Messina-Benevento, Di Napoli: “Chiediamo scusa ai nostri tifosi”

di

Pubblicato il 16 gennaio 2016 in Primo Piano

Avvelenato. Questo il termine che il tecnico Arturo Di Napoli utilizza in sala stampa per definire il proprio stato d’animo: nessun alibi, le giustificazioni servono solo ai deboli. “Gara pessima, chiediamo scusa ai nostri tifosi”, ha dichiarato il tecnico, “se questa è la mia squadra io non posso fare l’allenatore; dobbiamo farci un esame di coscienza per riguadagnarci il rispetto dei tifosi: in una singola partita abbiamo vanificato quanto fatto di buono in questi mesi. Non ci sono cinque gol di scarto tra noi e il Benevento, mi assumo tutte le responsabilità per una sconfitta che brucia. Voglio parlare direttamente ai tifosi: i messinesi mi conoscono, devono fidarsi di me. Oggi abbiamo sbagliato tutto, ma ogni situazione deve essere analizzata con grande equilibrio”. Il tecnico batte i pugni sul tavolo, rabbia e concitazione nelle sue parole: “Vorrei parlare di tante cose, argomenti di cui probabilmente si discuterà nelle prossime settimane, ma in questo momento non posso: il sistema è sbagliato, arrivano continuamente segnali che nuocciono a questo sport. Oggi sono io il primo responsabile di questa sconfitta, evidentemente non sono riuscito a trasmettere serenità alla mia squadra, a caricarla positivamente prima di una gara contro un avversario di grande qualità. Abbiamo tradito i nostri tifosi, giusti i fischi a fine gara dopo una partita simile”.

IMG_3924

MARTINELLI – Poche parole per il difensore Luca Martinelli: “Sconfitta pesante, non possiamo permetterci di abbassare la tensione in maniera così vistosa. La X ritirata dalle quotazioni? Porcherie che non ci riguardano; il calcio è lo sport più bello del mondo, ma oggi è troppo spesso infangato da situazioni che ne macchiano la dignità”.

ARGURIO –  Amarezza anche nelle dichiarazioni del ds Christian Argurio: “Sono messinese, un risultato del genere mi fa stare ancora più male; dobbiamo capire quali siano i fattori che hanno condotto a questa sconfitta: perdere 5-0 è mortificante, faremo un’analisi approfondita sulle cause. Inutile individuare un colpevole in particolare, un eventuale gioco al massacro sicuramente non aiuterebbe a superare le difficoltà. Il mercato? Miglioreremo la rosa anche in ottica futura”.

BENEVENTO – Estrema soddisfazione per Gaetano Auteri, al secondo 5-0 consecutivo al San Filippo: “Il Benevento ha sfornato una prova autorevole sotto tutti i punti di vista. Ciciretti è un giocatore di grandissimo talento non ancora perfettamente cosciente di tutto il proprio potenziale. Stimo molto Di Napoli come uomo e professionista: la squadra è in crescita rispetto alla gara di andata, più organizzata tatticamente e guidata con grande sicurezza. Credo sia assurdo dover rispondere prima della partita alle voci su un risultato già scritto, intorno al calcio ruotano troppe discussioni estranee allo spirito di una leale competizione sportiva”.

* foto ©PeppeSaya

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi