Il morso del Cobra: il Messina piega il Portici

di

Pubblicato il 7 gennaio 2018 in Primo Piano

Ci pensa Ragosta. Una rete dell’attaccante campano basta per piegare un Portici volenteroso e fermato nel primo tempo da un super Federico Meo. Messina meno brillante del solito ma paziente e maturo: la squadra di Modica impara a soffrire e morde nel momento giusto col “Cobra” Ragosta bravo a sfruttare la sua rabbia agonista dopo la panchina iniziale. Vittoria fondamentale per i giallorossi, l’obiettivo playoff resta e vivo e l’inizio di 2018 premia il lavoro di Modica durante la lunga sosta.

MIRACOLOSO – Non recupera Andrea Migliorini che si accomoda in panchina. Mister Modica perde il suo regista e affida il centrocampo al giovane Bossa, sorpresa anche in difesa dove torna Meo tra i pali con Bruno dirottato a destra e Manetta in coppia con Cassaro. In avanti con Yeboah e Rosafio ennesima chance concessa a Cocuzza. Nel Portici conferme per gli uomini che hanno chiuso l’anno con la vittoria sulla Gelbison: coppia avanzata Murolo e De Filippo per il tecnico Maiuri. Non si accende il Messina nella prima parte di gara, Portici più volenteroso e giallorossi che faticano ad innescare Rosafio e Yeboah nonostante un Bossa più stimolato del solito. Sono i campani ad essere più pericolosi e l’occasione arriva ghiotta: Murolo salta Cassaro in piena area, il contatto è netto e per il signor Giaccaglia è calcio di rigore. Lo stesso numero 10 si presenta dal dischetto, Meo respinge con i piedi e chiude la propria porta. L’errore spegne il Portici e rilancia il Messina: Rosafio comincia a scaldarsi e una sua imbucata per Bruno crea scompiglio. Palla del terzino verso il limite, Lavrendi controlla ma il suo sinistro è impreciso. Portici meglio messo in campo e più convinto, Messina in difficoltà rispetto alle ultime prestazioni interne.

IL MORSO – Ripresa senza sussulti, Portici meno pericoloso ma Messina che non costruisce e dalle parti di Sorrentino non arrivano pericoli. Centrocampo che fatica ad incidere: Bossa si intimidisce e Lavrendi pecca di imprecisione. Mister Modica pesca Bettini e rivoluziona i suoi, Lia torna in fascia alla ricerca di una spinta maggiore. Sornioni i campani che con Pandolfi sfiorano il vantaggio, ci vuole ancora un super Meo in uscita bassa a chiudere lo specchio. Non punge praticamente mai il Messina: fuori Cocuzza e Yeboah con Modica che spera di trovare energie positive in Mascari e Ragosta. L’attaccante campano incide quasi immediatamente: lancio di collo esterno di Bettini, giocata spettacolare che lancia il compagno verso l’area avversaria. Spietato e freddissimo Ragosta, destro piazzato sul palo lungo e Messina in vantaggio. Grande impatto sulla gara di Bettini che domina tecnicamente il centrocampo, Portici stordito dalla rete giallorossa e gioco più confuso per un Maiuri che prova a ridisegnare la sua squadra. Campani confusi e Messina che ci prova, senza successo, in contropiede con l’arrembante Mascari. Gestione senza patemi nel finale di gara, neanche i 6 minuti di recupero bastano al Portici per trovare il pari. Messina bravo e attento, vittoria che profuma di rilancio.

MESSINA  1

PORTICI    0

MARCATORE Ragosta al 30′ s.t.

MESSINA (4-3-3) Meo; Bruno, Manetta (dal 17′ s.t. Bettini), Cassaro, Cozzolino; Lia, Bossa (dal 42′ s.t. Balsamà), Lavrendi; Rosafio, Yeboah (dal 25′ s.t. Mascari), Cocuzza (dal 25′ s.t. Ragosta). (Rinaldi, Polito, Iudicelli, Migliorini, Granado, Mascari). All. Modica

PORTICI (4-2-4) Sorrentino; De Magistris (dal 39′ s.t. Konate), Russo, Albanese (dal 31′ s.t. Nocerino), Boussada; Di Pietro, Fontanarosa; Varriale, Murolo (dal 24′ s.t. Maggio), De Filippo (dal 16′ s.t. Pandolfi), Sandu. (Montella, Montuori, Visone, Mambella, Imbimbo). All. Scotto (Maiuri squalificato)

ARBITRO Giaccaglia di Jesi

NOTE Spettatori 500. Ammoniti Di Pietro, Rosafio, Albanese, Pandolfi. Corner 7-4. Recupero 1′ e 6′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi