Messina, gruppo diviso. Si tratta il ritorno di Zanini

Messina, gruppo diviso. Si tratta il ritorno di Zanini

Pubblicato il 8 gennaio 2017 in Primo Piano

Vacanze terminate e ripresa dei lavori in casa Messina: il calciomercato non è ancora entrato nel vivo lasciando immutato il numero di uomini a disposizione di Cristiano Lucarelli. Troppe carte nel mazzo del tecnico livornese, chiara quindi la conseguenza di far lavorare separatamente i confermati da quelli con la valigia già pronta. La famosa lista di cui il mister giallorosso parla da tempo non ha ancora prodotto uscite: sono tanti i calciatori che dovranno lasciare Messina nelle prossime ore, in attesa solo degli sviluppi legati alle vicende societarie che sbloccheranno, ovviamente, anche il mercato giallorosso. Raduno al Celeste per Lucarelli e squadra, un paio di giorni di lavoro che porteranno poi alla prima amichevole del 2017 fissata per l’11 gennaio al Nuovo Comunale di Rocca di Caprileone contro l’USD Rocca. Impegno che verrà replicato il mercoledì successivo, questa volta a Capo d’Orlando contro il Città di Sant’Agata. Doppia sfida con due formazioni del campionato di Eccellenza buone per testare la condizione della truppa di Lucarelli, tecnico che spera di poter mettere alla prova alcuni volti nuovi nelle due uscite tirreniche. Sul mercato rimane l’impasse, chiara conseguenza delle trattative riprese con Franco Proto, anche se sono tantissimi i calciatori giallorossi richiesti da formazioni di Lega Pro.

IMG_3318 MILETO 2

CAVALLO DI RITORNO – C’è un nome nuovo, ma non troppo, legato al mercato del Messina ovvero quello di Matteo Zanini. Il jolly scoperto da Arturo e Lello Di Napoli che proprio con quest’ultimo sta facendo bene all’Akragas. Aria di smobilitazione in casa agrigentina, tanto che dopo gli addii di Marino e Salandria alcune voci parlavano, addirittura, di un possibile fallimento imminente. Smentita da più parti l’ipotesi, quello che resta è la necessità di restyling dei costi di gestione. Il sacrificio di Zanini porterebbe, infatti, all’arrivo di ben tre elementi da casa Messina buoni per calmierare le spese e mantenere dignitoso il livello tecnico. Due nomi sono noti da giorni: Francesco Mileto e Fabrizio Bramati, a loro si aggiunge anche quello di Marco Saitta. Per quest’ultimo e per Mileto si tratta di una precisa richiesta del tecnico Di Napoli, il Messina vorrebbe aggiungere anche il centrocampista romano che potrebbe essere gradito al mister campano.

TUTTI LO VOGLIONO – Demiro Pozzebon piace a tutti, o meglio è facile accostare il suo nome a tutte quelle formazioni in cerca di un forte attaccante. Da Foggia a Catania, passando per Vibonese, Taranto, Fano e Matera. Praticamente ovunque, proprio per questo motivo pare ancora difficile capire quale possa essere la destinazione del calciatore laziale. Il suo addio pare quasi scontato, la volontà del numero 9 giallorosso sarà decisiva a riguardo. Identico discorso per Andrea De Vito: l’offerta della Juve Stabia è troppo ghiotta, per il terzino ex Cittadella potrebbero arrivare novità già da lunedì. Akrapovic piace al Taranto, estimatori in tutti i gironi di Lega Pro per Capua mentre per Musacci, al momento, si registrano solo chiacchiere. Maccarrone non sembra rientrare nei piani di Lucarelli e piace al Catanzaro, pista mai veramente calda quella calabrese. In entrata l’idea è sempre quelli degli scambi, per questo un’operazione come quella di Zanini stuzzica il Messina.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi