Lega Pro, Girone C: le decisioni del Giudice Sportivo

Lega Pro, Girone C: le decisioni del Giudice Sportivo – 24^ turno

Pubblicato il 7 febbraio 2017 in Brevi

Le decisioni del Giudice Sportivo Pasquale Marino dopo la ventiquattresima giornata del campionato di Lega Pro.

AMMENDE

€ 2.500 Siracusa, perché persona non identificata, ma riconducibile alla società, indebitamente presente nel recinto di gioco, rivolgeva nei confronti della panchina avversaria espressioni offensive; invitata ad allontanarsi da un addetto federale rivolgeva allo stesso una espressione offensiva.

€ 1.500 Casertana, perché persona non identificata, ma riconducibile alla società, indebitamente presente negli spogliatoi durante l’intervallo assumeva atteggiamento offensivo nei confronti della terna arbitrale.

€ 1.500 Foggia, perché propri sostenitori, prima dell’inizio della gara, introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze.

€ 1.500 Vibonese, perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore diversi petardi, senza conseguenze.

€ 1.000 Lecce, perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano un fumogeno che veniva lanciato sul terreno di gioco, senza conseguenze.

SQUALIFICATI

Due giornate: Manuel Sarao (Catanzaro), Giuseppe Madonia (Messina), Andrea Bianchimano (Reggina).

Una giornata: Genny Russo (Akragas), Francesco Giorno (Casertana), Gianluca De Angelis, Francis Obeng (Melfi), Marco Firenze, Manolo Pestrin, Raffaele Alcibiade (Paganese).

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi