Top11, 24° turno: purosangue del gol

di

Pubblicato il 2 marzo 2016 in Primo Piano

Top11 Logo Per la nuova Top11 settimanale scegliamo un ritorno al 4-3-3-, il sistema di gioco di Pino Rigoli, che continua a sbalordire da quando dirige l’orchestra Akragas. Sei vittorie in altrettante partite, a scandire un cammino straordinario di una squadra che qualche mese fa pareva condannata al baratro. Nello scacchiere di Corner Messina  piazziamo ben 5 pedine straniere. E poi un tridente composto da attaccanti di razza – Croce, Moscardelli e Baclet -, 24 gol in tre, nella stagione in corso.

Screenshot 2016-03-02 12.56.26 Perina 6,5

Nella sfida vinta dal Cosenza contro la Juve Stabia dice no a tutti gli attacchi dei campani, che soprattutto nella ripresa alzano il forcing dopo aver accorciato le distanze con Diop. 23 presenze per il 24enne portiere ex Melfi, protagonista di un’ottima stagione, certificata da una media voto del 6,25.

Screenshot 2016-03-02 12.56.35 Angelo 8

Due gol che tolgono il fiato, sui quali c’è la firma dell’esterno brasiliano del Foggia dal destro caldissimo. Contro la Lupa Castelli trova una doppietta da ricordare. Reti in fotocopia: due tiri da fuori area a incrociare nel sette, un 8 in pagella che rilancia il terzino sul gradino più alto del podio nel suo ruolo. Media voto che torna a risalire e che al momento si assesta sul 6,38.

Screenshot 2016-03-02 12.56.55 Lucioni 7

Contro il Matera l’ennesima prestazione da migliore in campo per il capitano del Benevento, che comanda la media voto nel suo ruolo. Nel girone C nessun altro difensore centrale ha toccato quota 6,70. Garanzia assoluta.

Screenshot 2016-03-02 12.57.03 Marino 7

Nell’incredibile ascesa dell’Akragas, ha un peso specifico la ritrovata solidità difensiva di una squadra che sta vivendo un momento magico. Solo un gol subito nelle ultime sei gare dalla retroguardia agrigentina, merito soprattutto di chi dirige l’orchestra dalle retrovie: Daniele Marino, difensore centrale classe ’88. La sua media voto è del 5,90, ottima la sua performance contro la Paganese.

Screenshot 2016-03-02 12.57.26 Lopez 6,5

Il vero colpo del mercato di gennaio degli Stregoni. L’esterno uruguaiano ex Lecce – poi passato al Club Sol de América – con il suo arrivo ha ridato smalto alla fascia sinistra di Auteri. Non a caso, entra per la terza volta nel giro di due mesi nella nostra Top11, grazie all’ennesima, ottima prestazione nella sfida contro il Matera. La sua media voto conferma il quadro: 6,50.

Screenshot 2016-03-02 12.57.35 Djuric 7

Dalla decima giornata strappa il pass che vale un posto di titolare inamovibile nello scacchiere di Tangorra. 193 centimetri, classe ’92, il centrocampista serbo, arrivato in prestito dal Cesena, nel poker rifilato dal Monopoli al Melfi trova il secondo gol stagionale – stop e destro di controbalzo dal limite –  e l’ennesima prova convincente. Media voto del 5,95.

Screenshot 2016-03-02 12.57.43 Dyulgerov 7,5

Il centrocampista bulgaro, arrivato ad Agrigento a gennaio dal mercato degli svincolati, è uno dei tasselli fondamentali della rinascita dell’Akragas. Grande prova, la sua, contro la Paganese. Potrebbe saltare la prossima sfida, in esterna contro la Juve Stabia, per un problema al polpaccio: assenza potenzialmente pesante. Pratica un pressing asfissiante, recupera una caterva di palloni. Media voto del 6,40.

Top11 24°

Screenshot 2016-03-02 12.57.50 Piccinni 7

Secondo acuto stagionale per il centrocampista ex Chieti, che segna il gol partita a Messina – un gran gol: volée a incrociare sul secondo palo – e torna a 15 giorni di distanza nella nostra Top11. Nel blitz della Fidelis Andria al Franco Scoglio la chiave è stata la superiorità degli uomini di D’Angelo a centrocampo. E in quella zona, il migliore è stato proprio l’interno sinistro. Media voto? 6,15.

Screenshot 2016-03-02 12.58.16 Croce 7,5

Doppietta contro il Melfi, al centravanti ex Brindisi adesso manca l’ultimo squillo per raggiungere la doppia cifra. Apre le danze nel poker della squadra di Tangorra: prima chiude con un sinistro a incrociare l’uno-due con Romano; poi completa l’opera grazie a un tap-in da due passi in chiusura di tempo. Media voto del 6 pieno.

Screenshot 2016-03-02 12.58.08 Moscardelli 7

Stende l’Ischia trovando la prima doppietta stagionale, preludio al terzo gol di Caccavallo. Colpo da biliardo nel primo tempo; sinistro letale dal limite a inizio ripresa. Seconda parte di stagione in crescendo per l’esperto attaccante dei salentini. Sei reti in totale e una media voto del 5,90. Ritrovato.

Screenshot 2016-03-02 12.58.01 Baclet 7,5

Il francese di Lille centra la seconda doppietta stagionale che chiude i giochi nella sfida tra Martina e Catanzaro. Prima dagli undici metri, poi con un colpo di testa che scavalca Grandi per il definitivo 3-0 dei pugliesi. Media voto del 6,10.

Screenshot 2016-03-02 12.59.10 All. Rigoli 7

Sempre Rigoli, e chi altrimenti? La panchina della nostra Top11 affidata ancora una volta all’allenatore del momento (media in pagella del 7 pieno), protagonista assoluto di una percentuale del 100% di vittorie che non si arresta. 6 su 6: l’Akragas vola, il suo tecnico gongola.

* La scelta dei migliori calciatori del singolo turno di campionato del girone C di Lega Pro è il risultato dell’incrocio dei voti espressi dai due più autorevoli quotidiani sportivi nazionali. Il voto che emerge all’interno della nostra Top 11, è quindi decretato dalla media delle pagelle della Gazzetta dello Sport e del Corriere dello Sport. Un’iniziativa nata con l’intento di fornire ai nostri lettori una panoramica globale sulle performance dei calciatori e dei tecnici delle 18 squadre del girone in cui è impegnato il Messina.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi