Franco Proto: “Scenda in campo la città”

Pubblicato il 23 aprile 2017 in Primo Piano, Sala Stampa

Un frizzante e sorridente presidente Franco Proto quello che interviene ai microfoni di Radio Amore per commentare la grande vittoria dei suoi ragazzi sul difficile campo del Lecce: “Una vittoria non inaspettata perché lo staff tecnico ha studiato e preparato benissimo la sfida. Devo fare i complimenti soprattutto ai ragazzi, finalmente audaci e bravi nell’ottenere quanto meritato. Lucarelli? Bravissimo. Ha guidato la reazione con un grande lavoro in settimana”. Entusiasmo giustificato quello del numero uno giallorosso, una vittoria quella in Salento che cancella la sconfitta contro il Melfi e riavvicina il Messina alla salvezza diretta: “Adesso le prospettive tornano buone per questo finale di stagione, il mondo dell’informazione che voleva una squadra più coraggiosa dopo Fondi è stato accontentato dalla prestazione di oggi. Avevamo la responsabilità di vincere, i ragazzi sono stati bravi a fronteggiare questa situazione. In settimana ho avuto un colloquio con la squadra, era già capitato in due circostanze ed era sempre arrivata una vittoria nel match successivo. Possiamo dire che non c’è due senza tre”. La gioia non illude, il cammino verso la salvezza è ancora lungo e la testa va immediatamente alla sfida di domenica prossima contro il Cosenza: “Dobbiamo evitare i playout. I ragazzi sono certo che avranno un atteggiamento diverso rispetto a quanto visto col Melfi, meritiamo di chiudere alla grande questo campionato. Diamo un senso a questa mia lucida follia: quando io e Lello Manfredi abbiamo iniziato questa avventura sapevamo che sarebbe stato complicato su tutti i fronti, adesso meritiamo il premio finale. Adesso abbiamo bisogno di tutta la città al nostro fianco, lo storico zoccolo duro che ci segue in casa ed in trasferta deve essere accompagnato da chi ha atteso fin troppo per tornare allo stadio. Gradirei uno stadio con tante presenze per dire grazie alla squadra dell’impresa di oggi e per spingerli verso una salvezza senza playout”.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi