Messina, il mistero Musacci e le altre storie

di

Pubblicato il 31 gennaio 2017 in Primo Piano

Una firma in arrivo, poi il ripensamento ed ecco che lo scambio che doveva accendere il finale del calciomercato del Messina viene cancellato: niente Taranto per Gianluca Musacci. Con lui sarebbe dovuto finire in Puglia anche Aron Akrapovic, in cambio al Messina sarebbe arrivato il centrocampista palermitano Fabrizio Lo Sicco. Calciatori convinti, le possibili firme sui contratti in arrivo per le 22.30, a mancare erano solo le ufficialità. Il colpo di scena arriva inaspettato quando il Messina decide di interrompere le trattative: non convinta dalla bontà dello scambio, la proprietà dei giallorossi poneva il veto al trasferimento del suo capitano in Puglia cancellando, così, il triplo trasferimento dato ormai per scontato.

16300433_1354309717976870_2005334978250308628_o

IL LUNGO ADDIO – Poco dopo le 18 è arrivata l’ufficialità del passaggio di Demiro Pozzebon al Catania a titolo definitivo, in cambio giungono a Messina il centrocampista Gladestony da Silva e l’attaccante Valerio Anastasi, entrambi con la formula del prestito. Operazione furba quella del Messina: abbattimento dei costi con il taglio di uno stipendio corposo e acquisizione di due calciatori di categoria a titolo temporaneo, così da poter pianificare la prossima estate senza avere sul groppone contratti pesanti. Trattativa mai in discussione, solo ritardata da qualche inghippo burocratico. Si chiude così l’avventura di Demiro Pozzebon a Messina, per lui 8 reti in campionato e prestazioni altalenanti. Altro addio quello di Riccardo Nardini: il calciatore, giunto a Messina lo scorso dicembre per espressa volontà di Cristiano Lucarelli, lascia Messina dopo 5 presenze ed una rete siglata proprio nella sua ultima uscita in giallorosso contro la Juve Stabia.

DOPPIA CESSIONE – Non solo prestiti in entrata per i giallorossi: si trasferisce a titolo temporaneo all’Akragas di Lello Di Napoli il centrocampista Fabrizio Bramati. Stessa destinazione, a titolo definitivo però, per il difensore Francesco Mileto. Quest’ultimo nelle ultime ore era stato corteggiato anche dal Bassano, più un sondaggio che un vero affondo. Nulla da fare invece per Saitta: l’esterno rimane al Messina non convinto dalla destinazione Akragas.

BOUTADE – Finisce in un nulla di fatto l’assalto dell’Ancona a Giordano Maccarrone, con il difensore catanese che non ha trovato l’accordo con la società dorica decidendo, quindi, di rimanere a Messina. Nei giorni scorsi si era provato ad intavolare uno scambio con l’attaccante Matteo Momentè, il rifiuto dell’ex Albinoleffe ha fatto naufragare la trattativa. Nulla da fare anche per un altro addio, quello di Giuseppe Capua. L’Arezzo la società più interessata al centrocampista campano, anche in questo caso solo chiacchiere ma nessuna vera trattativa.

LUCARELLI STOP – Non si muovono da Messina Andrea De Vito e David Milinkovic, il veto posto dal tecnico Lucarelli ha bloccato qualsiasi trattativa riguardante i due calciatori. Per il terzino non è mai scemato l’interesse della Juve Stabia, con la società campana pronta a concedere solo un conguaglio economico al Messina. Sono state Catania e Foggia le società più insistenti, invece, per David Milinkovic: il franco-serbo non ha ceduto alle sirene delle big del Girone C, fermato anche dalla volontà ferrea di Cristiano Lucarelli.

Questi i movimenti del Messina nel calciomercato invernale:

ACQUISTI: Gladestony da Silva (c, Catania), Anastasi (a, Catania), Sanseverino (c, Pisa)

CESSIONI: Ionut (d, rescissione), Lazar (c, Casarano), Rafati (c, rescissione), Pozzebon (a, Catania), Nardini (c, Pro Vercelli), Bramati (c, Akragas), Mileto (d, Akragas), C. Ciccone (c, Mantova)

La nuova rosa dei giallorossi a disposizione di Cristiano Lucarelli:

Portieri: Benfatta, Berardi, Russo

Difensori: Bruno, De Vito, Fusca, Grifoni, Maccarrone, Marseglia, Palumbo, Rea

Centrocampisti: Akrapovic, Bossa, Capua, Foresta, GLADESTONY, Mancini, Maniscalchi, Musacci, Ricozzi, Saitta, SANSEVERINO

Attaccanti: ANASTASI, N. Ciccone, Ferri, Gaetano, Madonia, Milinkovic

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi