Messina-Matera, Lucarelli: “Fermata una macchina da gol”

di

Pubblicato il 7 novembre 2016 in Primo Piano, Sala Stampa

“Eravamo considerati una squadra colabrodo, oggi abbiamo concesso al Matera solo un tiro da 25 metri. In queste settimane abbiamo gettato le basi per un lavoro importante”. Raggiante il tecnico Cristiano Lucarelli, il punto conquistato contro la squadra di Auteri è l’ennesimo segnale di una rigenerazione di tutti i valori emersi in questo inizio di campionato. “Sono felice della prestazione tattica – ha affermato l’allenatore toscano -. Abbiamo fatto quello che avevamo preparato in settimana: Ferri, Madonia, Milinkovic hanno arretrato il loro raggio d’azione per contrastare le avanzate degli avversari, la loro abnegazione è emblematica per il lavoro dell’intera squadra”.

IL RIMPIANTO – Una sola macchia in una partita tatticamente perfetta: “Il pareggio è un risultato giusto, peccato per la ripartenza di Foresta. Per il Messina è la quinta gara senza sconfitte, tuttavia siamo ancora indietro in classifica. Oggi abbiamo fermato un’autentica macchina da gol. Ora arriva una settimana tipo, potremo dunque migliorare la condizione atletica e provare nuovi esperimenti tattici. Mancini? Non aveva recuperato dopo il derby di Coppa Italia, alla vigilia lui stesso mi ha detto di essere al 50% della forma. Giochiamo più corti rispetto al passato e lasciamo dunque meno spazi, è cambiata in poco tempo l’intera fase difensiva della squadra. Da qui a dicembre, con questa applicazione potremo raggiungere la parte sinistra della classifica”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi