Messina-Catania, Lucarelli: “Hanno venti punti più di noi”

di

Pubblicato il 25 febbraio 2017 in Primo Piano

Lo ripete tante volte, quasi a volerlo sottolineare con una forza maggiore rispetto a Pietro Lo Monaco. Non nomina mai l’ex patron giallorosso, ma la sottile vena sarcastica è palese quando Cristiano Lucarelli insiste sulla differenza tra il suo Messina ed il Catania. Una risposta di classe quella del tecnico livornese: cede la palla ai suoi avversari e lascia pressione e responsabilità al collega Petrone. “Loro sono una squadra fortissima, hanno venti punti più di noi. Mi aspetto che vengano a fare la partita, ad imporre il proprio gioco. Avremo bisogno dell’ennesima impresa stagionale per non uscire sconfitti. Quando arriva un nuovo allenatore la spinta è sempre tanta, il fatto che abbiano pareggiato col Taranto mi preoccupa ancora di più. Sono sicuro che verranno per fare una grande prestazione, hanno calciatori di categoria superiore in ogni reparto”. Un super Catania quello dipinto da Cristiano Lucarelli, il tecnico giallorosso è consapevole che l’arma migliore per vincere il derby di domenica pomeriggio sia il basso profilo. Uno stadio con presenze maggiori, una nuova proprietà e le tante aspettative sono già ingredienti importanti per trasformare un gara sentita in un evento da non bucare. Le paure di Lucarelli sono chiare e non celate, le stesse che il neo direttore sportivo Pitino aveva espresso nella conferenza di presentazione. “Questa è stata una settimana diversa, non la definirei normale perché comunque c’è stato qualcosa di extra campo. Questo clima di entusiasmo va gestito, non dobbiamo cadere nell’errore di pensare che tutto sia risolto. La paura di una forma di appagamento c’è, quando ci si compatta in un momento di grande difficoltà diventa normale rilassarsi una volta sistemati i problemi. Dovremo essere bravi a sfruttare questa nuova linfa di entusiasmo, costruire da adesso una base di solidità e di serenità con cui lavorare al meglio. Le cose da sistemare sono ancora tante, aspettiamo il 28 febbraio senza sorprese. Abbiamo già discusso sui piani futuri, ma con l’ufficialità sarà tutto più concreto”. La guardia da tenere alta a prescindere dal derby col Catania, il terrore che un gruppo unito dalle difficoltà possa adesso scadere nel banale relax da pancia piena. La classifica rimane pericolante, con l’arrivo della penalizzazione diverrà ancora peggiore, tutte cose che Lucarelli tiene bene a mente.

IL VECCHIO ED I NUOVI – “Pozzebon? Ha fatto le sue scelte, io le rispetto e non posso discuterle. Eravamo in un momento di grande difficoltà, lui cercava una stabilità che non potevamo dargli. Il mio ringraziamento va ad Anastasi, da Silva e Sanseverino. Nessuno voleva venire a Messina, tutti rifiutavano, loro hanno avuto coraggio nell’accettare questa destinazione”. Frecciata morbida quella di Lucarelli al suo ex attaccante, non traspare nessun rimpianto per l’addio del centravanti laziale. Al suo posto c’è un Anastasi da esaltare e un Plasmati da ricostruire. “Prima di Messina anche Pozzebon aveva numeri normali, qui ha trovato una continuità nuova. Mi aspetto lo stesso da Anastasi, gli manca solo un pizzico di ritmo partita. Su Plasmati abbiamo fatto le nostre valutazioni: chiaramente risente già dei carichi di lavoro, però crediamo che possa darci una mano nei minuti finali di gara. La sua fisicità ed esperienza sono armi importanti”.

RECUPERI – Non ancora stilata la lista dei convocati, già noto però il rientro in gruppo di tutti gli infortunati. Abbondanza per Cristiano Lucarelli, forse per la prima volta in stagione, tanto che la sua proverbiale pretattica può essere esaltata. “Recuperiamo sia Rea che Grifoni, anche Foresta è disponibile per giocare, questo non significa che però giocheranno. Noi abbiamo una identità di gioco precisa, conosciamo il sistema di Petrone ma siamo pronti a cambiare in caso di necessità. In questi mesi abbiamo mostrato una buona capacità di modificare in corso, siamo camaleontici e sapremo trovare le contromisure in caso di sorprese da parte del Catania”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi