Foggia-Messina, De Zerbi: “Puntiamo esclusivamente alla promozione”

di

Pubblicato il 2 novembre 2015 in Primo Piano

Fluviale post-partita allo “Zaccheria” per i padroni di casa in un continuo dibattersi tra l’entusiasmo per il risultato raggiunto contro la capolista Messina e i pensieri già rivolti all’immediato futuro. “Abbiamo meritato di vincere, ma è stata sicuramente una partita di sofferenza”, ha dichiarato in apertura il tecnico pugliese De Zerbi, “siamo scesi in campo con tre punte più Sainz-Maza e la gara si è subito indirizzata nella giusta direzione. Il gol iniziale ha portato il Messina a cambiare modulo dal 4-5-1 ad un 4-3-3 puro; il mio obiettivo era soprattutto quello di bloccare sul nascere i loro improvvisi cambi di gioco. Il pubblico ci ha dato la carica per superare ogni difficoltà. Possiamo perdere o vincere contro chiunque, nel calcio è necessario adottare un certo tipo di atteggiamento per imporsi con merito sul proprio avversario. Possiamo migliorare ancora, soprattutto a livello difensivo”.

IMPEGNI RAVVICINATI – Il Foggia è ora atteso dalla gara interna di Coppa Italia con la Juve Stabia prima dell’insidiosa trasferta di Ischia: “Bencivenga, Agostinone e Viola sono, a mio avviso, dei titolari di questa squadra: lasciare alcuni di questi protagonisti in panchina è un autentico lusso per la categoria. Schiererò in Coppa Italia tutti i giocatori che finora non hanno trovato spazio; la nostra intenzione, ovviamente, è quella di onorare al meglio questa competizione. Vogliamo vincere il campionato, non abbiamo altri obiettivi per questa stagione. Dopo quattro vittorie consecutive siamo al secondo posto in classifica; a breve potremmo conquistare finalmente il primato assoluto”.

20151101_203347IEMMELLO – “Paradossalmente il gol iniziale poteva rivelarsi un episodio sfortunato, poiché andava a sconvolgere i piani tattici preparati durante la settimana”, ha dichiarato il centravanti Pietro Iemmello, autore della rete che ha sbloccato dopo appena due minuti la partita. “Abbiamo sofferto per tutto il primo tempo. Nella ripresa, con il ritorno al 4-3-3, siamo tornati a macinare il nostro solito gioco ed abbiamo trovato l’azione risolutiva per chiudere la partita”. Poche parole anche per l’altro marcatore di giornata, l’ex Latina Alberto Gerbo: “Non ricordo con esattezza l’azione del gol, ma la mia intenzione era, comunque, quella di scavalcare con un pallonetto il portiere”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi