Il Messina protesta ancora: sconfitta e polemiche con la Cittanovese

di

Pubblicato il 13 Ottobre 2019 in Primo Piano

Una fiammata e tante proteste, così il Messina cade sul campo della Cittanovese. Primo tempo senza sussulti, nella ripresa il vantaggio di Garcia e l’immediata risposta di Crucitti. Nel finale la rete, contestatissima, di Silenzi. Proteste a parte è evidente il passo indietro rispetto alla crescita delle ultime uscite.

LE SCELTE – Mister Rando deve fare a meno di Cristiani e Strumbo e conferma le indiscrezioni della vigilia: torna Fragapane in difesa, in mediana c’è Strumbo; per il resto solo conferme. Nella Cittanovese mister Franceschini ritrova Garcia e Aloia e schiera una squadra a trazione anteriore con Tripicchio a completare il reparto offensivo.

TROPPO POCO – Sin dalle battute iniziali è il Messina a tentare di fare la partita: parte forte Crucitti che prova a impensierire Latella ma il suo sinistro non è impegnativo. Ancora Crucitti in cattedra, Buono scambio con De Meio ma l’assist per Orlando è troppo lungo. Cittanovese che affida la sua manovra offensiva a Tripicchio, l’ex Reggina scuote il pomeriggio di Avella ma i rischi restano al minimo. Succede poco, ritmi bassi ed errori in serie; passo indietro per il Messina in questo primo tempo. Frazione con poche emozioni, quando arrivano sono illusorie: bello scambio dei calabresi, Garcia serve Aloia che insacca alle spalle di Avella. Bandierina alzata e rete annullata per fuorigioco di Garcia. La Cittanovese prende campo ma Tripicchio spara a salve, risposta solo nelle intenzioni del Messina con De Meio che non arriva all’appuntamento col pallone servito da Orlando. Primo tempo avaro, squadre negli spogliatoi in parità.

BOTTA E RISPOSTA – A inizio ripresa mister Franceschini mischia le carte: fuori Aloia e Cuomo e dentro Silenzi in avanti con Giaimo che completa la mediana. Dopo la rete annullata nel primo tempo la Cittanovese è cresciuta, Messina in calo è troppo arruffone quando deve impostare. Crucitti ci prova sempre in solitaria ma Latella è attento, troppo estemporaneo il gioco della squadra di Rando per fare male. La risposta dei calabresi è affidata al destro senza pretese di Sessa, facile l’intervento per Avella. Giallorossi che non pungono mai, Rando tira fuori un Coralli mai nel vivo e cerca nuova fisicità con Esposito. A mancare, però, sono le idee e la costruzione del Messina resta involuta. Fuori anche Orlando e dentro Saverino, evidente il tentativo di allargare il campo per meglio servire Esposito. L’ultimo entrato crea subito scompiglio, la sua cavalcata con servizio per Crucitti non è fortunata solo per la chiusura di Cianci sul sinistro dell’ex di turno. Poca roba questo Messina che viene punito: Giaimo e Garcia scambiano sulla sinistra, l’attaccante dei calabresi sfonda in area e conclude con un diagonale preciso con Avella che non può nulla. Reazione immediata del Messina ed ecco il pari: De Meio spinge forte sulla corsia destra, cross verso Saverino che appoggia per Crucitti che di sinistro non può sbagliare. Fondamentale la scossa fulminea dei giallorossi che adesso spingono di più, Rando capisce il momento e gioca la carta Siclari. Il pari addormenta il match, il Messina ci mette intensità ma non punge più; ancora meno cattiva la Cittanovese che prova solo a gestire. Gara che sembra andare verso la fine ma un lampo cambia tutto: pallone in profondità per Silenzi, l’attaccante sembra partite in posizione di fuorigioco, bandierina giù e si gioca: controllo e destro che batte Avella, nuovo vantaggio per la Cittanovese. Proteste animate del Messina per la posizione di partenza di Silenzi, ma la decisione non cambia. Il tempo è scaduto, il Messina esce sconfitto ma gli strascichi non mancheranno.

CITTANOVESE 2

MESSINA 1

MARCATORI Garcia (C) al 24’, Crucitti (M) al 27’, Silenzi (C) al 43’ s.t.

CITTANOVESE (4-3-3) Latella; Cordova, Cianci, Neri, Paviglianiti; Sessa, Amato (dal 38’ s.t. Mazzone), Cuomo (dal 1’ s.t. Giaimo); Tripicchio (dal 38’ s.t. Isabella), Aloia (dal 1’ s.t. Silenzi), Garcia. (Spataro, Albanese, Cardamone, Cataldi, Giorgio). All. Franceschini

MESSINA (4-3-3) Avella; De Meio, Bruno, Ungaro, Fragapane (dal 29’ s.t. Siclari); Buono (dal 29’ s.t. Marfella), Sampietro, Ott Vale; Crucitti, Coralli (dal 15’ s.t. Esposito), Orlando (dal 19’ s.t Saverino). (Pozzi, Forte, Barbera, Capilli, Giordano). All. Rando

ARBITRO De Capua di Nola

NOTE Ammoniti Avella, Silenzi, Mazzone. Corner 1-2. Recupero 1’ e 5’.

Fc Messina spettacolo con il Giugliano: con l’innesto di Coria e il ritorno di Melillo può puntare ai playoff?

Loading ... Loading ...

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi