Fc Messina, impresa a San Luca: Caballero firma la vittoria

di

Pubblicato il 21 Febbraio 2021 in Primo Piano

Tre anni. Tanto era durata l’imbattibilità interna del San Luca. Riesce al Football Club Messina l’impresa di passare al Corrado Alvaro, decisiva la quarta rete stagionale di Caballero. Ottima prova dei giallorossi, reazione decisa dopo la travagliata settimana che ha portato al ritorno di Costantino in panchina.

SPRAZZI – Nessuna sorpresa nelle prime scelte del nuovo corso targato Costantino: quattro squalificati pesanti – i Marchetti, Carbonaro e Aita – ai quali si aggiunge Agnelli, recuperato solo per la panchina. Torna Da Silva, quindi, in coppia con Fissore, mentre Lodi guida il trio mediano dove ricompare capitan Giuffrida. Assenze e settimana movimentata a complicare l’avvicinamento al match, già difficile visto un San Luca imbattuto in casa da 3 anni. Succede poco, però, in un inizio di gara con le squadre che pensano a studiarsi. Ai calabresi il compito di fare la partita, giallorossi più attendisti. Sale in cattedra Arena e per il San Luca sono problemi: gran cross di esterno sinistro, decisiva la deviazione in corner prima del possibile intervento di Palma. Cresce il Football Club, stavolta è Lodi – da fermo – a impegnare Scuffia. La volontà non manca al San Luca, pochi gli spazi e Leveque deve provare a inventare su palla inattiva. Un nulla di fatto dopo l’altro, gara gradevole ma bloccata. Da una parte le azioni personali di Arena, dall’altra una bella manovra non chiusa da Vigolo. Modi opposti ma stesso risultato: zero pericoli per i portieri. Il San Luca vuole manovrare, la lucidità non è tantissima e – pian piano – il Football Club prende in mano il pallino del gioco. Doppia chance per i giallorossi, la firma è quella di Ciccio Lodi: prima ci prova su punizione con Scuffia attento, poi direttamente dal corner con ancora il portiere di casa a rispondere. Finale di tempo senza nuove occasioni, squadre negli spogliatoi in parità.

ZAMPATA – Si sblocca a inizio ripresa il match, il merito è ancora di Pablo Caballero. L’attaccante argentino sempre più fattore fondamentale per il Football Club, decisivo il suo senso del gol per chiudere in rete un’azione prolungata dei giallorossi. Buon giro palla, cross in mezzo di Casella, ci prova Palma in mischia, pallone vagante e c’è Caballero, il centravanti. La reazione del San Luca è tutta in un tiro impreciso di Nagore, ora il Football Club può gestire il vantaggio, condizione tra le più comode per le caratteristiche della squadra, adesso, di Costantino. Carta Marchionna per Cozza, dall’altra parte finisce la gara di Caballero e arriva l’esordio di Piccioni. Resta confuso, però, il San Luca che non riesce a trovare lucidità nella fase di finalizzazione. Partita che si spezzetta, San Luca nervoso per una gara che sta scivolando via ma dalle parti di Marone non arrivano pericoli. Quando deve chiudersi, infatti, il Football Club va a nozze. Lodi fa tremare il San Luca con una punizione che tocca il palo esterno e finisce fuori. Prima della mezz’ora succede di tutto: corner per i giallorossi, in area Pezzati colpisce Piccioni a gioco fermo e si becca il rosso. Attimi di attesa, poi, per capire se il pallone fosse già partito oppure no: Lipizer si consulta con l’assistente e conferma il calcio d’angolo – dopo aver cambiato idea un paio di volte -, in caso di palla in movimento, infatti, sarebbe stato rigore. Vantaggio e superiorità numerica, ora, per un Football Club che – diversamente dal solito – prova a gestire anche attaccando. Finale acceso, il San Luca prova a non far pesare l’inferiorità ma occasioni non pervenute. Gioco quasi sempre fermo – con Bianco che si fa cacciare per doppio giallo -, tiene il muro del Football Club Messina con il San Luca che, comunque, non riesce mai a pungere. Triplice fischio: dopo 4 anni il San Luca cade in casa, vittoria pesantissima per la squadra di Costantino.

SAN LUCA 0

FC MESSINA 1

MARCATORE Caballero al 3′ s.t.

SAN LUCA (4-2-3-1) Scuffia; Pezzati, Fiumara, Greco (dal 14′ s.t. Marchionna), Murdaca; Spinaci, Carbone; Vigolo (dal 31′ s.t. Giorgi), Leveque, Pelle; Salom (dal 39′ p.t. Nagore). (Callejo, Pitto, Mammoliti, Nirta, Lorefice, Arcuri). All. Cozza.

FC MESSINA (4-3-3) Marone; Casella, Da Silva, Fissore, Ricossa; Palma, Lodi, Giuffrida (dal 37′ s.t. Garetto); Arena (dal 20′ s.t. Bevis), Caballero (dal 16′ s.t. Piccioni), Bianco. (Monti, Coria, Agnelli, Mukiele, Panebianco, Cangemi). All. Costantino.

ARBITRO Lipizer di Verona

NOTE Partita a porte chiuse. Ammoniti Spinaci, Pezzati, Fissore, Scuffia, Bianco, Nagore, Bevis. Espulsi Pezzati al 26′ s.t. per gioco violento, Bianco al 47′ s.t. per doppia ammonizione. Recupero 1′ e 5′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi