Top11: 29° turno, i primi della classe

di

Pubblicato il 6 aprile 2016 in Primo Piano

Una Top11 riservata alle prime della classe. Allenatore compreso. I protagonisti della nostra rassegna settimanale arrivano tutti da squadre di vertice. Gol decisivi – in alcuni casi bellissimi – parate superlative, punti pesanti. Il 29° turno ha consacrato definitivamente Lucioni, capitano del Benvento che in pagella, adesso, ha una media del 7. Davanti si conferma Iemmello, il miglior attaccante del girone, il capocannoniere assoluto. In mezzo un inedito duo accomunato non solo dal ruolo e da un’identica media voto, ma anche dalla bellezza dei gol realizzati nell’ultimo turno di campionato. Le parole e i numeri, però, a volte non bastano, o forse semplicemente non servono. Per questo abbiamo deciso di espandere, di migliorare questa rubrica. In alcuni casi, sotto i testi da oggi troverete anche delle gif animate. Un modo per chiudere il cerchio, per dare un servizio ancora più dettagliato, per sperimentare un modello di giornalismo completamente cross-mediale.

Bifulco Top11 Bifulco 7,5

Nel primo tempo è una diga. Neutralizza ogni velleità dei padroni di casa, tenendo la sua squadra a galla. Le sua parate nel blitz del Matera a Lecce hanno un peso fondamentale. Una in particolare, al 23esimo, quando compie sul destro di Surraco un autentico miracolo. Media voto del 6,2.

La parata di Bifulco su Surraco

Troiani Top11 Troiani 6,5

La sua rete vale oro, perché permette al Benevento di addomesticare definitivamente l’Ischia. Bravo a tenersi in linea e poi colpire al momento giusto. Per il classe ’96, in prestito dal Chievo, è la prima rete in stagione. 13 presenze, ha ritrovato una maglia da titolare nel 28° turno, prima di essere riconfermato nel match di sabato scorso. In pagella la sua media voto si attesta sul 5,8.

Il gol di Troiani contro l’Ischia

Lucioni Top11 Lucioni 7

Sta abbattendo ogni record, ogni muro, ogni attaccante che si ritrova di fronte. Stagione da incorniciare, per il capitano del Benevento, che dopo l’ennesima prestazione perfetta, contro l’Ischia, riesce ad alzare l’asticella della sua media voto a quota 7. No, non ci sono altre storie simili nel girone C di Lega Pro. Top vero.

Silvestri Top11 Silvestri 6,5

Nella sfida di Pagani, l’ex Messina, che da gennaio si è trasferito al Melfi dopo l’esperienza a Siena, recita da leader difensivo. È la migliore prestazione della sua nuova avventura. Sesta presenza stagionale nel girone C, una media in pagella del 5,9.

Di Chiara Top11 Di Chiara 7

Ha atteso il suo momento. Quattro giornate trascorse in panchina: a inizio stagione, il prescelto per lo slot di terzino sinistro è Agostinone. La svolta arriva a Matera: Di Chiara titolare, da quel momento De Zerbi gli consegna le chiavi della corsia sinistra. Ottima stagione, con una seconda parte in leggera flessione. L’esterno sinistro classe ’93 è arrivato in prestito dal Catanzaro. A Foggia è stato evidentemente valorizzato, come testimonia la sua quotazione di mercato, in netta crescita. Media voto del 6.

De Rose Top11 De Rose 7

Primo acuto stagionale, ma non è un gol che può passare inosservato. Per il peso specifico, per lo sviluppo dell’azione, e anche per il fatto che l’esperto centrocampista del Matera sia, tra l’altro, un ex Lecce. De Rose consegna tre punti pesantissimi alla sua squadra e toglie il fiato al Via del Mare. Per il 28enne ex Barletta una media voto del 6,3.

Il gol di De Rose a Lecce

Screenshot 2016-04-06 12.53.47 Agnelli 7

Quando la stagione è entrata nel vivo, si è spostato in prima linea, indossando i panni del trascinatore. Negli ultimi due mesi la sua media voto è in crescita (6,3, al momento). Nel monday night del 29° turno regala allo Zaccheria una perla d’alta scuola, che chiude i giochi nella sfida con il Catania.

Il colpo sotto di Agnelli

Surraco Top11 Surraco 7

Al momento la sua media voto si attesta sul 6,1. Al suo ultimo ingresso nella nostra Top11, alla 19esima giornata, vantava una media del 6,4. Evidente, quindi, la flessione dell’uruguaiano. Sei gol e tre assist e una grande prestazione contro il Matera, che però non è bastata a evitare la disfatta del salentini. Ancora non riesce a credere alla parata di Bifulco sul suo destro ravvicinato,  nel primo tempo di Lecce-Matera.

Mazzeo Top11 Mazzeo 7

Colpo da biliardo a incrociare sul secondo palo. La sua rete dà il là alla rimonta del Benevento, che in quel momento si trova sotto di uno contro l’Ischia. Sesto gol in stagione per il 32enne attaccante ex Perugia. Media voto del 6,3.

Il destro a incrociare di Mazzeo

Parigi Top11 Parigi 7

Al Cosenza è arrivato a ridosso della chiusura del mercato di gennaio, in prestito dall’Atalanta. Tre presenze, ma in campo Parigi in realtà è stato impiegato solo una decina di minuti in totale. Pochissimo, ma gli è bastato per mettere la firma su una rete che potrebbe rivelarsi fondamentale. A Monopoli Roselli lo manda in campo all’87esimo al posto di La Mantia. Il giovanissimo attaccante 5’ dopo si prende la scena, consegnando ai silani una vittoria che ormai pareva insperata.

Parigi consegna tre punti al Cosenza

Iemmello Top11 Iemmello 7

Le sensazioni possono essere ingannevoli, come anche le prospettive soggettive. Per questo Corner Messina sceglie di far parlare i numeri. Pietro Iemmello, leader indiscusso della classifica cannonieri del girone, oggi vanta una media monstre del 6,8. La sua zampata nel 2-0 sul Catania è sintesi di cinismo e tecnica. Iemmello si dimostra ancora una volta letale.

Il 2-0 di Iemmello contro il Catania

 

De Zerbi Top11 De Zerbi 7,5

Strapazza Moriero, imponendo la sua visione, il suo gioco, le sue idee applicate sul manto verde da una squadra in grande spolvero. Per raccontare la stagione del tecnico foggiano potrebbe bastare la sua media in pagella (6,2). Che è sintesi di prestazioni stellari e cadute rovinose, di una filosofia calcistica folgorante e però imperfetta. Le sbandate sono sempre dietro l’angolo, e il Foggia ha gettato alle ortiche una serie nutrita di occasioni. Se hai coraggio, se vuoi osare, devi metterlo in conto.

*La scelta dei migliori calciatori del singolo turno di campionato del girone C di Lega Pro è il risultato dell’incrocio dei voti espressi dai due più autorevoli quotidiani sportivi nazionali. Il voto che emerge all’interno della nostra Top 11, è quindi decretato dalla media delle pagelle della Gazzetta dello Sport e del Corriere dello Sport. Un’iniziativa nata con l’intento di fornire ai nostri lettori una panoramica globale sulle performance dei calciatori e dei tecnici delle 18 squadre del girone in cui è impegnato il Messina.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi