Messina, Zanini: “L’esclusione? Ho voglia di tornare protagonista”

di

Pubblicato il 20 novembre 2015 in Primo Piano

L’estrema concorrenza in tutti i reparti, la voglia di essere sempre protagonista in campo. Trasformato dal tecnico Arturo Di Napoli da terzino a mezzala, l’ex Cosenza Matteo Zanini ha sofferto più di altri la panchina nelle ultime gare di campionato: “Mi sono sentito messo in disparte dopo le buone prove disputate contro Matera, Fidelis Andria e Lupa Castelli. Quando non ho preso parte alla sfida dello “Zaccheria” di Foggia ho iniziato a chiedermi i motivi di questa esclusione. I troppi pensieri nella testa hanno condizionato inevitabilmente anche il mio rendimento settimanale in allenamento. Ho già chiarito con il tecnico ogni dettaglio, sono pronto a rimettermi in gioco a partire dalla trasferta di Catanzaro”.

IL NUOVO RUOLO – La lunga querelle per il tesseramento in attesa dello svincolo dalla Torres, l’estenuante attesa prima di poter indossare in gare ufficiali la maglia del Messina. Di Napoli lo ha reso uno degli interpreti più dinamici della mediana giallorossa dopo una carriera spesa prevalentemente nel ruolo di terzino: “Da difensore, chiaramente, avevo pochissime possibilità di spingere, dalla mia nuova posizione riesco ora ad inserirmi con profitto in tutte le trame offensive.  Il derby ci ha lasciato grande entusiasmo, abbiamo combattuto ad armi pari contro una squadra costruita per puntare al salto di categoria. Dopo la sfida con il Catania affronteremo il Catanzaro con la consapevolezza di poter continuare a lottare per qualcosa di più della semplice salvezza”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi