Messina, Auteri: «Contribuire alla crescita». Sciotto e Pitino: «Programma triennale»

di

Pubblicato il 15 Luglio 2022 in Primo Piano

Presentazioni, obiettivi e programmazione. Torna a parlare il Messina e lo fa nella sua interezza nel giorno in cui Gaetano Auteri e Marcello Pitino si presentano (e ripresentano) alla città. Il tecnico siciliano raffigura il vero colpo di mercato della società giallorossa.

VALORE AGGIUNTO – Lavoro sotto traccia e nessun immobilismo. Ci tengono a rassicurare la piazza i vertici del Messina, sottolineando come allenatore e direttore sportivo siano a lavoro da giorni. Presentazione ufficiale delle due figure tecniche di riferimento, giornata ideale per mettere sul piatto scelte e obiettivi stagionali. «Non serve parlare di Gaetano Auteri – esordisce il presidente Sciotto -, la sua carriera dice tutto. Ci siamo trovati subito in sintonia, sia umana che calcistica. Sono sicuro che saprà tirare fuori il massimo dalla squadra, abbiamo in mente una rosa composta da un mix di giovani e calciatori esperti. Il nostro – conclude Sciotto – è un programma di crescita triennale». Breve e senza fronzoli il numero 1 giallorosso, un mantra seguito anche da tecnico e ds, nella consapevolezza che nessuna promessa valga più di un buon lavoro fatto sul campo. «La scelta della guida tecnica – spiega Marcello Pitino – è stata fondamentale e sottolinea la forza del rilancio del presidente. Per me parlare di Auteri è quasi superfluo. Siamo nati, calcisticamente, insieme. So benissimo cosa può dare e quanto possa essere il valore aggiunto di questa squadra. In rosa abbiamo 15 calciatori che il mister conosce bene, in più abbiamo già effettuato degli stage con dei giovani e scelto 4 di loro. Sono convinto – prosegue il ds – che sarà Auteri a rilanciare tanti dei calciatori già presenti in rosa. Non comandano i soldi, per questo dobbiamo riequilibrare rispetto alle stagioni scorse e non far stancare la proprietà. Rizzo e Piovaccari? Sono calciatori che hanno dato tanto e siamo in contatto. Prima di presentare un’offerta – chiarisce Pitino – dobbiamo valutare la rosa nel dettaglio e, soprattutto, restare nei parametri del budget. Quello che posso garantire, oggi, è il massimo impegno e tutta la competenza necessaria per rilanciare il Messina. Lo dobbiamo a una piazza che mostra sempre attaccamento e senso di appartenenza, due ingredienti necessari in questo mondo».

OBIETTIVO? MIGLIORARE – Il protagonista di giornata, però, resta il tecnico Auteri. Il vero asso calato dalla proprietà, allenatore vincente e votato alla ricerca di un calcio piacevole. Ultimi anni con qualche basso di troppo, ma a Messina gli obiettivi sembrano più a lunga scadenza: «Non ho la bacchetta magica, nella mia carriera ho sempre voluto lavorare di concerto con tutto l’ambiente. Mi ha convinto un progetto chiaro e graduale – spiega il tecnico -, il nostro obiettivo è quello di migliorare la stagione precedente. In carriera ho vinto con squadre importanti, ma ho scelto di allenare anche rose ricche di giovani e con ambizioni future. Sono siciliano e alla mia età sento di dover fare qualcosa per la mia terra. Voglio contribuire alla crescita e dare una dimensione stabile al calcio cittadino. Non amo fare proclami – continua Auteri -, mi auguro di essere protagonista di un percorso non breve e strutturato. La rosa? Conosco i calciatori, non vogliamo privarci dei calciatori più importanti. Cercheremo di giocare un buon calcio – conclude -, mi piacerebbe rivedere le famiglie allo stadio».

UMBRIA – Le ultime battute toccano al direttore generale, Lello Manfredi, che chiarisce le tempistiche sul prossimo ritiro ed i primi numeri della campagna abbonamenti: «Il ritiro si svolgerà in Umbria, a Cascia. Lunedì 18 luglio la squadra si radunerà in un hotel di Perugia e resteremo in ritiro fino a fine mese. Dopo, valuteremo se tornare in città o fermarci altrove. Ci piacerebbe far vivere Messina ai ragazzi, ma dobbiamo anche avere un campo su cui lavorare. Per troppo tempo il calcio messinese è rimasto nell’ombra, è tempo di uscirne. Campagna abbonamenti? C’è grande interesse, aspettiamo l’inizio della prossima settimana per un primo report».

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi