la porta di Polito. Fotocopia del primo gol il raddoppio realizzato da La Mantia. Nella ripresa la Juve Stabia accorcia subito con Diop bravo a finalizzare un’azione sull’asse Nicastro-Lisi. Roselli alza il muro, il fortino cosentino regge e la vetta è lontana solo due punti.

AKRAGAS 1 PAGANESE 0: 27′ Di Piazza – Primo tempo con il vantaggio siciliano firmato ancora da Di Piazza. Bravissimo Di Grazia a smarcarsi e servire il compagno, controllo e dribbling prima di un destro fulminante che batte Marruocco. La Paganese ha la chance del pareggio con Caccavallo, ottimo Maurantonio nella circostanza. Ancora l’estremo siciliano protagonista nella ripresa, grande un suo intervento su Deli. Madonia spreca il raddoppio ma il risultato non cambia, sesta vittoria consecutiva per l’Akragas di Pino Rigoli.

Chiricò Foggia

FOGGIA 4 LUPA CASTELLI ROMANI 1: 6′ 66′ Angelo, 43′ Rig. Morbidelli (L), 61′ Chiricò, 93′ rig. Sarno – Grande reazione del Foggia di Roberto De Zerbi che torna alla vittoria interna dopo quattro turni. L’avversario non è dei più insidiosi ma la sfida si complica tremendamente per i pugliesi. Prima il vantaggio con Angelo, capace di scagliare un destro potentissimo dalla distanza, poi iniziano i problemi. Narciso stende Gurma in area, rigore ed espulsione del portiere foggiano. Morbidelli trasforma e si va all’intervallo. Nella ripresa arriva la reazione prepotente del Foggia: prima Chiricò finalizza una bella azione corale, poi Angelo trova la fotocopia del primo gol e triplica. Nel finale Caio Secco stende Angelo in area, rigore ed espulsione. Sarno trasforma per il poker finale.

Tangorra

MELFI 1 MONOPOLI 4: 13′ 38′ Croce, 76′ Djuric, 83′ Giron (Me), 94′ Di Mariano – Un super Antonio Croce stende un brutto Melfi incapace di sfruttare il attore campo. La punta dei pugliesi è bravo ad approfittare di un paio di dormite della retroguardia lucana. Nella ripresa il Monopoli gestisce il vantaggio trovando anche il terzo gol con Djuric. Un rete del difensore Giron prova ad addolcire il passivo, ma un contropiede di Di Mariano aumenta nuovamente le distanze.

MESSINA 0 FIDELIS ANDRIA 1: 3′ Piccinni – (http://cornermessina.it/messina-deludente-andria-passa-al-san-filippo-4121

CLASSIFICA

Benevento 46 (-1)

Lecce 45

Foggia 44

Cosenza 44

Casertana 43

Matera 35 (-2)

Paganese 32 (-1)

Messina 31

Akragas 31 (-3)

Fidelis Andria 30 (-1)

Juve Stabia 27

Monopoli 27

Catanzaro 26

Catania 25 (-10)

Melfi 22

Ischia 20 (-4)

Martina Franca 16 (-1)

Lupa Castelli Romani 8 (-1)

Padalino Matera

PROSSIMO TURNO (5-6 marzo)

Fidelis Andria-Foggia (sabato ore 15)

Lupa Castelli Romani-Messina (sabato ore 15)

Casertana-Ischia (sabato ore 20.30)

Martina Franca-Catania (domenica ore 14)

Juve Stabia-Akragas (domenica ore 15)

Paganese-Monopoli (domenica ore 15)

Catanzaro-Benevento (domenica ore 17.30)

Lecce-Melfi (domenica ore 17.30)

Matera-Cosenza (lunedì ore 20)

CLASSIFICA MARCATORI

Caccavallo (Paganese) 12

Iemmello (Foggia) 12

De Angelis (Casertana) 11

Calil (Catania) 10

Sarno (Foggia) 10

Baclet (Martina Franca) 9

Croce (Monopoli) 9

Nicastro (Juve Stabia) 8

Gambino (Monopoli) 7

Razzitti (Catanzaro) 7

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi