Messina-Sancataldese, vietato fallire

Pubblicato il 2 dicembre 2017 in Primo Piano

La strada adesso è quella giusta. Un cammino cominciato in salita, un percorso che ha spazzato via le belle parole di inizio stagione e le momentanee illusioni. Ora però il Messina ha ricominciato a vivere. Un tragitto che sembra aver ritrovato linearità ed equilibrio, merito di un gruppo compatto, di un tecnico che trasmette idee e serenità. Identità tattica e lucidità mentale le armi della rinascita, accompagnate da un gioco propositivo e da un collettivo rigenerato dopo la batosta interna con la Vibonese. Tre vittorie e due pareggi nelle ultime cinque gare, segnale di buona condizione e salute. Ma Modica predica calma. Non bisogna sentirsi appagati perché c’è ancora tanto da migliorare e su cui lavorare, con la zona play out sempre in agguato: “Bisogna prima di tutto tirarsi fuori dalle zone basse, dipende tutto da noi. La classifica è frutto di un percorso lungo, alle prime otto gare avevamo raccolto solo tre punti. A maggio tireremo le somme, il campionato è ancora lungo e noi dovremo essere bravi a trovare propositività. Messina è una piazza speciale e tutti dobbiamo e possiamo fare qualcosa in più.”

AVVERSARI – Tre gare da non fallire prima della sosta, tutte alla portata dei biancoscudati. Solo sulla carta però, perché poi è il campo il giudice di tutto, è il terreno di gioco a fornire le risposte che servono. Al Franco Scoglio arriva la Sancataldese, appaiata in ottava posizione di classifica a quota venti punti, compagine temibile e ben organizzata. “L’avversario più ostico in questo momento”. Le parole di Modica non lasciano altre interpretazioni in una gara che i padroni di casa dovranno saper gestire e certamente non sottovalutare. “Hanno grande dinamismo e grande aggressività – prosegue il tecnico – una intelaiatura che parte da lontano. Sarà una partita tosta ma dipende tutto da noi: siamo in salute, abbiamo qualità e gli uomini per fare bene.”

MERCATO – Un Colombini in meno, un Rinaldi in più. E con l’ufficialità appena arrivata, il nuovo innesto classe ’98 sarà immediatamente a disposizione per la sfida di domani, sostituendo dunque il partente Gagliardini. Finestra di mercato in cui il Messina dovrà occupare i buchi fin qui evidenziati e lasciati aperti, potenziando il reparto under ed offrendo più soluzioni al mister, il quale osserva come “il mercato può incidere per chi vuole migliorarsi, a volte qualche squadra che non fa scelte oculate non riesce realmente a rafforzarsi”. Modica ne approfitta anche per parlare del suo rapporto con il presidente Sciotto: “E’ molto disponibile, abbiamo una buona intesa e parliamo una volta a settimana. Sa quello che ci serve per potenziare l’organico, ma dobbiamo perfezionare molti aspetti e non mi riferisco solo al parco giocatori. Da due mesi, ad esempio, siamo al Celeste con un generatore”.

SCELTE – La vera emergenza, se tale può definirsi, sarà in difesa. La partenza di Colombini e il forfait prolungato di Bruno complicano i piani di Modica. In più le non perfette condizioni di Cassaro, recuperato e convocato, ma non al meglio. Ecco perché Bucca rappresenta l’unica concreta alternativa per affiancare Manetta al centro del reparto arretrato, mentre sulle corsie esterne agiranno Lia e Polito. In mezzo al campo sicuri del posto Lavrendi e Maiorano. L’incognita resta Migliorini, apparso in netta ripresa nel corso dell’ultima settimana e disponibile anche per partire dal primo minuto. Spetterà poi al tecnico se schierarlo dall’inizio o confermare Pezzella, in crescita e in grande spolvero nelle recenti apparizioni, se si esclude la prova leggermente sottotono di Palmi. In avanti l’inamovibile Rosafio e la sorpresa Ragosta, che ha scalato le gerarchie. Il ballottaggio, a questo punto, è tra Mascari e capitan Cocuzza, pronti a sgomitare fino a domani per guadagnarsi l’ultima maglia da titolare. Tra i pali confremato Meo.

MESSINA (4-3-3): Meo; Lia, Manetta, Bucca, Polito; Maiorano, Migliorini, Lavrendi; Rosafio, Mascari, Ragosta.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi